itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Valguarnera Caropepe

Valguarnera Caropepe Scorcio di Valguarnera Caropepe

Alla scoperta di Valguarnera Caropepe, insediamento abitativo dal 4.000 a.C.

  Le origini dei nomi di certi luoghi sono a volte misteriose. È il caso del bel borgo di Valguarnera Caropepe, in provincia di Enna, sulle pendici dei monti Erei. La prima parte del toponimo proviene sicuramente dal fondatore del paese, Giovanni Conte di Assoro, della famiglia dei Valguarnera, che nel 1549 ottenne dall’imperatore Carlo V l’autorizzazione ad edificare l’abitato nel feudo di Caropepe. Sulle origini della seconda parte del nome, invece, sono fiorite varie ipotesi. La più attendibile, e al tempo stesso più romantica, attribuisce al toponimo derivazioni arabe, col significato di “villaggio del mio amato”. Altri sostengono che nel Trecento il casale prese il nome del signorotto che lo dominava in quel tempo, Lamberto di Carupipi, così da essere chiamato “Carrapipi”.
Valguarnera Caropepe si affaccia sulla valle del Dittaino. Così la descrive uno dei valguarneresi più illustri, monsignor Giacomo Magno nelle sue “Memorie storiche di Valguarnera Caropepe”: «Catene di colline e di montagne da ogni parte lo circondano, distinte e chiare se vicine, incerte e grigie se lontane. [...] I campanili aguzzi di S. Anna e S. Antonino, il palazzo del Principe sul ciglio di un precipizio, quello che fu il pastificio Dell’Aria, le case popolari, la stazione ferroviaria, il palazzo D’Amico, il palazzo delle scuole, ecco gli edifici che spiccano di più nella uniformità dell’abitato». L’impianto urbano si sviluppa seguendo uno schema di strade ortogonali, avente come asse principale la via Matteotti, che conduce in Piazza della Repubblica, dove sorge la secentesca Chiesa Madre. Costruito sul modello della Cattedrale di Catania, l’edificio religioso è dedicato al Patrono San Cristofero e si trova nei pressi del Palazzo comunale. Al suo interno custodisce numerosi dipinti di Santi e di immagini sacre. Molto suggestive sono la chiesa dedicata a Sant’Anna, con il suo bel campanile maiolicato, e la Chiesa di San Francesco di Paola, situata nella zona alta del paese, con gli interni adorni con fregi in oro zecchino. Si dice che sia stata realizzata sopra un santuario dedicato alla dea Demetra, e che nell’abside vi sia inglobata un’antica torre di avvistamento.
_________________________________

COSA VEDERE VICINO VALGUARNERA CAROPEPE

 Le prime tracce di presenza umana in questo territorio risalgono agli albori della civiltà umana, come dimostrano i resti di un insediamento abitativo venuto alla luce negli anni ’90, durante alcuni lavori di edilizia tra le colline di contrada Màrcato, alla periferia del paese. In loco, infatti, sono stati ritrovati reperti risalenti al quarto millennio a. C., uno scheletro dell’età del Rame e ceramiche dell’età del Bronzo, che hanno consentito ai valguarneresi di rivedere la storia del proprio paese. C’è chi pensa che probabilmente gli uomini antichi si recavano sui costoni nei pressi del villaggio preistorico ad osservare le stelle, come in una sorta di centro astronomico. Di grande interesse è anche il sito archeologico che sorge presso il Monte Rossomanno, nel vicino territorio di Enna, dove oggi si trova la Riserva Naturale Orientata Rossomanno, Grottascura, Bellia. Sul monte sono stati rinvenuti resti di insediamenti che abbracciano un arco temporale che dal VII sec. a.C. si snoda cronologicamente sino al periodo bizantino, tra i quali quelli di una vasta necropoli risalente al periodo greco. Gli storici ritengono che qui dovesse sorgesse anche la perduta cittadella di Magella, distrutta nel II sec. a.C. assieme alla vicina Morgantina.
  Sempre nel territorio di Enna sorge il Parco minerario di Floristella-Grottacalda con le sue miniere di zolfo dove un tempo lavoravano migliaia di valguarneresi, che prende il nome dal nome dell’antico proprietario, il Barone Pennisi di Floristella.
_________________________________

FESTE E SAGRE VALGUARNERA CAROPEPE

Marzo – Festa di San Giuseppe
  Il 19 marzo a Valguarnera Caropepe si celebra il Santo Patriarca, compatrono del paese, con una festa che dura diversi giorni, nei quali si può assistere alla processione del simulacro per le vie del centro, al corteo della Sacra Famiglia e fare visita alle tradizionali tavolate di San Giuseppe. Il Patriarca viene celebrato anche il 19 agosto con la sfilata dei cavalli, la processione della Sacra Famiglia e la Tavolata di San Giuseppe.

Agosto - Festa di San Cristoforo, patrono
  Il Santo Patrono di Valguarnera Caropepe viene celebrato il 25 agosto di ogni anno con una grande festa e la processione serale del simulacro per le vie del paese.

Dicembre – Festa di Santa Lucia
  La sera del 12 dicembre, in occasione della festa di Santa Lucia, viene condotto per le vie del paese il “pagliolo”, una sorta di cero votivo alto 5 metri, acceso in cima e realizzato con arbusti di paglia, assieme al quadro raffigurante la martire, al suono della banda musicale. Nelle piazze tutt’attorno si innalzano le fiamme dei “burgia”, i grandi falò allestiti dalla gente del posto in onore della Santa.

_________________________________

PRODOTTI TIPICI VALGUARNERA CAROPEPE

 Nel territorio di Valguarnera si producono mandorle, nocciole, olive, uva, formaggi e lo zafferano, ovvero l'Oro Rosso di Sicilia. Tra i prodotti tipici locali vi sono le specialità dolciarie, soprattutto quelle preparati durante i periodi di festa come la pagnuccata e i cassateddi di ricotta, che si gustano durante la festa di San Giuseppe, la cuccìa e i panuzzi di Santa Lucia e i dolci tipici siciliani.
_________________________________

COME ARRIVARE A VALGUARNERA CAROPEPE

 Da Palermo: Autostrada A19 PA-CT, uscita Enna. Prendere la SS 117 bis. Proseguire su SS 192, seguire le indicazioni per Valguarnera e continuare su SP 4 sino a Valguarnera Caropepe.

 Da Catania: Autostrada A19 PA-CT, uscita Dittaino. Proseguire sulla SS 192 e SP 4 in direzione di Valguarnera Caropepe.

© Riproduzione riservata

 

Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Enna
  • Altitudine: 590 m. s.l.m.
  • Popolazione: 8.070
  • Prefisso: 0935
  • CAP: 94019
  • Abitanti: valguarneresi o caropipàni
  • Santo Patrono: San Cristoforo
  • Festa: 25 agosto

Plugin 4

From:

Module 1

Scopri il territorio di Valguarnera Caropepe

Prodotti Tipici

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito

We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…