itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Bandiere Verdi 2019: spiagge a misura di bambino

I parametri che le contraddistingono riguardano la sabbia per i giochi in spiagga, il mare limpido e con i fondali bassi e arenosi, ma anche le aree per cambiare ed allattare i più piccoli e la presenza di bar e ristoranti nelle vicinanze. Sono queste gli elementi distintivi che rendono una spiaggia perfetta per i più piccoli e per le loro famiglie.
Il 28 giugno a Praia a Mare, in provincia di Cosenza, si è svolta la cerimonia per la consegna delle Bandiere Verdi 2019 che premia le spiagge più accessibili ai piccoli. La lista era stata già stilata in Primavera dall’Associazione nazionale dei pediatri. Da Nord a Sud, le spiagge italiane ideali per i piccoli bagnanti sono quindi segnalate con la Bandiera verde.

La Bandiera Verde è un riconoscimento che dal 2008 è un importante punto di riferimento per chi ha in programma le vacanze al mare con i bambini e viene assegnato con il contributo di moltissimi pediatri, i quali selezionano i lidi maggiormente adatti, proprio con l'obiettivo di aiutare le famiglie a scegliere le località di mare per trascorrere le vacanze nel modo più idoneo e sicuro. Il progetto Bandiere Verdi è curato dal pediatra Italo Farnetani  e dal 2008 ha coinvolto complessivamente 2.305 pediatri. Quelli che hanno partecipato alla selezione delle spiagge Bandiere Verdi 2019 sono stati 170.

La Bandiera Verde: le  spiagge premiate 2019

Non tutte le spiagge sono adatte ai più piccoli ma è bene sapere che per il 2019 le Bandiere Verdi sventoleranno su 142 lidi italiani, e la lista cresce di anno in anno. Per il 2019 sui gradini più alti del podio sono salite la Calabria, con ben 18 spiagge, la Sicilia e la Sardegna, entrambe con 16 lidi premiati. Le regole che rendono una spaggia baby friendly riguardano la limpidezza dell'acqua, che deve anche mantenersi bassa vicino alla riva, la presenza di sabbia, naturalmente pulita, per i giochi di ogni tipo e per la costruzione di torri e castelli, di spazio fra gli ombrelloni, di bagnini e di scialuppe di salvataggio ed anche di spazi per cambiare il pannolino o allattare, e nelle vicinanze non devono mancare bar, gelaterie, negozi, ristoranti e strutture sportive per il divertimento dei genitori. Perché la vacanza al mare dei piccoli deve essere un modo per trascorrere una piacevole giornata all’aria aperta e giocare insieme ai genitori.

Bandiere Verdi 2019 Sicilia: elenco spiagge per bambini

Le Bandiere Verdi 2019 Sicilia le spiagge quindi a misura di bambino sono 16 e sparse lungo tutta la costa dell'isola. In particolare, la spiaggia di Cefalù è stata la prima spiaggia siciliana premiata con la Bandiera Verde nel lontano 2008, la spiaggia di Porto Palo di Menfi nell'agrigentino è presente nella lista Bandiere Verdi dal 2010 ed è il terzo anno consecutivo che tutto il litorale netino viene promosso a pieni voti.

Sicilia spiagge baby friendly promosse dai pediatri per l'Estate 2019:

- Spiaggia di Balestrate (PA)
- Spiaggia Tre Fontane - Torretta Granitola a Campobello di Mazara (TP)
- Spiaggia Casuzze - Punta secca - Caucana di Santa Croce Camerina (RG)
- Spiaggia di Cefalù (PA)
- Spiaggia di Giardini Naxos (ME)
- Spiaggia di Ispica - Santa Maria del Focallo (RG)
- Marina di Lipari-Acquacalda-Canneto (ME)
- Marina di Ragusa (RG)
- Lido Signorino di Marsala (TP)
- Spiaggia di Mondello (PA)
- La Plaja di Catania
- Spiaggia Porto Palo di Menfi (AG)
- Spiaggia di Pozzallo - Pietre Nere, Raganzino (RG)
- Spiaggia di San Vito Lo Capo (TP),
- Spiaggia Scoglitti a Vittoria (RG)
- Spiaggia di Vendicari a Noto (SR)

© Riproduzione riservata

  • Pubblicato in Luglio

Festa di Sant'Antonio Abate - Nicolosi

La festa di Sant'Antonio Abate a Nicolosi, le processioni con il simulacro della Madonna delle Grazie e con le Reliquie di Sant'Antonio Abate e di Sant'Antonio di Padova, l'emozionate "Svelata" della statua, la "Cantata " in onore di Sant'Antonio Abate, il tradizionale appuntamento con la benedizione degli animali e l'a 'cchianata 'a sciara.

La Festa di Sant'Antonio 2019 a Nicolosi

La festa in onore di Sant'Antonio Abate  a Nicolosi ha luogo la prima domenica di luglio ed è molto sentita da tutti i nicosiani. Il santo è compatrono del paese alle porte dell'Etna e ogni anno viene celebrato con solenni festeggiamenti come il Patrono Sant'Antonio di Padova.
Il culto di Sant'Antonio Abate a Nicolosi si diffuse nel XVII secolo, epoca a cui risale la pregevole statua che raffigura il Santo con il volto scuro seduto maestosamente e con addosso sontuosi paramenti abbaziali, conservata presso la Chiesa Santa Maria delle Grazie e che, il giorno di festa, viene portato in processione. Sant'Antonio Abate è considerato il protettore di Nicolosi e a lui i nicolosiani si rivolgono sempre soprattutto quando il centro abitato viene minacciato dalla lava dell'Etna. Un altarino votivo in onore di Sant'Antonio Abate venne eretto alla sciara, nel luogo in cui nel 1886 il fronte lavico si fermò per intercessione del Santo, dopo che i fedeli ne portarono in processione la statua e le Reliquie. Ancora oggi, nei giorni di festa, il pesante fercolo del Santo viene tirato lungo la ripida salita della sciara, in cima alla quale si trova l'altarino.
Il 17 gennaio è il giorno della festa liturgica, è preceduto dal novenario e culmina con la svelata del simulacro e la messa pontificale. Nel giorno di festa vengono benedetti i cucciddateddi, invece qualche giorno prima alla comunità nicolosiana viene distribuita la carne di maiale benedetta. E' questa un'antica tradizione che un tempo vedeva un maialino lasciato girovagare per le strade del paese a cui la gente per devozione dava da mangiare quello che aveva. Nei giorni precedenti la festa, il maialino veniva macellato e la sua carne distribuita alle famiglie del paese.
La festa estiva di Sant'Antonio Abate comprende diverse processioni che hanno inizio il primo venerdì di luglio, giorno in cui per il centro abitato si snoda la processione dei fedeli che accompagnano la Madonna delle Grazie e la Reliquia di Sant'Antonio Abate, dalla Chiesa di Santa Maria delle Grazie alla Chiesa Madre, per esporli alla venerazione della comunità intera. Il giorno seguente ad essere portati in processione per le vie cittadine saranno i Tre Santi Patroni del paese, ovvero i simulacri e le reliquie di Sant'Antonio Abate, di Sant'Antonio di Padova assieme alla statua Madonna delle Grazie. La processione comincia nel tardo pomeriggio, al termine della Santa Messa Solenne e si conclude in serata con l'arrivo nella chiesa di Santa Maria delle Grazie, dove avviene l'attesa "Svelata" del simulacro di S. Antonio Abate.
A mezzogiorno della domenica di festa, tra il suono festoso delle campane e lo sparo di fuochi d'artificio, il simulacro del Santo Protettore esce dalla chiesa ed ha inizio la processione che lungo il suo percorso farà tappa in piazza San Fancesco per la tradizionale benedizione degli animali. Il lunedì successivo è il giorno della Cantata con cui il Santo viene accolto al'uscita dalla chiesa Madre, della tradizionale salita alla sciara e della benedizione degli automezzi.
Nei giorni della festa di Sant'Antonio Abate a Nicolosi si svolgono diverse manifestazioni e spettacoli.

© Riproduzione riservata

Programma 2019 Festa di Sant'Antonio Abate di Nicolosi

Dal 3 al 5 luglio
Triduo di preprarazione
Ore 18,30 - Parrocchia S. Maria delle Grazie
Preghiera del Santo Rosario e della Coroncina in onore del Santo
Ore 19,00 - Parrocchia S. Maria delle Grazie
Celebrazione Eucaristica presieduta dal Rev. Sac. Giuseppe La Giusa, Priore Parroco di San Filippo in Agira. La celebrazione sarà animata dal Coro S. Giuseppe

Venerdì 5 luglio
Ore 18,30 - Parrocchia S. Maria delle Grazie
Preghiera del Santo Rosario e della Coroncina in onore del Santo
Ore 19,00 - Parrocchia S. Maria delle Grazie
Celebrazione Eucaristica. Parteciperà alla funzione liturgica il gruppo Unitalsi di Nicolosi
Al termine, processione lungo la via Etnea con il simulacro della Vergine SS. delle Grazie e la Reliquia di S. Antonio Abate sino in Chiesa Madre dove saranno esposti alla venerazione dei fedeli
A seguire saluteremo Maria Santissima con alcuni canti eseguiti dal coro giovanile "S. Antonio di Padova"

Sabato 6 luglio
Ore 9,00 - Parrocchia Spirito Santo
Celebrazione Eucaristica
Ore 12,00
Il suono delle campane a festa e gli spari di colpi a cannone, annunziano l'inizio dei festeggiamenti
Ore 18,00
Ingresso del Corpo Bandistico "Amici della Musica" diretto dal Prof. M° Carmelo Vinci e sfilata del gruppo "Majorettes Amici della musica" per le vie del centro con sosta in Piazza Vitt. Emanuele
Ore 19,00
Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal parroco Sac. Antonino Nicoloso
La celebrazione sarà animata dai Cori Giovanili "Vox Militiae Christi" e "S. Antonio di Padova"
Al termine, in cammino con i nostri Santi Protettori, la Vergine SS. delle Grazie e le Reliquie dei Santi Patroni S. Antonio di Padova e S. Antonio Abate, processione attraverso le vie: Etnea, Card. G.B. Dusmet, G. De Felice, G. Garibaldi ed Etnea
Prenderanno parte le Autorità Civili e Miltari di Nicolosi  e Città Sant'Angelo
Parteciperanno le Confraternite cittadine del SS. Sacramento, Maria SS. del Carmelo, Circolo Cattolico S. Antonio di Padova, la venerabile Confraternita di S. Antonio Abate, il gruppo Unitalsi di Nicolosi, le Associazioni Ecclesiali, i Gruppi di volontariato e i fedeli. Presenziranno la gemellata Confraternita S. Antonio di Padova di Città S. Angelo (PE), il comitato festeggiamenti e la confraternita S. Antonio Abate di Pedara, la Deputazione Festa, i comitati cerei e i partiti S. Angela Merici, Madre Chiesa (Mastri), S. Orsola, S. Nicolò Panzera di Misterbianco, il Circolo cittadino S. Antonio Abate di Camporotondo Etneo, la Confraternita S. Antonio Abate di Troina (EN), la Confraternita S. Antonio Abate di S. Domenica Vittoria (ME), la Confraternita femminile di San Giuseppe di Spadafora (ME), la confraternita del SS. Crocifisso e la Confraternita di Maria SS. Addolorata di Barrafranca (EN)
All'arrivo in Parrocchia S. Maria delle Grazie, svelata del Simulacro di S. Antonio Abate
Canto degli Inni e Benedizione Solenne con le Reliquie dei Santi Patroni
Ore 22,00 - Piazza Vitt. Emanuele
Spettacolo musicale

Domenica 7 luglio
Ore 8,30
Passeggiata del Corpo bandistico "Amici della Musica" diretto dal Prof. M° Carmelo Vinci per le vie principali del paese
Ore 8,30 - 11,00 - 19,00 - Parrocchia Spirito Santo
Celebrazioni Eucaristiche
Ore 10,30 - Parrocchia S. Maria delle Grazie
Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da Don Idelbrando Scicolone, Abate
Prenderanno parte le Autorità Civili e Militari. Animerà la celebrazione la Corale Polifonica "Mater Divinae Gratiae" diretta dal M° Antonio Sciuto
Ore 12,00
Uscita del Simulacro di S. Antonio Abate, accolto dai fedeli tra il suono festoso delle campane, dal lancio di carte colorate, dallo sparo dei fuochi d'artificio
Inizio della processione che percorrerà le vie: Etnea, L.go dei Vespri, N. Bixio, Mazzaglia, a ricordo della prodigiosa preservazione dell'antica Chiesa S. Maria delle Grazie e di alcune case circostanti dal terremoto e dalla pioggia di cenere durante la disastrosa eruzione dei Monti Rossi del 1660. Proseguirà quindi per le vie: N. Bixio, G. De Felice, P.zza San Francesco, Calvario
In Piazza San Francesco, breve momento di preghiera e Benedizione degli animali
Attraverso via Garibaldi farà rientro in Chiesa Madre
Ore 18,00
Ingresso del Corpo Bandistico "Amici della Musica" di Nicolosi per le vie del centro con sosta in Piazza Vitt. Emanuele
Ore 19,00 - Parrocchia Spirito Santo
Celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Barbaro Scionti, parroco della Cattedrale di Catania
La celebrazione sarà animata dalla Corale Parrocchiale "Spirito Santo" diretta dal M° Letizia Bonanno
A seguire, uscita del Simulacro di S. Antonio Abate che percorrerà le seguenti vie: Etnea, Roma, V. Bellini, Consoli, F.lli Gemmellaro (Nord), Foranea, Padovano, Mentana, Consoli, Mantova, Della Quercia, Verdi, Fiume, Padova, Della Quercia, F.lli Gemmellaro, Longo, Manganelli, Mazzaglia, Ardua, IV Novembre, Anselmi, Abate Longo, Tomaselli, Dante, G. Marconi, G. Milana, M. D'Ungheria, Etnea
L'ingresso del fercolo in Piazza Vitt. Emanuele sarà accolto da uno spettacolo pirotecnico
Rientro in Chiesa Madre

Lunedì 8 luglio
Ore 9,00
Celebrazione Eucaristica presieduta dal Sac. Vincenzo Fatuzzo, parroco in S. Agata al Borgo (CT)
Ore 9,30
Ingresso del Corpo Bandistico "Amici della Musica"
Ore 10,00
Uscita del Simulacro del Santo e processione attraverso le vie: Etnea, Venezia, Gorizia, Barbagallo, D'Acquisto, Melchiorre, M. D'Ungheria, V. Veneto, Barbagallo, Trieste, Delle Scuole, De Felice, Bertino, Pappalardo, Colombo, Mompilieri, Stretto, Pappalardo, Conte, Manuele, Genova, Marina, Somma, Fornace, G. Marconi, Vaccarini, Stoppani, Lombardia (nord), G. Marconi, V. Monti, G. Verga, G. Marconi, Garibaldi e rientro in Chiesa Madre
Ore 18,00
Ingresso del Corpo Bandistico "Regina d'Italia" diretto dal Prof. M° Orazio Sapienza e del compllesso bandistico "Amici della Musica" diretto dal Prof. M° Carmelo Vinci, sfilata per le vie del centro con sosta in Piazza Vitt. Emanuele
Ore 19,00
Solenne Celebrazione Eucaristica preseiduta da Sua Ecc.za Mons. Salvatore Pappalardo, Arcivescovo Metropolita di Siracusa. Al termine, uscita del Simulacro che sarà accolto da parte del popolo con l'esecuzione dell'antica Cantata
Processione lungo le  vie: Etnea, Padovano, Firenze, Roma, F.lli Gemmellaro (Sud), Verdi, Messina, C. Battisti, S. Maria delle Grazie, Etnea, Card. G. B. Dusmet, Anselmi, Dante, Gibuti, Marconi, Milana. L'arrivo nello spiazzale antistante Via S. Antonio alla Sciara sarà salutato dai Musici del Grupp "Ibla Major" di Paternò
Con grande devozione i devoti percorreranno la via S. Antonio alla Sciara, fino all'Altarino votivo dedicato a S. Antonio Abate, dinanzi al quale si terrà un breve momento di preghiera
Proseguendo lungo il Viale della Regione (sino all'angolo di via F.lli Gemmellaro)
Nelle vie e nelle piazze adiacenti sarà impartita la Benedizione degli Automezzi
Multiforme spettacolo pirotecnico
Attraverso le vie G. Milana, G. Garibaldi, Piazza Vitt. Emanuele ed Etnea il Simulacro sarà accompagnato dalla popolazione devota da lanci di fiori e carte colorate sino alla Parrocchia "Santa Maria dellle Grazie". Benedizione Solenne con la Reliquia del Santo e chiusura del simulacro di S. Antonio Abate che sarà riposto nella cameretta eretta dai reduci della Grande Guerra 1915-1918, tra i canti e le acclamazioni dei devoti

1-2 luglio e da Martedì 9 luglio
Ore 19,00 - Chiesa Maria SS. del Carmelo
Celebazione Eucaristica in preparazione alla solennità della Madonna del Carmelo

Domenica 14 luglio
Ore 8,30 - 19,00 - Parrocchia Spirito Santo
Celebrazioni Eucaristiche
Ore 10,30 - Parrocchia S. Maria delle Grazie
Svelata del Simulacro di S. Antonio Abate, a seguire Celebrazione Eucaristica
La celebrazione sarà animata dal Coro Giovanile Parrocchiale "Vox Militiae Christi"
Ore 18,30 - Parrocchia Spirito Santo
Preghiera del Santo Rosario e della Coroncina in onore del Santo
Ore 19,00
Celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Salvatore Genchi, Vicario generale
Al termine della Celebrazione, Benedizione Solenne con la reliquia del Santo e chiusura del Simulacro nella sua cameretta, tra i canti di lode e le acclamazioni dei devoti

Eventi collaterali

Venerdì 5 luglio
Ore 21,30 - Piazza Vitt. Emanuele
Trofeo "S. Antonio Abate" - Gara podistica

Sabato 6 luglio
Ore 22,00 - Piazza Vitt. Emanuele
Spettacolo musicale a cura dei ragazzi dell'istituto comprensivo "G. Dusmet" di Nicolosi

Domenica 7 luglio
Ore 22,00 - Piazza Vitt. Emanuele
Concerto musicale del gruppo "I Paprika" con la speciale partecipazione del duo "I Violinisti in Jeans"

Le mete preferite degli italiani ad Agosto

I luoghi da vedere in Italia in agosto sono davvero tanti e stilare una classifica di quelli più belli o più gettonati per le vacanze estive non è semplice. Da Nord a Sud lo Stivale offre infatti una moltitudine di località di mare, borghi storici, spiagge assolate, villaggi di montagna, isole e città d’arte una più bella e interessante dell’altra e tutte da visitare. Ce n’è per tutti i gusti e l’estate è la stagione giusta per viaggiare, prendersi una vacanza e godere appieno non solo del mare, ma soprattutto delle tante bellezze artistiche, culturali e paesaggistiche di cui il Belpaese e ricco. Ma quali sono le mete più gettonate per l’estate 2018? Abbiamo provato a scegliere per voi, in collaborazione con VedereInItalia.it, le località più interessanti e le spiagge più suggestive da vivere in questa calda estate 2018.

Migliori Mete Vacanza in Italia 2018

Partiamo dalla Liguria dove per gli amanti del mare c’è l’imbarazzo della scelta. Camogli, Sestri Levante, Finale Ligure, Alassio, Portofino sono solo alcune delle località di mare più amate dai turisti e dai vacanzieri in cerca di sole, acque cristalline, paesaggi da cartolina e di relax. Se vi state ancora chiedendo cosa vedere in Italia, sappiate che nella classifica delle mete europee 2018 la Romagna si è piazzata al primo posto. Sappiamo tutti che l’Adriatico è da sempre una delle mete preferite per le vacanze estive, ma quest’anno, secondo gli esperti di Lonely Planet, la casa editrice celebre per le sue guide di viaggio, tutta l’Emilia Romagna si conquista il primo posto nella classifica dei dieci migliori luoghi da visitare nel Vecchio Continente. Una vittoria tutta sua conquistata grazie al cibo e alla gastronomia, alle tante città d’arte, al patrimonio naturalistico ed anche ai nuovi contenitori culturali, come il Meis di Ferrara e il cinema Fulgor di Rimini, molto caro a Federico Fellini, da poco tornato a nuova luce dopo un sapiente restauro.

Tra le spiagge più rinomate della riviera romagnola si annoverano quelle di Cesenatico, Cattolica, Riccione, Rimini e Milano Marittima. Castiglione della Pescaia è invece la meta balneare preferita per chi sceglie di andare in vacanza in Toscana, assieme a quelle di Cavoli sull’isola d’Elba, di Collelungo nel parco della Maremma e di Cala Forno nel grossetano.

Sicilia e Sardegna: destinazioni top estate 2018

Una delle destinazioni top dell’estate 2018 sicuramente è la Sicilia che anche quest’anno, stando ad una recente indagine condotta da un noto motore di ricerca di viaggi, sta in vetta alla classifica delle mete preferite per le vacanze dagli italiani. E si trova in ottima compagnia. Al primo posto si piazza infatti anche la Sardegna. Tra le mete preferite ci sono Palermo, Catania e Lampedusa che si contendono il primato con le città di Olbia e Cagliari. Le isole quindi si confermano tra le mete turistiche in Italia più amate dagli italiani per trascorrere le vacanze estive. E quando si parla di Sicilia e di Sardegna non si può fare a meno di elencare le loro meravigliose spiagge. Scala dei Turchi, Calamosche, Scopello, Isola Bella, Cefalù e San Vito Lo Capo per la Sicilia e Alghero, la Costa Smeralda, le spiagge della Gallura, di Chia e di Costa Rei in Sardegna, sono solo alcune delle straordinarie località di mare che almeno una volta nella vita meritano di essere visitate.

© Riproduzione riservata

Una vacanza su un’isola made in Italy

Voglia di mare, di sole e relax. L’estate porta sempre con sé il desiderio di trascorrere una vacanza in un’isola dove poter godere appieno di bellissime spiagge e tramonti romantici. Le isole del Bel Paese sono una diversa dall’altra e hanno tutte qualcosa di inconsueto e particolare da offrire a chi le visita per la prima o anche per la seconda volta. Quando si sceglie di trascorrere una vacanza su un’isola è consigliabile sempre noleggiare una barca ed effettuare il giro della sua costa alla scoperta di tutte le spiagge e le calette più belle, soprattutto quelle più sconosciute e nascoste. La barca consente infatti di spostarsi in modo slow, tenendosi lontani dalla folla di turisti che in estate affollano questi piccoli e meravigliosi angoli di paradiso. Se siete alla ricerca di un’isola tutta italiana dove trascorrere le vostre vacanze ecco alcune di quelle più belle che meritano di essere visitate almeno una volta nella vita.

Le isole napoletane

Il mar Tirreno è caratterizzato dalla presenza di molte isole, una più famosa dell’altra, e di aree naturali marine protette. Dall’arcipelago Toscano, con le isole d’Elba, Capraia e Giglio, alle Eolie, passando per quelle dell’arcipelago ponziano e campano, è un pullulare di meravigliose isole di origine vulcanica che soprattutto con l’arrivo della bella stagione diventano meta preferita per coloro che amano il mare. Nella top ten delle isole più belle d’Italia un posto meritano le isole campane, note ai più come isole napoletane, poiché sorgono nel golfo della mitica città del Vesuvio e del Maschio Angioino. Prendono il nome di Ischia, Capri, Procida, Vivara e Nisida, le fanno da corona scogli e isolotti e sono celebri in tutto il mondo per le proprie bellezze naturalistiche, il mare azzurrissimo e i panorami suggestivi che le rendono uniche. La più grande è Ischia, conosciuta come l’Isola Verde per la rigogliosa vegetazione che la caratterizza. Ischia è davvero un’isola su cui trascorrere una vacanza in simbiosi col sole, col mare e con la natura e se vuoi concederti una vacanza, ti consigliamo di scegliere subito un hotel ad Ischia. Delle sue origini vulcaniche rimangono tracce nelle sorgenti termali e fumarole che la contraddistinguono persino sul fondo marino. Anche questa forte presenza termale ne ha favorito lo sviluppo turistico, tant’è che negli anni è diventata una sorta di capitale del benessere del Mediterraneo.

Ustica il paradiso dei sub

Una vera e propria meraviglia della natura interamente made in Sicily è invece Ustica, uno sperone di roccia di poco più di otto chilometri quadrati, lambita dal mare limpido. E a proposito di acque pulite e cristalline, pochi sanno che la prima riserva marina in Italia è stata istituita proprio a Ustica e oggi il suo mare rappresenta il paradiso mediterraneo dei sub, degli amanti del diving e dello snorkeling. Nei fondali dell’isola, ricchi di flora e fauna, sono stati realizzati i primi itinerari archeologici subacquei italiani. Una vacanza a Ustica passa quindi anche per i suoi meravigliosi fondali, meta dei subacquei più famosi al mondo, e i numerosi centri diving che si trovano sull’isola fanno vivere a tutti gli amanti del mondo sommerso, un'esperienza unica nel suo genere.

© Riproduzione riservata

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito