itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Festa di San Giovanni Battista - Acitrezza

Ad Acitrezza durante la Festa di San Giovanni Battista, oltre alla tradizionale processione della Sacra Reliquia, va in scena la pantomina “U pisci a mari”. Il culto di San Giovanni è ben radicato nella piccola comunità di Acitrezza e risale al Seicento, epoca in cui nell’antica città di Aci, che sorgeva presso la zona della Reitana, è attestata la presenza di una piccola chiesa intitolata al Santo. A quel tempo però patrono di Acitrezza era San Giuseppe, così come stabilito dal principe Stefano Riggio di Campofiorito, proprietario del feudo. Solo intorno al 1750 fu eletto patrono San Giovanni Battista e a partire da quell’anno in suo onore si organizzò una festa solenne, durante la quale si portava in processione la statua del Santo, tra le luminarie variopinte e i giochi d’artificio. In seguito venne pure realizzato un fercolo a sei colonne con il baiardo, condotto a spalla per le vie del paese dai scaricatori della Marina, che col passare del tempo fu sostituito con altri ancora più sontuosi.

La Festa di San Giovanni di Acitrezza e 'u Pisci a Mari

Il pomeriggio del giorno solenne della festa di San Giovanni Battista ad Acitrezza, prima dell’inizio della processione, si svolgeva la pantomina “U pisci a mari” con la rappresentazione dell’eterna lotta tra l’uomo e il pesce, rito propiziatorio dei pescatori trezzoti. La rappresentazione aveva inizio con le invocazioni dei pescatori, presso il sagrato della Chiesa Madre, che pregavano il Santo patrono affinché il pescato fosse abbondante.
Il corteo festoso, al quale prendeva parte il gruppo di pescatori con addosso la tradizionale maglia rossa e una fascia gialla a tracolla, faceva poi la sua calata verso il mare, dove ad attenderlo vi era una moltitudine di gente. Giunti sul posto, tre dei pescatori cominciavano a calare nel mare una barca, per l’occasione addobbata a festa con nastri gialli e rossi, i colori simboleggianti il Santo Patrono, mentre il quarto uomo, il rais, rimaneva sul molo a dirigere il tutto. I personaggi davano inizio alle operazioni di pesca, fino a quando ad un certo punto tra le imbarcazioni, faceva capolino il pesce, rappresentato da un esperto nuotatore. Il rais dall’alto del suo scoglio, cominciava a lanciare segnali, urla e frasi in gergo antico verso i marinai, incitandoli a catturarlo. Dopo vari tentativi l’uomo-pesce veniva preso e issato a bordo tra gli applausi dei presenti e il suono festoso della banda musicale, per poi riuscire di nuovo a fuggire dalle mani dei pescatori, che erano già pronti a farlo a pezzi. Nel frattempo che i pescatori si accapigliavano tra di loro, imprecando contro la mala sorte, il rais disperato si gettava a mare all’inseguimento del pesce. Dopo vari tentativi il pesce veniva catturato ma prontamente riusciva a fuggire, fino a quando non svanì definitivamente tra i flutti del mare, gettando nello sconforto i pescatori. Ancora oggi, la pantomina “U pisci a mari” va in scena il 24 giugno nello specchio d'acqua all'interno del molo vecchio ed antistante lo scalo di Alaggio di Acitrezza.
La Festa di San Giovanni Battista ad Acitrezza inizia il 24 giugno con il grande appuntamento della svelata del Santo, vissuta dai trezzoti con grande commozione, alla quale segue in serata, l’uscita trionfale del Santo tra lo sparo dei fuochi pirotecnici e la solenne processione per le vie del paese.

© Riproduzione riservata


Programma 2018 Festa di San Giovanni di Acitrezza

Mercoledì 20 giugno
Triduo della Festa
Ore 8,15
Lodi mattutine
Ore 18,15
S. Rosario e Coroncina di preghiere a San Giovanni Battista
Ore 19,00
Solenne triduo, predicato da don Pietro Antonio Ruggiero, Arciprete Parroco di Gagliano Castelferrato (EN) – Diocesi di Nicosia

Giovedì 21 giugno
Triduo della Festa
Ore 8,15
Lodi mattutine
Ore 18,15
S. Rosario e Coroncina di preghiere a San Giovanni Battista
Ore 19,00
Solenne triduo, predicato da don Pietro Antonio Ruggiero, Arciprete Parroco di Gagliano Castelferrato (EN) – Diocesi di Nicosia

Venerdì 22 giugno
Triduo della Festa
Ore 8,15
Lodi mattutine
Ore 18,15
S. Rosario e Coroncina di preghiere a San Giovanni Battista
Ore 19,00
Solenne triduo, predicato da don Pietro Antonio Ruggiero, Arciprete Parroco di Gagliano Castelferrato (EN) – Diocesi di Nicosia

Sabato 23 giugno
Vigilia della Festa
Ore 8,15
Lodi mattutine
Ore 18,00
Ingresso del Complesso Bandistico “Amici della Musica – Città di Nicolosi”, diretto dal M° Carmelo Vinci e sfilata per le vie del paese
Ore 18,15
S. Rosario e Coroncina di preghiere a S. Giovanni Battista
Ore 19,00
Santa Messa della Vigilia presieduta da don Alessandro Di Stefano, prevosto parroco di Aci San Filippo
Ore 20,00
Processione della Reliquia per le vie: Provinciale, Capparelli, Gondar, Grasso, Tunisi, Capparelli, Piazza delle Scuole, Dietro Chiesa, Leopolda, Provinciale e rientro in Chiesa

Domenica 24 giugno
Solennità della Natività di San Giovanni Battista
Ore 8,00
Lo scampanio solenne e gli spari dei mortaretti annunceranno il giorno di festa
Ore 8,00
Santa Messa presieduta da don Alfio Privitera, Cancelliere Vescovile e Vice Rettore del Seminario Diocesano di Acireale
Ore 8,30
Ingresso del Complesso Bandistico “Santo Stefano Protomartire” di Aci Bonaccorsi, diretto dal M° Alessandro Sapienza e sfilata per le vie del paese
Ore 9,45
Accoglienza del Vescovo sul sagrato della chiesa
Ore 10,00
Solenne svelata del venerato simulacro del Santo Patrono
Ore 10,30
Solenne pontificale presieduto da S. E. Rev.ma Mons. Antonino Raspanti, Vescovo di Acireale con la partecipazione della Commissione per i festeggiamenti e delle Autorità civili e militari. I canti delle celebrazioni saranno curati dal coro parrocchiale “Te Deum Laudamus” diretto dal M° Marisa Hili
Ore 12,15
Santa Messa presieduta da don Marcello Zappalà, nostro concittadino e parroco della Parrocchia SS. Salvatore in Acireale
Ore 16,00
Ingresso del Complesso Bandistico “Città di San Gregorio di Catania”, diretto dal M° Giuseppe Scavo e sfilata per le vie del paese
Ore 16,15
Arrivo dell’artistico fercolo in piazza, accolto dal festoso scampanio
Ore 17,00
Dal quartiere “Urnazza” partenza de “U pisci a mari”, tradizionale pantomina eseguita dai pescatori Trezzoti. La rappresentazione sarà accompagnata dal suono festoso della Banda musicale e sfilata per Via Provinciale, Piazza G. Verga e Scalo di Alaggio
Ore 17,30
Arrivo della parata folkloristica presso la scalo di Alaggio, calata della S. Giovanni, la tipica barca trezzota ed inizio della rappresentazione in mare della tradizionale pantomina “U pisci a mari”, eseguita dai pescatori trezzoti
Ore 18,00
Ingresso del Complesso bandistico “Santo Stefano Protomartire” di Aci Bonaccorsi, diretto dal M° Alessandro Sapienza e sfilata per le vie del paese
Ore 19,00 – Piazza Giovanni Verga
Trionfale uscita del venerato simulacro del Santo Patrono, salutato da festosi scampanii e da spettacolari fuochi pirotecnici.
La processione percorrerà le seguenti vie: Provinciale, Leopolda, Calamenzana, Litteri, Dietro Chiesa, Cappello, Fontana Vecchia, Lungomare Ciclopi, Porto Nuovo (sosta presso la stele di San Giovanni Battista e omaggio floreale), Magrì, Gibuti, Gondar, Guarnaccia, Grasso, Tunisi, Capparelli, Provinciale, Piazza e Via delle Scuole, Largo Medusa e Provinciale
Ore 19,30 – Chiesa Madre
Santa Messa presieduta da don Orazio Tornabene, Direttore della Caritas Diocesana
Ore 19,30 – Chiesa S. Maria La Nova
Santa Messa presieduta dal vicario parrocchiale don Anandraj Suripogula
Ore 21,00
Gran concerto in piazza eseguito dal complesso bandistico  “Santo Stefano Protomartire” di Aci Bonaccorsi, diretto dal M° Alessandro Sapienza
Ore 23,00 – Piazza Giovanni Verga
Arrivo del fercolo e spettacolo pirotecnico
Ore 00,00
Rientro in chiesa del venerato simulacro del Santo Patrono

Lunedì 25 giugno
Ore 8,00
Santa Messa presieduta da don Venerando Licciardello, parroco della Parrocchia Immacolata Concezione di Cannizzaro
Ore 8,30
Ingresso del Complesso Bandistico “Maestro Giulio Virgillito – Città di Catania”, diretto dal M° Giuseppe Virgillito e sfilata per le vie del paese
Ore 10,00
Santa Messa presieduta da don Salvatore Coco, parroco della Parrocchia Santa Maria La Stella in Aci Sant’Antonio
Ore 11,30
Santa Messa Solenne presieduta da Mons. Giovanni Mammino, Vicario Generale della Diocesi di Acireale con la partecipazione della Confraternita di San Giovanni Battista.
I canti delle celebrazioni saranno curati dal coro parrocchiale “Te Deum Laudamus” diretto dal M° Marisa Hili
Al termine la comunità trezzota porgerà un saluto a Jorge Della Chiesa, Segretario della commissione dei festeggiamenti in onore di San Giovanni Battista in Mar del Plata (Argentina)
Ore 17,00
Ingresso del Complesso Bandistico “Maestro Giulio Virgillito – Città di Catania”, diretto dal M° Giuseppe Virgillito e sfilata per le vie del paese
Ore 17,30
Arrivo dell’artistico fercolo in piazza accolto dal festoso scampanio
Ore 19,00
Uscita del venerato simulacro del Santo Patrono, salutato da festosi scampanii e fuochi pirotecnici e processione per le vie del paese. Una rappresentanza di devoti di San Giovanni Galermo sarà presente all’uscita per un omaggio floreale al Santo Patrono.
La processione percorrerà le seguenti vie: Provinciale, Ricca, Muscarà, Ferretti, Spagnola, Provinciale, Vico dei Mori, Livorno, Scalazza (sosta presso la chiesa parrocchiale Santa Maria La Nova), Dusmet, Calabretta, Marina, Vico Musumeci
Ore 19,30 – Chiesa Madre
Santa Messa presieduta da don Giuseppe Pavone, parroco della Parrocchia S. Margherita V. e M. in Pozzillo
Ore 23,00
Sosta alla Marina e spettacolo pirotecnico
Ore 23,30 – Piazza Giovanni Verga
Trionfale arrivo del fercolo
Ore 23,45
Rientro in chiesa del venerato simulacro del Santo Patrono e chiusura della Cappella

Giovedì 28 giugno
Ore 20,30
Adorazione Eucaristica comunitaria

Domenica 1 luglio
Ottava dei festeggiamenti
Ore 8,00
Santa Messa presieduta dal Vicario Parrocchiale don Anandraj Suripogula
Ore 10,30
Santa Messa presieduta dall’Arciprete parroco don Carmelo Torrisi
Ore 19,00
Santa Messa solenne presieduta da don Andrea Sciacca, Vicario Parrocchiale della Parrocchia S. Antonio Abate in Aci Sant’Antonio.
Spettacolo pirotecnico e chiusura dei festeggiamenti

Le tradizionali e artistiche “Calate dell’Angelo” con luci, fuochi e canti si svolgeranno:
Domenica 24 giugno
Ore 20,30: in Via Dietro Chiesa angolo con via Serbatoio
Ore 22,30: Piazza delle Scuole
Lunedì 25 giugno
Ore 20,30: in Via Provinciale angolo con via Ricca

Eventi collaterali:
Sabato 16 giugno
Dalle ore 17,30
“Armonie Musicali nella Riviera dei Ciclopi”: II Edizione Raduno regionale di Bande musicali, a cura di Anbima Sicilia
Festival bandistico “Terre di Sicilia” in collaborazione con la Confraternita San Giovanni Battista in occasione del 25° anniversario di fondazione

Venerdì 22 giugno
Ore 21,30 – Scalo Alaggio
“Commedianti (Uomini devoti e Donne pie)”: Commedia di Pippo Spampinato, a cura del Gruppo Teatro Acitrezza. Regia di Antonio Spoto

Sabato 23 giugno
Ore 18,00/22,00 – Museo Casa del Nespolo
Trezza un mare di colori: Saggio pittorico dei piccoli artisti della scuola “Serenarte”, a cura delle insegnanti P. Bianchini e R. Giustolisi, organizzata dall’Associazione Fantasticheria
Ore 21,30 – Scalo Alaggio
“Un killer chiamato damigiana”: Commedia di Carlo Mangiù, a cura della Compagnia Teatrale “Amici di Tespi” di Acitrezza. Regia di Antonio Spoto

Domenica 24 giugno
Ore 18,00/22,00 – Museo Casa del Nespolo
Trezza un mare di colori: Saggio pittorico dei piccoli artisti della scuola “Serenarte”, a cura delle insegnanti P. Bianchini e R. Giustolisi, organizzata dall’Associazione Fantasticheria

Lunedì 25 giugno
Ore 18,00/22,00 – Museo Casa del Nespolo
Trezza un mare di colori: Saggio pittorico dei piccoli artisti della scuola “Serenarte”, a cura delle insegnanti P. Bianchini e R. Giustolisi, organizzata dall’Associazione Fantasticheria

Fino all’8 luglio
3° Concorso fotografico “Acitrezza tra Fede e Folklore”. Premiazione il 29 agosto.

  • Letto 3606 volte
  • Informazioni aggiuntive

    • Da: Sabato, 23 Giugno 2018
    • A: Lunedì, 25 Giugno 2018
    • Dove: Acitrezza - Aci Castello (CT)
    From:

    Visita la Sicilia

    Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

    Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito