itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Festival Internazionale delle Orestiadi - Gibellina

Il Festival delle Orestiadi di Gibellina è una grande manifestazione che negli anni ha visto la partecipazione di artisti importanti del teatro, della musica e della poesia che anche quest’anno propone un cartellone di eventi ricco e interessante.

Le Orestiadi di Gibellina

Ogni anno a Gibellina si rinnova l’appuntamento con le Orestiadi, una rassegna internazionale di teatro, musica, e arti visive, che ha in programma concerti, mostre e spettacoli di vario genere. L’idea delle Orestiadi nacque nel lontano 1979 ad opera del sindaco Ludovico Corrao che, per favorire la rinascita culturale di Gibellina e per celebrare la rifondazione della città, sulle rovine del centro abitato distrutto dal sisma, novella Troia e immaginario Palazzo degli Atridi, mise in scena la recita dell’Orestea nel siciliano poetico ideato da Emilio Isgrò, l’artista e scrittore che ebbe i natali a Barcellona Pozzo di Gotto diventato famoso per il linguaggio artistico della “cancellatura”. La trilogia siciliana di Isgrò, composta da Agamènnuni, I Coèfuri e Villa Eumènidi venne così rappresentata sulle macerie di Gibellina: la prima parte nel 1983, la seconda nel 1984 e la terza nel 1985. Da allora tutti gli anni, tra luglio e agosto, negli spazi del Baglio Di Stefano, viene riproposto un ciclo di rappresentazioni teatrali, musicali, operistiche e di prosa. A Gibellina le Orestiadi, organizzate dalla Fondazione Orestiadi, richiamano un pubblico molto vasto di spettatori e sono molto conosciute e apprezzate anche all’estero.
Da quest’anno il Festival Internazionale delle Orestiadi di Gibellina è diretto da Alfio Scuderi che ha preso il posto di Claudio Collovà che lo ha curato dal 2010, e raggiunge il traguardo della XXXVII edizione. Come di consueto le Orestiadi includono un mese di programmazione di eventi teatrali e musicali, oltre a tante altre iniziative collaterali che riguardano la danza, la letteratura, la poesia e le arti visive che andranno in scena nella magica cornice del Baglio Di Stefano, ai piedi dell’installazione di Mimmo Paladino, la “Montagna di sale” che nel 1990 ha fatto da scenografia a “La Sposa di Messina” di Friedrich Schiller, rappresentata proprio in occasione delle delle Orestiadi.
Le Orestiadi di Gibellina quest'anno celebrano il cinquantesimo anniversario dal sisma del Belice del 1968. Sarà quindi un'edizione speciale in cui gli artisti che si esibiranno faranno tornare alla mente quel terribile evento assieme ai cambiamenti culturali che quell'anno coinvolsero la città. Tra i tanti animeranno gli spettacoli Alessandro Haber, Stefano Accorsi con l'“Orlando furioso”, Marco Baliani con “Corpo di Stato” rievocazione del delitto di Aldo Moro e l’11 agosto andrà in scena un omaggio a Italo Calvino, ovvero “La città invisibile: il Cretto di Burri” con Leo Gullotta e Claudio Gioè che renderanno testimonianza alle vittime del sisma.
Le Orestiadi a Gibellina sono in programma dal 7 luglio all’11 agosto.

© Riproduzione riservata

Dove dormire a Gibellina
Bed and Breakfast Gibellina

Booking.com

A breve pubblicheremo il programma 2019 delle Orestiadi di Gibellina

  • Letto 1801 volte
  • Informazioni aggiuntive

    • Da: Sabato, 07 Luglio 2018
    • A: Sabato, 11 Agosto 2018
    • Dove: Baglio Di Stefano - Gibellina (TP)

    Visita la Sicilia

    Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

    Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito