itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Festa di San Sebastiano - Melilli

 La città di Melilli il 4 maggio celebra il suo Santo Patrono con una festa tra le più importanti che si svolgono nella provincia siracusana e tutti gli anni richiama fedeli e devoti da ogni parte dell’isola.

La Festa di San Sebastiano Patrono di Melilli

 E’ la festa di San Sebastiano Martire, conosciuta anche come la festa dei nuri poiché, nell'iconografia popolare, il Santo è rappresentato nudo ed anticamente i devoti che partecipavano alla manifestazione si presentavano scalzi e vestendo solo dei mutandoni bianchi ed una fascia rossa a tracolla, simbolo del martirio. Oggi invece, oltre alla fascia rossa, indossano una maglietta e dei pantaloni bianchi e talvolta portano una bandana rossa sul capo.
 Le celebrazioni in onore di San Sebastiano a Melilli si aprono la mattina del 2 maggio e sono annunciate dal suono delle campane a festa e dallo sparo dei fuochi d’artificio. Il pomeriggio del giorno successivo, si svolgono i vespri che precedono la processione del reliquiario con l’ossicino del braccio del Santo Martire, che dalla Basilica viene condotto alla Chiesa Madre, passando per il centro storico di Melilli, per poi fare ritorno alla Basilica.
Il 4 maggio, alle prime luci del giorno, la Basilica viene aperta ai fedeli e dopo le celebrazioni delle sante messe cominciano ad arrivare i nuri dei paesi vicini per onorare San Sebastiano. Alle dieci in punto il simulacro del Santo martire, posto sopra l’artistico fercolo argenteo, fa la sua tradizionale uscita dalla Basilica, accolto sul sagrato dal lancio di bigliettini colorati e petali di fiori e dai fuochi pirotecnici, e viene portato in processione. Il Santo Patrono di Melilli percorre buona parte del centro storico con a seguito tantissimi fedeli, sino ad arrivare alla Chiesa Madre. Solo in serata rientra nella sua Basilica, salutato da un festoso scampanio e da uno spettacolo di gochi d'artificio.
Nei giorni successivi si svolge l’ottavario della festa di San Sebastiano di Melilli durante il quale la Basilica diventa meta di pellegrinaggi organizzati dalle parrocchie consacrate o fedeli al "Bimartire" provenienti da tutta la provincia e si svolgono numerose veglie di preghiere. I festeggiamenti terminano l'11 maggio, quando il simulacro di San Sebastiano viene conservato nella basilica al grido di primu diu e sammastianu.
Il Santo Patrono di Melilli è solennemente celebrato il 20 gennaio, giorno del suo "dies natalis".

© Riproduzione riservata

A breve pubblicheremo il programma 2018 della Festa di San Sebastiano di Melilli

  • Letto 2360 volte
  • Informazioni aggiuntive

    • Da: Venerdì, 04 Maggio 2018
    • A: Venerdì, 04 Maggio 2018
    • Dove: Basilica San Sebastiano - Melilli (SR)
    From:

    Visita la Sicilia

    Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

    Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito

    Utilizziamo Cookie solo per migliorare l'esperienza di navigazione sul sito. More details…