itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Festa di Santa Barbara - Paternò

La Festa di Santa Barbara a Paternò si celebra il 4 dicembre, giorno in cui viene ricordato il martirio della Santa. Il culto di Santa Barbara a Paternò risale al XIII secolo, introdotto in città dai Cavalieri dell’Ordine Teutonico. Si narra che in seguito alla peste che colpì l’isola nel 1576, gli abitanti dall’antico quartiere di Santa Barbara, decisero di condurre in processione presso la Chiesa di Sant’Antonio Abate, per l’occasione trasformata in lazzaretto, le reliquie di Santa Barbara. Grazie alle loro invocazioni la città fu liberata dall’epidemia di peste e l’evento venne interpretato come un miracolo della Santa.

La Festa di Santa Barbara a Paternò

La festa di Santa Barbara di Paternò ha inizio un mese prima ed è annunciata con spari di bombe e sfilate di bande musicali per le vie cittadine. Il 3 dicembre si svolge la giornata del cereo, durante la quale le varette (cerei), che rappresentano le varie corporazioni cittadine, vengono portati nei vari rioni ed in serata sfilano assieme per il corso principale, sino alla Chiesa di Santa Barbara. I cerei risalgono al Settecento e sono delle vere e proprie opere d’arte in legno scolpito e indorato.
Il giorno successivo nella chiesa dedicata alla Santa Patrona le reliquie di Santa Barbara vengono esposte alla venerazione dei fedeli. A seguire viene celebrata la Santa Messa a cui prende parte il Corpo dei Vigili del Fuoco del quale Santa Barbara è Patrona. In serata, dopo la solenne celebrazione eucaristica, le reliquie vengono portate in processione per le vie della città, seguite dal clero e dalle autorità civili e militari e da tantissimi fedeli, fino a giungere presso la Chiesa di Santa Barbara, dove avviene la svelata del simulacro e la solenne benedizione con le reliquie.
Il giorno della Festa di Santa Barbara di buon mattino viene aperta la cameretta dove sono custoditi il simulacro e il busto reliquiario. Subito dopo si potrà prendere parte all’uscita del simulacro dalla chiesa, accolto sul sagrato dal lancio di volantini colorati e dallo sparo di mortaretti. Comincia così la processione del simulacro che posto sopra il fercolo e preceduto dalle varette, viene trascinato con delle lunghe corde dai devoti vestiti in abito bianco e con in testa un berretto nero. Lungo il suo percorso la processione compie diverse soste, tra cui una in piazza Vittorio Veneto, dove secondo la tradizione sarebbe avvenuto il miracolo del debellamento dell’epidemia di peste. La processione farà rientro in nella Chiesa di Santa Barbara solo in tarda notte. Le celebrazioni della festa patronale a Paternò continuano il 5 dicembre, giorno del Pontificale e degli onori resi alla Santa da parte delle autorità civili e militari, e si concludono l’11 dicembre con l’“ottava della festa” e la benedizione della città.
La patrona di Paternò viene celebrata anche nel mese di maggio nella festa Santa Barbara delle Rose in ricordo di un miracoloso evento. E' questa la festa del patrocinio di Santa Barbara. Il 27 maggio del 1780 la Santa fu portata in processione sino a Ragalna, nel territorio di Paternò, poiché il paese era minacciato dalla lava che per intercessione di Santa Barbara arrestò il suo percorso. Il busto reliquiario in quell'occasione era adornato con una corona di rose ed ancora oggi viene portata in processione col capo coronato di rose.

© Riproduzione riservata

 

Programma 2019 Festa di Santa Barbara di Paternò

Domenica 3 Novembre
Inizio delle celebrazioni
Solennità della dedicazione della Chiesa di S. Barbara V. M.
Ore 8,00
Il suono delle campane e lo sparo di colpi a cannone dal Castello Normanno annunciano alla cittadinanza l’inizio delle celebrazioni in onore della celeste Patrona
Ore 8,30/10,30
SS. Messe
Ore 18,00
Sfilata del corpo bandistico per le vie cittadine
Ore 19,30
Esposizione dello scrigno contenente le Reliquie della Patrona.
Solenne celebrazione eucaristica con la partecipazione dei gruppi, delle associazioni e dei movimenti della parrocchia, per affidare l’inizio del nuovo anno pastorale al patrocinio di S. Barbara e benedizione con le Sacre Reliquie

Dal 4 al 17 Novembre “peregrinatio” del busto reliquiario di S. Barbara nelle parrocchie che ne faranno richiesta

18 Novembre – 2 Dicembre
Quindicina di preparazione alla festa
Ore 6,30
Suono della tradizionale “nona” da parte dei giovani della parrocchia
Ore 8,30
Coroncina di Lode alla Santa Patrona e Santa Messa
Ore 18,00
Recita del S. Rosario e della coroncina di lode alla Santa Patrona, accompagnata dalle tradizionali “canzoncine”
Ore 19,00
Santa Messa solenne e benedizione con le Reliquie

Lunedì 18 Novembre
Ore 17,30
Sfilata del corpo bandistico per le vie cittadine
Ore 18,00
Raduno dei fedeli della parrocchia S. Maria dell’Alto presso la Chiesa dell’Idria dove ebbe origine il culto a S. Barbara.
Recita dei Vespri e processione con la Reliquia della Santa Patrona sino alla Chiesa di S. Barbara
Ore 19,00
Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal Rev. Prev. Sac. Salvatore Patanè

Nei giorni successivi, nella Chiesa di S. Barbara, proseguiranno le celebrazioni eucaristiche animate dalle comunità parrocchiali della città:

Martedì 19 Novembre: Parrocchia SS. Salvatore
Mercoledì 20 Novembre: Parrocchia Sacro Cuore
Giovedì 21 Novembre: Parrocchia S. Antonio Abate
Venerdì 22 Novembre: Parrocchia S. Francesco all’Annunziata
Sabato 23 Novembre: Parrocchia Spirito Santo
Domenica 24 Novembre: Parrocchia Santa Barbara
Lunedì 25 Novembre: Parrocchia S. Biagio
Martedì 26 Novembre: Parrocchia San Michele
Mercoledì 27 Novembre: Parrocchia Cristo Re
Giovedì 28 Novembre: Parrocchia S. Giovanni Bosco
Venerdì 29 Novembre: Santuario Maria SS. della Consolazione

Lunedì 18 Novembre
Ore 10,00
Il busto reliquiario della Santa Patrona sarà portato nella casa di ospitalità “S. Bellia” ove rimarrà esposto tutto il giorno alla venerazione degli ospiti dell’Istituto e dei fedeli
Ore 17,00
A conclusione della visita dell’insigne Reliquia, S. Messa presieduta dal Rev. Francesco La Porta, O.F.M. Capp., parroco della Parrocchia S. Francesco all’Annunziata

Giovedì 21 novembre
Ore 10,00
Le Reliquie della Santa Patrona saranno portate all'Ospedale "SS. Salvatore" per la venerazione da parte degli ammalati
Seguirà la Santa Messa nella cappella dell'Ospedale

Domenica 24 novembre
Solennità di Cristo Re dell’Universo
Ore 10,00
Le reliquie della Santa Patrona saranno portate nella Domus “Sant’Angela Merici” per la venerazione, dove sarà celebrata la S. Messa per gli ospiti della casa

Sabato 30 Novembre
Ore 9,30 – Chiesa S. Barbara
XI edizione nazionale “Premio Idria” a cura della Pro Loco di Paternò. Riconoscimento conferito ai militari distintisi in operazioni umanitarie
Ore 20,30
Notte bianca barbarina: visita guidata ai luoghi della devozione cittadina a S. Barbara V. M.

30 Novembre – 1 e 2 Dicembre
Triduo Solenne
Ore 6,30
Suono della tradizionale “nona” da parte dei giovani della parrocchia
Ore 8,00
Saluto alla cittadinanza con spari di bombe al Castello Normanno e suono della campane
Ore 8,30
Coroncina di Lode alla Santa Patrona e Santa Messa
Ore 18,00
Recita del S. Rosario e della coroncina, accompagnata dalle tradizionali “canzoncine” in onore sella Santa Patrona
Ore 19,00
Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal Rev. Sac. Antonio Vitanza O.F.M., cappellano dell'Ospedale SS. Salvatore di Paternò

Sabato 30 Novembre
Ore 19,00
Santa Messa del triduo con la partecipazione dell’Ass. Marinai d’Italia – Paternò

Domenica 1 Dicembre
Ore 8,30
Sfilata del corpo bandistico per le vie cittadine
Ore 8,30/10,30
SS. Messe
Ore 18,30
Sfilata del corpo bandistico per le vie cittadine
Ore 19,00
Santa Messa del triduo con la partecipazione delle confraternite della città
Ore 20,30 - Piazza Indipendenza e Via Vitt. Emauele
Prima spettacolare accensione delle artistiche luminarie a ritmo di musica

Lunedì 2 dicembre
Ore 9,00
Sfilata del corpo bandistico per le vie cittadine
Ore 18,30
Sfilata del corpo bandistico per le vie cittadine
Ore 19,00
Santa Messa del triduo con la partecipazione del Circolo cittadino S. Barbara e delle Associazione cattoliche cittadine

Martedì 3 Dicembre
Vigilia della Festa
Ore 8,00
Salve a cannone e scampanio festoso
Dalla Chiesa di San Gaetano uscita dei cerei e sparo di fuochi d'artificio
Quindi i cerei raggiungeranno i diversi riioni della città
Ore 8,30
Sfilate del corpo bandistico per le vie cittadine
Ore 9,00
S. Messa
Ore 10,00
Omaggio del popolo paternese ai caduti di tutte le guerre. Il corteo, con la partecipazione delle autorità civili e militari e le rappresentanze delle vicine basi militari, muoverà da Piazza della Regione sino a Piazza S. Barbara ove saranno resi gli onori militari al monumento ai caduti
Ore 11,00
S. Messa con la partecipazione delle Forze Armate, presieduta dal Rev. Sac. Salvatore Interlando, cappellano della Polizia di Stato
Al termine della celebrazione i Vigili del Fuoco della stazione di Paternò apporranno una corona di fiori all’immagine della Santa Patrona, posta sulla facciata della Chiesa di S. Barbara
Ore 18,00
Solenne concelebrazione eucaristica nella Chiesa Madre S. Maria dell'Alto
Ore 18,30
Raduni dei cerei in Piazza Reg. Margherita ove si uniranno alla processione delle Reliquie
Ore 19,00
Solenne processione delle Reliquie di Santa Barbara con la partecipazione delle autorità civili e militari, del Capitolo dell'insigne Colleggiata Santa Maria dell'Alto, del clero secolare e regolare del XII vicariato, delle Associazioni Cattoliche, delle Confraternite, del Circolo Cittadino S. Barbara e del coordinamento processionale vicariale.
Percorso lungo le vie: P.V. Bonaccorsi, S. Caterina, P.zza Vitt. Veneto, Roma, P.zza Indipendenza, Garibaldi, P.zza Reg. Margherita, Garibaldi, V. Emanuele, P.zza Reg. Margherita, V. Emanuele, P.zza Indipendenza, Monastero, P.zza Santa Barbara
Ingresso della processione nella Chiesa di S. Barbara. Al canto dell’inno svelata del Simulacro della Santa Patrona e solenne benedizione con le Reliquie
In Piazza Indipendenza, tradizionale entrata dei cantanti con la partecipazione degli alunni delle scuole elementari di Paternò
Seguiranno le antiche cantate delle corporazioni cittadine “Mulinari” e “Muratori” da parte dei fedeli, accompagnate dal corpo bandistico “Città di Paternò”
A conclusione dell'entrata dei cantanti, spettacolare accensione delle artistiche luminarie a ritmo di musica

Mercoledì 4 dicembre
Solennità di S. Barbara
Ore 7,30
Recita della coroncina di lode alla Santa Patrona e solenne svelata del venerato Simulacro di S. Barbara
Ore 8,00
S. Messa Solenne presieduta dal parroco, con la partecipazione dei portatori del Fercolo, durante la quale saranno benedette le cappe votive
Ore 10,00
Solenne uscita del Simulacro e delle Reliquie di Santa Barbara tra il suono delle campane e sparo di fuochi d’artificio e strisce multicolori
Seguirà l’esecuzione di una delle cantate. Messaggio del parroco alla cittadinanza e omaggio floreale da parte del Sindaco alla Santa Patrona
L’argenteo fercolo, preceduto dai cerei, avanzerà solennemente per le vie: S. Caterina, Piazza A. Diaz sino alla Chiesa dell’Idria dove sarà celebrata la S. Messa
La processione procederà per le vie Gaudio e G. Verga
Ore 10,30
S. Messa Solenne
Ore 12,30
Trionfale ingresso del fercolo in Piazza Vitt. Veneto dove sarà eseguito un grandioso spettacolo pirotecnico
Il fercolo riprenderà la processione per le vie: S. Caterina, Piazza S. Barbara e rientrerà nella chiesa patronale dove sosterà fino al pomeriggio
Ore 17,00
Uscita della Santa Patrona dalla Chiesa S. Barbara
La processione percorrerà le vie: Piazza S. Barbara, Monastero, Piazza Indipendenza, V. Emanuele, P.zza Reg. Margherita, G. B. Nicolosi, P.zza Carlo Alberto
Accoglienza del fercolo da parte della comunità parrocchiale di San Giovanni Bosco
Quindi la processione proseguirà per le vie: Circumvallaziome, P.zza Purgatorio, sosta del fercolo presso la Parrocchia Cristo Re ove sarà impartita la benedizione con le Sacre Reliquie, quindi per le vie Strano, Circumvallazione, Fallica, Carso, sosta P.zza Villetta, Can. Renna, Messina giungerà nella chiesa S. Biagio dove verrà impartita la benedizione con le sacre Reliquie
La processione proseguirà per le vie: P.zza Tricolore, Estonia, Sardegna, L. Rizzo, V. Emanuele, P.zza Reg. Margherita, V. Emanuele, P.zza Indipendenza
Ore 17,00/18,00/19,00/20,00
Sante Messe nella Chiesa di S. Barbara
Ore 23,30 - Piazza Santa Barbara
Spettacolo pirotecnico
Rientro del fercolo nella propria chiesa e riposizione del venerato simulacro di S. Barbara nella sua cameretta

Giovedì 5 dicembre
Giornata della devozione cittadina
Ore 8,00
Salve a cannone, scampanio festoso e sfilata del corpo bandistico per le vie cittadine
Ore 8,30 – Chiesa S. Barbara
S. Messa e svelata del venerato Simulacro della Santa Patrona
Ore 11,00
Solenne Pontificale presieduto da Sua E. Rev.ma Mons. Salvatore Gristina Arcivescovo Metropolita della Città di Catania, con la partecipazione del clero del XII vicariato, dei Rev. Cappellani militari, delle autorità civili e militari
Alla fine della celebrazione il Sindaco invocherà il patrocinio di Santa Barbara sulla nostra città
I canti saranno curati dalle corali parrocchiali “Alleluja” e “S. Barbara”
Ore 17,00
Uscita dell’artistico fercolo con il Simulacro di Santa Barbara dando inizio alla processione per le seguenti vie: P.zza S. Barbara, N. Sauto, T. Cunsolo, E. Bellia, Livorno, raggiungerà l’ospedale “SS. Salvatore” ove sarà impartita la benedizione con le Reliquie agli ammalati
La processione proseguirà per le vie: M. Carrara, S. Lucia, Largo Assisi, Convento, A. Fogazzaro, U. Foscolo, N. Macchiavelli, A. Vespucci, G. Boccaccio, F. Petrarca, E. Bellia, G.B. Nicolosi, P.zza Reg. Margherita, G. Garibaldi
Ore 17,00/18,00/19,00/20,00
Sante Messe nella Chiesa di S. Barbara
Ore 20,30 – Piazza Indipendenza
In attesa dell'arrivo del fercolo, spettacolare accensione delle artistiche luminarie a ritmo di musica
Ore 21,30
Ingresso e sosta dei cerei e del fercolo in P.zza Indipendenza dove seguirà uno spettacolo piromusicale
La processione proseguirà per le vie: Teatro, S. Gaetano, Poggio, P.zza Umberto, P.zza S. Barbara
Ore 23,30 – Piazza S. Barbara
Solenne ingresso del fercolo in Piazza Santa Barbara e spettacolo pirotecnico al Castello Normanno
Rientro del Fercolo nella propria chiesa, inno di lode alla Santa Patrona, benedizione con le Reliquie e riposizione del venerato Simulacro di S. Barbara nella sua cameretta

7 – 10 Dicembre
Ore 19,00
S. Messe dell’Ottavario

Domenica 8 Dicembre
Solennità dell’Immacolata
Ore 8,30
S. Messa
Ore 10,30
S. Messa e tesseramento dell’Azione Cattolica parrocchiale
Ore 19,00
S. Messa

Mercoledì 11 Dicembre
Ottava dei festeggiamenti
Ore 8,00
Spari di bombe al Castello Normanno, suono di campane
Ore 9,00
Sfilata del corpo bandistico per le vie cittadine
Ore 9,00
Svelata del venerato Simulacro di S. Barbara e S. Messa. Le Reliquie della Santa Patrona saranno esposte per l’intera giornata alla venerazione dei fedeli
Ore 10,30
S. Messa
Ore 18,00
Sfilata del corpo bandistico per le vie cittadine
Ore 18,30
S. Rosario e coroncina di lode alla Santa Patrona
Ore 19,00
Solenne Pontificale presieduto da S. E. Rev. Mons. Salvatore Pappalardo, Arcivescovo Metropolita di Siracusa
I canti saranno curati dalle corali parrocchiali “Alleluja” e “S. Barbara”
Al termine della celebrazione eucaristica, processione in Piazza S. Barbara con le Reliquie e il Simulacro della Santa Patrona, affidamento e benedizione della città e spettacolo pirotecnico al Castello Normanno
In chiesa, al canto delle litanie, riposizione del venerato simulacro di S. Barbara nella sua cameretta

 

  • Letto 6568 volte
  • Informazioni aggiuntive

    • Da: Mercoledì, 04 Dicembre 2019
    • A: Mercoledì, 04 Dicembre 2019
    • Dove: Centro storico - Paternò (CT)

    Visita la Sicilia

    Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

    Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito