itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Festa Madonna della Lavina - Cerami

La Festa della Madonna della Lavina di Cerami si svolge tra il 7 e l’8 settembre di ogni anno ed è preceduta da una novena. La sacra icona della Madonna, custodita presso il santuario appena fuori dal centro abitato, secondo la tradizione fu ritrovata nel XVII secolo nelle acque di un torrente. L'immagine fu chiamata “Santa Maria di Lavina”, dal luogo del suo rinvenimento, in dialetto 'u lavinaru, ossia “torrente”, e per anni è stata conservata con cura dalle monache benedettine che, per proteggerla dai furti, arrivarono persino ad inchiodarla ad una trave del soffitto.
In realtà l’icona posta all’interno del santuario è una copia del quadro originale, poiché le suore si trasferirono, assieme al quadro, nel monastero annesso all'abbazia di San Benedetto, dove si può ammirare ancora oggi.  Anche il Pitrè, nel libro “Feste patronali in Sicilia”, parla del ritrovamento, riferendo che tra i ruderi di un vecchio monastero, situato ove ora sorge il Santuario della Lavina , venne alla luce un quadro della Madonna, che Vito D' Amico fa risalire al 1300.

La Festa della Madonna della Lavina di Cerami

Le celebrazioni della festa della Madonna della Lavina a Cerami hanno inizio già la mattina del 7 settembre, quando la sacra icona viene portata in processione dal Santuario alla Chiesa Madre e, dopo la celebrazione della Santa Messa, presso la Chiesa di San Benedetto. Il quadro della Madonna della Lavina è posto su un baialardu, portato a spalla nuda dai portatori. In serata si svolge la solenne processione per le strade del paese alla quale prendono parte le confraternite ceramesi nei caratteristici abiti, il clero, e le autorità civili e militari. L’8 settembre è il giorno dedicato alle celebrazioni eucaristiche presso il Santuario della Madonna della Lavina e alla tradizionale Sagra della salsiccia, che intrattiene i visitatori per tutta la notte.

© Riproduzione riservata

Programma 2018 Festa della Madonna della Lavina di Cerami

Dal 30 agosto al 7 settembre
Ore 6,30
Tradizionale Messa dell’Aurora e Novena in onore della Madonna
Ore 17,00
“I viaggi dei fedeli a Lavina”

Giovedì 30 agosto
Ore 18,30
Celebrazione Eucaristica, presiede Padre Orazio Macchione con la partecipazione della Parrocchia San Giuseppe di Nissoria

Sabato 1 settembre
Ore 18,00 – Partenza Chiesa del Carmine
Pellegrinaggio dei Ragazzi della Iniziazione Cristiana
Ore 18,30
Celebrazione Eucaristica

Domenica 2 settembre
Ore 6,30
Santa Messa della Novena
Ore 18,30
Santa Messa Vespertina

Lunedì 3 settembre
Ore 18,30
Celebrazione Eucaristica, presiede Padre Santo Basilotta con la partecipazione delle Parrocchie SS. Salvatore e S. Paolo di Nicosia

Martedì 4 settembre
Ore 18,30
Celebrazione Eucaristica, con la partecipazione degli ammalati e preghiera di guarigione con conferimento del Sacramento dell’Unzione

Mercoledì 5 settembre
Ore 21,00
Pellegrinaggio cittadino alla Lavina. Il pellegrinaggio si snoderà con una fiaccolata dalla Chiesa Madre al Santuario e vi parteciperanno le Autorità cittadine, le Confraternite, le Associazioni e i fedeli
Ore 21,30
Solenne Concelebrazione Eucaristica. Presiede il Vescovo di Nicosia S.E.R. Mons. Salvatore Muratore

Giovedì 6 settembre
Ore 19,30
Santa Messa per i pellegrini, concelebrano Padre Silvio Rotondo, Presidente dell’Oasi Maria SS. di Troina, e Padre Antonio Cipriano, Arciprete di Capizzi
Ore 23,00
Veglia comunitaria di preghiera

Venerdì 7 settembre
Festa della Madonna della Lavinia
Ore 6,30
Celebrazione eucaristica a chiusura della Novena
Ore 8,30
Sfilata per le vie del paese del Corpo bandistico “G. Rossini” di Cerami
Ore 9,30 – Partenza dall’Istituto Suore Sacramentine
Corteo del Comitato “Maria SS. della Lavina” e dei giovani della comunità parrocchiale per la tradizionale offerta del “Manto alla Madonna”
Ore 10,00
Processione della Sacra Icona della “Madonna della Lavina” dal Santuario alla Chiesa Madre
Ore 12,00 – Chiesa Madre
Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta dal Parroco Arc. Michele Pitronacci. Anima la liturgia la Schola  Cantorum S. Ambrogio. Al termine della celebrazione l’Icona della Madonna verrà traslata presso la Chiesa Abbazia di San Benedetto, sotto il titolo di Santa Maria di Lavina
Ore 18,00
Sfilata per le vie del paese del corpo bandistico “G. Verdi” di Cerami
Ore 18,30 – Abbazia di San Benedetto
Celebrazione Eucaristica e Solenni Vespri in onore della Madonna.
Ore 20,00
Processione dell’artistica icona della Madonna della Lavina dall’Abbazia al Santuario, con la partecipazione del Clero, delle Confraternite, del Sindaco con la Giunta municipale, del Presidente del Consiglio comunale, delle Autorità civili e militari, e delle autorità dei Comuni del circondario e del Parco dei Nebrodi. In Piazza Marconi il Sindaco pronuncerà l’atto di affidamento della Città di Cerami alla Madonna della Lavina e consegnerà le Chiavi della Città alla Madonna

Sabato 8 settembre
Festa della Natività della B.V. Maria
Ore 10,30 - Santuario
Solenne Celebrazione Eucaristica
Ore 18,30 - Santuario
Santa Messa

Eventi collaterali

Dal 30 agosto all’8 settembre
Piazza Marconi (Scuole elementari): Collettiva fotografica “Fede e Folklore di Sicilia”, a cura di Danilo Livera e Antonio Allegra in collaborazione con l’Ass. Sciatu Miu

Venerdì 7 settembre
Ore 23,00
Silvia Mezzanotte in concerto

Sabato 8 settembre
Ore 22,00 – Sorgente Lavina
Tradizionale Sagra della salsiccia
Intrattenimento musicale con “Ottava Nota”

  • Letto 2587 volte
  • Informazioni aggiuntive

    • Da: Venerdì, 07 Settembre 2018
    • A: Sabato, 08 Settembre 2018
    • Dove: Santuario - Cerami (EN)
    From:

    Visita la Sicilia

    Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

    Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito