itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Festa della Madonna del Soccorso - Sciacca

La Madonna del Soccorso a Sciacca si celebra a febbraio e ad agosto con una festa molto sentita da tutta la comunità che con grande partecipazione accompagna in processione il bel simulacro conservato nel Duomo di Sciacca.

La Festa Patronale 2020 di Sciacca

La devozione per Maria Santissima del Soccorso a Sciacca ha origini molto antiche ed è legata all'arrivo in città del suo simulacro. La tradizione vuole che sia arrivato per mare nell'ottobre del 1504 e portato in chiesa dai marinai, i quali ancora oggi hanno il privilegio di condurla in processione nel giorno di festa. Correva l'anno 1504 ma il culto della Madonna sotto il titolo del Soccorso a Sciacca ebbe inizio qualche tempo prima.
Alla Madonna del Soccorso Patrona di Sciacca è intitolata la chiesa principale che ne conserva il pregevole simulacro realizzato nei primi del Cinquecento da Giuliano De Almanchino e Bartolomeo Birrittaro, opera destinata a quella che un tempo era la chiesa dei confrati di San Barnaba. Fino al 1861 il simulacro si trovò custodito presso la chiesa di Sant'Agostino per essere successivamente, in seguito alla soppressione dei conventi, collocato sull'altare maggiore della Chiesa Madre. Fino a qualche tempo fa, in ricordo dell'antica chiesa che per prima accolse la statua della Madonna del Soccorso di Sciacca, si usava portare in processione anche la statua di San Barnaba. Oggi invece per ricordare la sua antica sede, il giorno della vigilia della festa, dalla chiesa di S. Agostino si muove il pellegrinaggio di fedeli che raggiungerà la chiesa Madre, al quale moltissimi partecipano a piedi scalzi.
La Madonna del Soccorso fu elevata a patrona di Sciacca nel 1626 per aver posto fine ad un'epidemia di peste che in quegli anni flagellava la città. Il 2 febbraio 1626, giorno della purificazione di Maria Santissima, fu difatti portata in processione la statua della Madonna del Soccorso posta su un fercolo e si racconta che durante la processione il cielo fu solcato da un fulmine e dalla statua si sprigionò un denso fumo bianco che liberò la popolazione dalla peste. In ricordo di quel miracolo ancora oggi nella processione che si svolge il 2 febbraio, nello stesso luogo in cui avvenne la fumata, l'attuale via Licata, ne viene riprodotta una con l'incenso.
La Festa patronale 2020 di Sciacca è in programma l'1 e il 2 febbraio. La processione del 2 febbraio rappresenta la festa più solenne di Sciacca e vi prendono parte le confraternite cittadine. Le celebrazioni hanno inizio con l'ottavario e culminano con l'offerta del voto e il tradizionale pellegrinaggio dalla Chiesa di Sant'Agostino del 1° febbraio e il giorno successivo, quando il simulacro viene posto sopra l'artistica vara seicentesca ornata con i gioielli e i coralli donati dai devoti per essere condotta in processione lungo il tradizionale tragitto.
La processione si ripeterà la sera del 15 agosto festa dell'Assunzione della Beata Vergine Maria. Le celebrazioni estive in onore della Madonna del Soccorso a Sciacca hanno inzio qualche giorno prima e precisamente l'ultimo sabato di luglio con la collocazione della statua di Maria SS. del Soccorso nel presbiterio della chiesa Madre che per tradizione è affidata ai marinai.

© Riproduzione riservata

 

A breve pubblicheremo il Programma 2020 Festa della Madonna del Soccorso di Sciacca

  • Letto 2983 volte
  • Informazioni aggiuntive

    • Da: Sabato, 01 Febbraio 2020
    • A: Domenica, 02 Febbraio 2020
    • Dove: Centro storico - Sciacca (AG)

    Visita la Sicilia

    Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

    Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito