itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Castello dei Ventimiglia - Gangi

Castello dei Ventimiglia - Gangi Castello dei Ventimiglia

  Il Castello dei Ventimiglia di Gangi venne eretto sul monte Marone nel periodo compreso tra la fine del XIII e i primi decenni del XIV secolo. La sua realizzazione si deve ad Enrico, l’esponente di spicco del casato ligure dei conti di Ventimiglia. L’opera fu poi completata da Francesco I Ventimiglia, signore di Gangi e conte di Geraci al quale, nel 1337, si deve anche la costruzione della Torre dei Ventimiglia che si staglia nella parte bassa del centro abitato, accanto alla Chiesa Madre. Come tutte le cittadine medievali difatti anche Gangi era cinta da mura, segnate da porte di accesso e torri di difesa. Il castello di Gangi appartenne alla famiglia dei Ventimiglia fino al 1625 per poi passare ai Graffeo e ai nobili Valguarnera che lo abitarono nel periodo estivo, sino alla metà del Settecento. La fortezza all’epoca risultava infatti già trasformata in palazzo residenziale.

Il Castello dei Ventimiglia di Gangi

 L’impianto originario del Castello di Gangi nel tempo è stato alterato, poiché ne è stata abbattuta l’ala sinistra per far posto all’acquedotto comunale. Nella zona opposta sorgeva la cappella del castello che è stata trasformata in chiesa con annesso convento. Il principe Giovanni III Ventimiglia accolse i primi frati cappuccini che all’epoca giunsero a Gangi e nel 1604 cedette loro l'ala destra del castello, con l'antica cappella dedicata a Sant' Antonio Abate.
Sulla facciata principale del castello dei Ventimiglia, realizzata dai Graffeo nel Seicento e prospiciente Piazza Valguarnera, sono presenti due torri ed un ampio portone d’ingresso bugnato, sormontato da un balcone con ringhiera in ferro battuto del piano nobile. Ai Graffeo si deve anche la realizzazione di un grande scalone interno che mette in comunicazione i vari livelli.
Nei secoli il castello dei Ventimiglia di Gangi venne adibito a carcere e, in tempi più recenti, anche a scuola finché non fu acquistato dalla famiglia Milletarì, che tuttora lo utilizza come abitazione privata. Una parte del castello di Gangi è di proprietà della famiglia Ventimiglia di Monteforte.

© Riproduzione riservata


Informazioni aggiuntive

  • Epoca: XIV secolo
  • Ubicazione: Via Castello
  • Proprietà: Privata
  • Condizioni: Buone
  • Informazioni: Uff. Turistico (+39) 0921 644076
From:

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito

Utilizziamo Cookie solo per migliorare l'esperienza di navigazione sul sito. More details…