itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Mussomeli

Mussomeli Mussomeli in provincia di Caltanissetta

Comune di Mussomeli

Mussomeli, tra maestose chiese e i fantasmi di un antico castello

“Questi fantasmi!”… No, non si tratta della celebre commedia di Eduardo. Ma dei sospiri, dei fruscii di seta e delle strane apparizioni che avrebbero luogo nell’antico Castello di Mussomeli di epoca normanna. incastonato su uno sperone roccioso. Una costruzione possente e spettacolare, costruita nel 1370 - probabilmente sui resti di una fortezza araba - da Manfredi III Chiaramonte, esponente di una delle famiglie nobili più importanti della Sicilia, discendente addirittura da Carlo Magno. Una leggenda narra che costì tre bellissime principesse furono murate vive per gelosia dal fratello, il barone di Mussomeli, prima di partire per la guerra, in una delle stanze segrete della fortezza. Egli lasciò loro abbondanti provviste ma la sua assenza si prolungò e al suo ritorno trovò gli scheletri delle sorelle morte di fame. Pare che da allora, nelle notti di plenilunio, il castello sia infestato dai lamenti delle fanciulle per l’avverso destino e dalle grida alla luna del fratello affranto dal rimorso. Altri invece ritengono che il fantasma sia quello del nobile spagnolo Guiscardo, giunto nell’entroterra siciliano al seguito del re Martino, catturato dalle guardie del castello e rinchiuso nei sotterranei, dove morì imprecando Dio perché non poté più rivedere l’amatissima moglie Esmeralda. Il castello di Mussomeli, che è tra i meglio conservati del territorio nisseno, è reso ancor più bello dalla presenza di archi, pregevoli portali, colonne, fregi e mura merlate.

Cosa vedere a Mussomeli: chiese e monumenti

Il centro abitato del comune di Mussomeli è ricco di belle chiese e di antichi edifici come il Palazzo del barone Mistretta che sorge nei pressi della Chiesa di San Francesco fondata nel XVI secolo dai Padri Minori conventuali, e il Palazzo Trabia. Nel quartiere di Terravecchia si possono ammirare la Chiesa Madre intitolata a San Ludovico, l’Oratorio del SS. Sacramento e, nelle vicinanze, la Chiesa di Santa Margherita, dedicata verosimilmente a Margherita Passaneto, prima moglie di Manfredi di Chiaramonte. Un personaggio controverso e carismatico, che ha segnato la storia di Mussomeli.

B&B in Offerta a Mussomeli
Dove dormire a Mussomeli

Booking.com

_________________________________

Cosa vedere vicino Mussomeli

Nel territorio di Mussomeli sono state trovate tracce di frequentazioni di età preistorica e di epoca romana. In contrada Grotte sono stati portati alla luce un insediamento e tombe risalenti ad un periodo compreso tra il IV e il V secolo d.C., e in località Polizzello un villaggio indigeno dell’età del Bronzo ed una necropoli protostorica. Sul Monte Raffe, a sud di Mussomeli, invece sorgeva un abitato di età ellenistica con tanto di cinta muraria e sono state rinvenute altre testimonianze che attestano in quella zona la presenza dell’uomo sino al Medioevo.

_________________________________

Feste e sagre Mussomeli

Settimana Santa
I riti della Settimana Santa vedono la partecipazione di tutta la popolazione e prendono inizio la sera del Giovedì Santo con la visita ai Sepolcri delle varie chiese da parte delle Confraternite, e continuano il Venerdì Santo con la processione del simulacro dell’Addolorata che va alla ricerca del figlio. Nel pomeriggio il corpo del Cristo morto viene portato al Golgota dove viene rappresentata la scena del Calvario. Le celebrazioni si concludono con la processione serale verso la Chiesa Madre. La Domenica di Pasqua avviene l’incontro (giunta) tra il Cristo Risorto, la Madonna e San Michele.

Agosto – Festa della Madonna delle Vigne
La prima domenica di agosto si svolge la festa della Madonna delle Vigne con il pellegrinaggio all’antica cappella votiva e con il Palio della Madonna delle Vanelle che attraversa le strade del paese per poi raggiungere contrada Cermano.

Settembre – Festa di Maria SS. dei Miracoli, patrona
La festa della patrona di Mussomeli, Maria SS. dei Miracoli, si svolge l’8 e il 15 settembre, giornate in cui si potrà assistere alla processione per le vie del paese del simulacro ricoperto di monili d’oro donati dai fedeli come ex voto, custodito nell’omonimo santuario in stile barocco, la cui volta è stata affrescata dal pittore Domenico Provenzani di Palma di Montechiaro.
_________________________________

Prodotti Tipici Mussomeli

A Mussomeli è d'obbligo gustare i formaggi locali, la ricotta, il vino, l'olio extravergine d'oliva che si producono nel territorio e le diverse specialità dolciarie, come i guasteddi, la cubbaita, i cuddureddi di latte, i cartocci, i taralli e i mustazzola.
_________________________________

Come arrivare a Mussomeli

Da Palermo: SS 121 e SS 189 (scorrimento veloce Palermo-Agrigento), sino allo svincolo per Mussomeli. Continuare sulla SP 16 in direzione di Acquaviva Platani e di Mussomeli.
Da Catania: Autostrada A19 PA-CT, uscita Caltanissetta. Continuare sulla SS 640 sino allo svincolo per Mussomeli. Prendere la SP 40 sino ad incontrare la SP123 e la SS 122 che portano a Serradifalco. Da qui seguire le indicazioni per Mussomeli.

© Riproduzione riservata

Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Mussomeli (CL)
  • Altitudine: 726 m. s.l.m.
  • Popolazione: 10.920
  • Prefisso: 0934
  • CAP: 93014
  • Abitanti: Mussomelesi
  • Santo Patrono: Madonna dei Miracoli
  • Festa: 8 Settembre
  • Sito ufficiale: Comune di Mussomeli - www.comunedimussomeli.it

Plugin 4

From:

Module 1

Scopri il territorio di Mussomeli

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito