itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Calatabiano

Calatabiano Il paese di Calatabiano

Comune di Calatabiano, Catania

A Calatabiano tra fede e cultura ricordando San Filippo Siriaco

Il Santo protettore del borgo di Calatabiano è San Filippo Siriaco che, consacrato sacerdote da San Pietro e autorizzato a liberare gli ossessi dal demonio, sbarcò in un villaggio di pescatori vicino Messina, raggiunse Calatabiano e convertì il paese al cristianesimo. La leggenda racconta che un giorno San Filippo fu sfidato da Satana a provare la potenza di Dio. Il demonio lo legò con delle pesanti catene, ma Filippo si liberò con facilità. Toccò quindi a Filippo legare Satana con un filo della sua barba e inseguirlo fino all'inferno, da dove uscì ricoperto di fuliggine, ragion per cui viene raffigurato tutto nero.

Cosa vedere a Calatabiano

Nel mese di maggio nel comune di Calatabiano si tiene l’antico rito della “Calata di San Filippo”, patrono del paese al quale seguirà la risalita del simulacro sul monte che sovrasta Calatabiano, fino alla Chiesa del SS. Crocifisso. Quest’ultima, nota come Chiesa di San Filippo, presenta un campanile merlato e due bei portali ogivali, al di sopra di uno dei quali è visibile lo stemma dei Cruyllas, la famiglia di origine catalana che nel 1396 fu investita del feudo di Calatabiano. In cima al monte sorgono pure il Castello arabo-normanno, i resti delle antiche mura, e le rovine di “Terra vecchia”, il nucleo originario di Calatabiano. Più a valle si incontrano le mura perimetrali della Chiesa del Carmelo, realizzata anch’essa all’interno dell’antica cinta muraria della fortezza. Dopo il terremoto che nel 1693 colpì la Sicilia orientale, quei pochi che ancora abitavano nell’antico borgo si trasferirono nel sito dove sorge l’attuale paese. La parte più antica del nuovo centro è costituita dal quartiere di Gesù e Maria, dove sorge l’omonima chiesa di stile barocco, custode di preziose tele. Per ammirare il pregevole crocifisso ligneo attribuito a Giovanni Salvo D’Antonio, nipote di Antonello da Messina, si dovrà invece fare visita alla Chiesa Madre intitolata a Maria Santissima Annunziata, al centro di questo meraviglioso paese, a due passi da Taormina e dal mar Ionio.

Dormire a Calatabiano
Bed and Breakfast Calatabiano

Booking.com

_________________________________

Cosa vedere vicino Calatabiano

Nei dintorni di Calatabiano si sono avuti rinvenimenti di diverse epoche, che attestano la presenza in questo territorio di civiltà sin dall’epoca preistorica. Quelli di contrada Pianotta ed Imperio risalgono ad epoca romana. Molto frequentata è la splendida spiaggia di sabbia e ciottoli di San Marco, lunga tre chilometri, che confina a nord con il Parco Fluviale dell’Alcantara, di cui fa parte anche il castello di Calatabiano, e con la foce del fiume. Un suggestivo percorso naturalistico è quello della Riserva Orientata Fiume Fiumefreddo, istituita nel 1984 per la conservazione della flora acquatica ed il ripristino della flora mediterranea lungo il corso del fiume. Il Priorato di Santa Maria, conosciuta come Chiesa della Madonna dell’Imperio, risale all’XI secolo, essendo stata realizzata nel 1092 per volontà del conte Ruggero il Normanno, in seguito alla vittoria conseguita contro gli Arabi. Presenta un bel portale in pietra lavica del 1400 e al suo interno custodisce una statua della Madonna.
_________________________________

Feste e Sagre Calatabiano

Aprile – Festa di San Giorgio, patrono
Il 23 aprile solenni festeggiamenti vengono attribuiti a San Giorgio, patrono del paese.

Maggio – Festa di San Filippo Siriaco, protettore
San Filippo Siriaco a Calatabiano viene festeggiato la vigilia della terza domenica di maggio. Il sabato precedente, sul far della sera, si ripete l’antico rito della “Calata di San Filippo” con la vertiginosa e spettacolare “corsa” della vara con il simulacro del Santo che, portata a spalla dai fedeli, in pochi minuti scenderà il tortuoso sentiero di sassi e gradoni che dal castello medievale porta alla città. La settimana successiva, sempre di corsa, avverrà la risalita del simulacro sul monte che sovrasta Calatabiano, fino alla Chiesa del SS. Crocifisso.

Maggio – Sagra delle nespole
Durante la sagra si potranno degustare le nespole e i prodotti preparati con questo delizioso frutto.
_________________________________

Prodotti Tipici Calatabiano

Il paese di Calatabiano è conosciuto per la produzione di nespole, le cui piante crescono in questo territorio rigogliose e forti, assieme agli alberi di agrumi (arance, limoni e mandarini). Tra i prodotti tipici vi sono l’olio di oliva, le marmellate e i liquori, tra cui il nespolino, il vino, i formaggi, le carni, il pesce, le granite artigianali e i prodotti dolciari, come le paste di mandorla.
_________________________________

Come arrivare a Calatabiano

Da Catania: Autostrada A18 ME-CT in direzione di Messina, uscita Fiumefreddo. Seguire indicazioni per Calatabiano.

© Riproduzione riservata

Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Catania
  • Altitudine: 60 m. s.l.m.
  • Popolazione: 5.328
  • Prefisso: 095
  • CAP: 95011
  • Abitanti: Calatabianési
  • Santo Patrono: San Giorgio
  • Festa: 23 Aprile
  • Sito ufficiale: Comune di Calatabiano - www.comune.calatabiano.ct.it

Plugin 4

From:

Module 1

Scopri il territorio di Calatabiano

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito