itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Assoro

Assoro Il centro abitato di Assoro

Lo spirito battagliero degli assorini. Cicerone: "Viri Fortes et Fideles"

 L’antica Assoro, fondata dai Siculi, fu un crocevia di popoli e, a quanto scrive lo storico Diodoro Siculo, fu l’unica città dell’isola che sostenne la potente Siracusa contro Cartaginesi, Etruschi e Greci. Lo spirito battagliero degli assorini è confermato da un altro episodio storico, narrato da Cicerone ne "Le Verrine", che li vide protagonisti contro il pretore romano Verre. Costui era noto per i suoi innumerevoli furti di opere d'arte e divenuto governatore di Sicilia, inviò i suoi uomini a rubare la statua del dio Chrysas dal Tempio di Assoro. Scoperti dalle guardie, i suoi scagnozzi furono costretti alla fuga. Di qui la frase "Viri Fortes et Fideles", scritta da Cicerone riferendosi agli assorini, che è riportata nello stemma di Assoro.
Nel 1061 gli assorini festeggiarono l’arrivo del Conte Ruggero, il normanno, il cui discendente Guglielmo II, detto "il buono", d’accordo con la zia Costanza d’Altavilla, Signora di Assoro, decise di edificare nella cittadina la Chiesa di San Leone che, per la sua bellezza artistica, è stata dichiarata Monumento Nazionale. L’edificio religioso, elevato al rango di Basilica, risale infatti al 1186, anno in cui la principessa Costanza andò in sposa all’imperatore Enrico VI, figlio di Federico Barbarossa, e la nuova chiesa era il regalo di nozze per la nuova imperatrice. All’interno l’edificio è arricchito con pregevoli arredi sacri e opere d’arte, tra le quali un grande crocifisso in legno e un fonte battesimale realizzati da Antonello Gagini.
Nel 1397 Assoro fu concessa ai fratelli Vitale e Simone di Valguarnera, nobili di origine catalana, e rimase di proprietà di questa famiglia fino all'abolizione della feudalità. Dell’antico Castello di epoca normanna, rimangono  parte delle mura e una torre a pianta circolare. Qui vissero anche i baroni di Valguarnera, fino a quando decisero di trasferirsi nel Palazzo della Signoria. Quest’ultimo si trova accanto alla Basilica, alla quale è collegato tramite un arco a tutto sesto, e mostra ancora la sua bella facciata in stile catalano, con i balconi sorretti da mensole in pietra finemente lavorate. D’impianto barocco è invece la Chiesa di Santa Maria degli Angeli, eretta dai frati minori riformati nel 1662, che presenta gli interni decorati con motivi floreali e scene sacre.

_________________________________

COSA VEDERE VICINO ASSORO

 Il territorio di Assoro è stato abitato sin dall’antichità. In contrada Rito, nelle pareti del colle dove sorge il castello, sono stati trovati numerosi esempi di architettura rupestre, che comprendono nicchie votive e grotte abitative, in contrada Scappina vi sono invece  resti di età preistorica, ellenistica, romana e bizantina. A Piano Corte le indagini archeologiche hanno evidenziato la presenza di un centro indigeno ellenizzato e diverse sepolture di età ellenistica. Tombe di epoca romana sono state portate alla luce in contrada Piano Murra. Anche nella frazione di San Giorgio il ritrovamento di resti ceramici e di una iscrizione latina hanno fatto supporre la presenza in loco di una villa romana. Questo territorio un tempo era noto anche per le tante miniere di zolfo, dove venivano estratte centinaia di tonnellate di zolfo e davano lavoro agli assorini e alle popolazioni dei paesi vicini.
_________________________________

FESTE E SAGRE DI ASSORO

Febbraio – Carnevale

Marzo – Fuga in Egitto
  Nei giorni in cui si festeggia San Giuseppe, nelle vie medievali del centro storico va in scena la sacra rappresentazione della Fuga in Egitto, con il coinvolgimento di tutta la popolazione. La rappresentazione viene ripetuta ogni sette anni. La prossima si svolgerà nel 2021.

Settimana Santa
  I riti della Settimana Santa prendono inizio la Domenica delle Palme con la benedizione delle palme e la processione dalla Chiesa dello Spirito Santo, mentre il giorno successivo si svolge la Via Crucis per le strade principali del paese. Tra i momenti più suggestivi delle celebrazioni vi sono le processioni dei bambini che portano i simboli della Passione che si svolge il mercoledì Santo, e del Crocifisso la sera del Venerdì Santo, accompagnato dalla banda musicale, dai confrati e dai devoti scalzi.

Maggio - Festa di Santa Petronilla, patrona
  La Santa, dichiarata patrona di Assoro nel 1638, viene celebrata nel mese di maggio, con una grande festa che prevede spettacoli di ogni genere.  Il 31 maggio si tiene la processione del simulacro per le vie della città, accompagnato dalla banda musicale, dalle autorità e da una folla dei fedeli.
 
Agosto – Festa di Maria SS. degli Angeli
  La festa, preceduta da un triduo di preparazione,  si svolge la terza domenica di agosto con una suggestiva processione del fercolo, portato a spalla dai confrati a piedi scalzi.
 
Settembre - Festa di San Nicolò da Tolentino

_________________________________

PRODOTTI TIPICI DI ASSORO

  Tra i prodotti tipici di Assoro vi sono il vino, l’olio, i formaggi, le carni e derivati ma anche diverse specialità dolciarie.
_________________________________

COME ARRIVARE AD ASSORO

  Da Palermo: Autostrada A19 PA-CT, uscita Enna. Seguire indicazioni per Leonforte (SS117 bis e SS 121) e proseguire in direzione di Assoro (SP 33).

  Da Catania: Autostrada A19 PA-CT, uscita Mulinello. Immettersi sulla SP7a e sulla SS 121 in direzione di Leonforte e da qui proseguire in direzione di Assoro (SP 33).

© Riproduzione riservata

 

Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Enna
  • Altitudine: 850 m. s.l.m.
  • Popolazione: 5.308
  • Prefisso: 0935
  • CAP: 94010
  • Abitanti: assorini
  • Santo Patrono: Santa Petronilla Vergine e Martire
  • Festa: 31 maggio

Plugin 4

From:

Module 1

Scopri il territorio di Assoro

Prodotti Tipici

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito

We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…