itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Centuripe

Centuripe Centuripe in provincia di Enna

Centuripe, il "balcone della Sicilia" tra paesaggi mozzafiato e cultura

 Garibaldi lo definì il “balcone della Sicilia”. E in effetti, già a prima vista, il pittoresco borgo di Centuripe, appare come un gioiello incastonato in un territorio florido e ammaliante, dominato dalla vetta dell’Etna che spazia tra le valli del Salso, del Dittaino e del Simeto e le catene montuose degli Erei e dei Nebrodi, sino alla Piana di Catania. Fondato dai Siculi nell’VIII secolo a.C., Centuripe (dal greco Kentòripa, che in latino divenne Cantùripae) denominata sino al 1863 Centorbi, nei secoli venne distrutta più volte. Nel 1232 ad opera di Federico II di Svevia e trentasei anni dopo dal re Carlo I d’Angiò. Bisognerà attendere il 1548 per vederla ritornare all’antico splendore, quando il conte di Adernò, Francesco Moncada riedificò il borgo che rimase ai suoi discendenti come feudo sino al 1813.
  L’impianto urbanistico è ancora quello del Cinquecento e, ricalcando la sommità del colle sul quale è adagiato, presenta una forma tentacolare simile a quella di una rondine ad ali spiegate, con lunghi assi viari che, con ampie curve, collegano le varie zone della città. Questa pianta singolare affascinò anche il pittore e architetto francese Jean Hoüel, che nel 1778 giunse a Centuripe ospite dei frati agostiniani e la immortalò su una mappa. Al centro del paese, nella splendida Piazza Duomo, si erge la Chiesa Madre, dedicata all’Immacolata Concezione, con la facciata in stile barocco e influssi tardo-rinascimentali. Realizzata nel XVII secolo, conserva al suo interno pregevoli dipinti. In Piazza Lanuvio, dove un tempo vi era il santuario intitolato a Santa Maria la Stella, realizzato sui ruderi dell’antico castello, sorge invece la Chiesa di Sant’Agostino. Da non perdere la visita alla piccola Chiesa del SS. Crocifisso, dove si svolgono le celebrazioni della Settimana Santa, e al Museo archeologico che ospita numerose statue romane, tra le quali spicca una testa colossale dell’imperatore Adriano, e altri reperti rinvenuti nel territorio, ed un notevole gruppo di maschere teatrali.
_________________________________

COSA VEDERE VICINO CENTURIPE

 Il territorio fu abitato da Romani, Bizantini e Arabi. Sotto l’epoca romana (I-III secolo d.C.) Centuripe era un centro molto importante; ne scrive anche Cicerone, sottolineando i rapporti privilegiati con l’Urbe. A questo periodo risalgono numerosi resti archeologici, fra i più interessanti dell’intera Sicilia, presenti sia all’interno dell’abitato che ai suoi margini: il ponte sul Fiume Simeto, il tempio degli Augustali, gli edifici termali e due tombe monumentali a torre, tra cui quella conosciuta con il nome di Mausoleo di Corradino. Nelle campagne attorno sorgono numerose masserie oramai in disuso. Una di queste si trova in contrada Cuba ed in età romana aveva la funzione di dare riparo ai cavalli e ai viandanti che passavano di là. Con il tempo ha assunto l’aspetto di una masseria, tuttavia era un’antica statio (Fondaco Cuba) che si trovava lungo la regia trazzera che metteva in comunicazione i centri abitati della parte orientale dell’isola con l’entroterra. Nei suoi pressi sono stati scoperti i resti di un insediamento e di una necropoli preistorica, risalente ad un periodo compreso tra l’età neolitica e il Bronzo antico. Nel piccolo borgo medievale di Carcaci, oltre alla presenza di necropoli rupestri, sono stati rinvenuti resti risalenti all’età del Bronzo e strutture di epoca romana, e si possono ammirare un antico Castello e la Chiesa di Santa Domenica a pianta ottagonale.
_________________________________

FESTE E SAGRE CENTURIPE

Marzo – Sagra dell’arancia rossa di Sicilia
  Nel mese di marzo si svolge la manifestazione dedicata all’arancia rossa di Sicilia IGP, la cui coltura sembra sia stata diffusa nell’isola dagli Arabi. Negli stand allestiti nelle piazze si avrà la possibilità di assaggiare prodotti a base di arancia accompagnati da quelli tipici della tradizione siciliana. Occasione dunque per gustare nuovi ed antichi sapori.

Settembre – Festa della Madonna delle Grazie
  L’8 settembre di ogni anno si potrà assistere ad una suggestiva processione per le vie del centro, dell’antico quadro raffigurante la Beata Vergine alla quale la popolazione di Centuripe è molto devota.

Settembre – Feste di Santa Rosalia e di San Prospero, patroni
  I festeggiamenti per i Santi patroni si svolgono dal 16 al 19 settembre. Nel pomeriggio del 16 si potrà assistere alla processione in onore di Santa Rosalia e il giorno seguente saranno le reliquie di San Prospero ad essere portate in processione. Le celebrazioni religiose continuano anche nei giorni successivi.

Natale – Centuripe nel Presepe
  Nel periodo natalizio a Centuripe sono organizzati numerosi eventi a tema che comprendono la rappresentazione del presepe vivente, mostre, concerti e la tradizionale rassegna dei presepi artistici allestiti nei quartieri della città.
_________________________________

PRODOTTI TIPICI CENTURIPE

Nel territorio di Centuripe si produce l’arancia rossa di Sicilia Igp.
_________________________________

COME ARRIVARE A CENTURIPE

  Da Palermo: Autostrada A19 PA-CT, uscita Catenanuova. Proseguire sulla SS 192 per Catenanuova e da qui prendere la SP 24 bis per Centuripe.

© Riproduzione riservata

 

Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Enna
  • Altitudine: 730 m. s.l.m.
  • Popolazione: 5.569
  • Prefisso: 0935
  • CAP: 94010
  • Abitanti: centuripini
  • Santo Patrono: S. Rosalia e S. Prospero
  • Festa: 18 e 19 settembre

Plugin 4

From:

Module 1

Scopri il territorio di Centuripe

Prodotti Tipici

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito

We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…