itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Casalvecchio Siculo

Casalvecchio Siculo Casalvecchio Siculo

Il Medioevo arabo, bizantino e normanno anima il borgo di Casalvecchio Siculo

 Ci sono paesi che sono segnati da un monumento, che assurge quasi a simbolo della comunità locale. È il caso del piccolo borgo di Casalvecchio Siculo, in provincia di Messina, abbarbicato sulle pendici del Monte Sant’Elia. Pur contando appena mille anime, è noto ai più grazie alla meravigliosa basilica dedicata ai Santi Pietro e Paolo, che sorge a valle del centro abitato.
Le origini di Casalvecchio Siculo risalgono a prima della dominazione bizantina, come si intuisce dalla denominazione greca Palachorìon (“vecchio casale”) e dal tessuto urbanistico che reca tracce di influenza islamica. Esempio ne sono i sottopassi che la gente del posto chiama tribboni. Piazza Vecchia costituiva il centro del paese medievale ed ancora oggi conserva gli antichi splendori.
Tra i tetti delle case si erge la sagoma della Chiesa Madre, in stile barocco. Al suo interno è adorna con un artistico soffitto ligneo a cassettoni e fregi, un pavimento a mosaico in pietra locale e di Taormina, affreschi e opere d’arte, tra cui la statua cesellata in argento e il busto ligneo di Sant’Onofrio Anacoreta, Patrono della città. Da visitare è il vicino Museo Parrocchiale con il suo patrimonio d'arte e cultura del passato. In stile barocco è anche la Chiesa della SS. Annunziata, edificata nel Cinquecento, che conserva una tela e una scultura dell’Annunciazione. Nei suoi pressi si può ammirare l’Acqua Ruggia, la fontana storica con mascheroni scolpiti in pietra locale dove, la tradizione vuole, si sia dissetato Ruggero II mentre si recava a Montalbano Elicona. Del XVI secolo sono anche le chiese di San Teodoro Martire, dove un tempo fu fondato il Convento degli Agostiniani scalzi di cui restano pochi ruderi, e quella di San Nicolò. Quest’ultima è conosciuta come Chiesa di S. Antonio da Padova, poiché conserva un’antica statua del santo oltre ad un pregevole dipinto di San Nicolò della scuola Antonelliana.

Bed and Breakfast Casalvecchio Siculo
Dormire a Casalvecchio Siculo

Booking.com

_________________________________

COSA VEDERE VICINO CASALVECCHIO SICULO

 Appena fuori dal paese, sulla riva sinistra della fiumara d’Agrò, sorge la Basilica dei Santi Pietro e Paolo, un vero e proprio gioiello architettonico che racchiude gli stili arabo, bizantino e normanno. Al confine con il territorio di Limina, si trovano le Gole Ranciara dove, tra le rocce erose dalle acque, scorre la fiumara d’Agrò, dando vita a piccole cascate. Un tempo in questo scenario naturale, si trovavano i mulini. Il paese di Casalvecchio Siculo è incluso in un contesto ambientale notevole, con una ricca vegetazione e punti panoramici che si aprono sull’Etna e sui monti vicini, offrendo agli amanti del trekking interessanti spunti per escursioni a contatto con la natura. Poco distante dalla frazione di Rimiti si trova l’area attrezzata di Cavagna immersa nei boschi, dove poter trascorrere piacevoli giornate all’aperto.

_________________________________

FESTE E SAGRE CASALVECCHIO SICULO

Settimana Santa
Le celebrazioni della Settimana Santa di Casalvecchio Siculo sono molto suggestive ed includono la tradizionale visita dei Sepolcri del Giovedì Santo e la processione delle antiche varette Venerdì Santo e la “cerca” notturna.

Giugno – Antica Fiera di S. Pietro
L’ultima domenica di giugno a Casalvecchio Siculo, si volge l’antica fiera mercato di San Pietro che mette in vetrina le tradizioni locali e a cui fa da sfondo scenico l’antica abbazia.

Settembre - Festa di Sant’Onofrio, patrono
La festa patronale in onore di S. Onofrio Anacoreta si celebra la seconda domenica di settembre con la processione del Simulacro d’argento per le vie del paese.

Novembre – Festa Funghi & Zucca
Durante la sagra si possono degustare piatti e specialità a base di zucca e funghi.

Natale – Presepe vivente
Nei giorni di Natale a Casalvecchio Siculo, tra le vie dell’antico centro medievale, va in scena il Presepe vivente con la rappresentazione della natività tra le botteghe degli antichi mestieri.

_________________________________

PRODOTTI TIPICI CASALVECCHIO SICULO

 L’economia di Casalvecchio Siculo è incentrata sull’agricoltura e la zootecnia. Tra i prodotti tipici locali eccellono i vini e l’olio extravergine d’oliva. Da gustare le pietanze della gastronomia, come la carne al forno, la salsiccia, la focaccia messinese, i maccheroni al sugo e i dolci tipici locali.

_________________________________

COME ARRIVARE A CASALVECCHIO SICULO

 Da Messina: Autostrada A18 ME-CT, uscita Roccalumera. Proseguire sulla SS 114 sino a Santa Teresa Riva, e seguire le indicazioni per Savoca e per Casalvecchio Siculo.

 Da Catania: Autostrada A18 ME-CT, uscita Taormina Nord. Proseguire sulla SS 114 sino a Santa Teresa Riva, e seguire le indicazioni per Savoca per Casalvecchio Siculo.

© Riproduzione riservata

Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Messina
  • Altitudine: 420 m. s.l.m.
  • Popolazione: 868
  • Prefisso: 0942
  • CAP: 98032
  • Abitanti: casalvetini
  • Santo Patrono: Sant'Onofrio Anacoreta
  • Festa: Seconda domenica di settembre

Plugin 4

From:

Module 1

Scopri il territorio di Casalvecchio Siculo

Prodotti Tipici

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito

We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…