itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Novara di Sicilia

Novara di Sicilia Novara di Sicilia

Il borgo di pietra di Novara di Sicilia dove si parla il gallo-italico e si fa correre il maiorchino

  Questo antico paesino, d’impronta medievale, è adagiato in una vallata al confine tra i Peloritani e i Nebrodi. Il centro abitato è caratterizzato da viuzze, scalinate, archi, fontane e palazzi nobiliari e racchiude in sé pregevoli opere architettoniche. Passeggiando per le vie del paese non si potrà fare a meno di notare le decorazioni in pietra dei portali e balconi, scolpite dagli artigiani locali. A Novara di Sicilia si parla ancora il gallo-italico, lingua ormai scomparsa altrove, piena di francesismi. Dopo la conquista normanna, difatti, il borgo fu abitato dai coloni Lombardi che si trasferirono in queste terre al seguito di re Ruggero. Il nome Novara gli fu dato dagli Arabi, che qui si stabilirono nel IX secolo e, per indicare lo straordinario fascino del territorio, denominarono il sito Nouah, ovvero “giardino”, “orto” o “fiore”.
Il nucleo originario del paese si andò formando nelle vicinanze del Castello saraceno, di cui oggi rimangono solo ruderi. Al centro del paese una scalinata conduce al Duomo S. Maria Assunta adorno di statue, tele, dodici altari marmorei ed un pregevole coro ligneo. Di grande interesse sono la Chiesa di Sant’Antonio Abate, col suo bel portale in stile normanno e la torre campanaria a guglia, custode di un pregevole organo a canne dell’800, la Chiesa di San Giorgio, adibita ad Auditorium, la seicentesca Chiesa di San Nicolò e quella dedicata all’Annunziata. Ma la chiesa più antica del borgo è quella di San Francesco, risalente al XIII secolo. L’oratorio di San Filippo Neri, fondato nel 1610, è stato trasformato in Palazzo comunale.

Offerta B&B Novara di Sicilia
Dormire a Novara di Sicilia

Booking.com

_________________________________

COSA VEDERE VICINO NOVARA DI SICILIA

 C’è un tesoro nascosto nel cuore dei Monti Nebrodi che, qualora venisse scoperto, farebbe ricca tutta l’isola. È quanto narra una leggenda popolare a Novara di Sicilia. Negli anfratti della Rocca Salvatesta che sovrasta il paese, sarebbero celate giare colme d’oro. Se una donna nell’arco di 24 ore riuscirà a raccogliere la legna di sette boschi, a tessere al telaio un canovaccio, a fare il pane in casa avvolgendolo nel canovaccio e, allo scoccare della mezzanotte, sarà sul posto, vedrà spuntare dal nulla un cavaliere che le aprirà le porte del tesoro. Si dice anche che tra queste rocce, circondate dai boschi, si rifugiarono i Ciclopi per sfuggire alle eruzioni dell’Etna. Di certo c’è che ai piedi della rocca sono stati rinvenute tracce di un insediamento bizantino e di un antico abitato arabo. Insediamenti ben più antichi, risalenti al mesolitico, sono stati invece trovati in contrada Sperlinga, presso San Basilio. Rocca Salvatesta è definita “Cervino di Sicilia” poiché con i suoi oltre 1300 metri di altitudine è la cima più imponente della catena montuosa peloritana-nebroidea. Dalla sua cima si gode una magnifica vista che spazia sui Nebrodi, le isole Eolie, l’Etna e la valle dell’Alcantara. A Badiavecchia sorge l’antica Chiesa di Santa Maria la Noara, risalente al XII secolo, un tempo facente parte dell'antico monastero Cistercense, la cui edificazione fu iniziata a partire dal 1137. Sul territorio di Novara di Sicilia si scorgono antichi mulini idraulici, alcuni dei quali ancora funzionanti, dove un tempo veniva macinato il grano.

_________________________________

FESTE E SAGRE NOVARA DI SICILIA

Gennaio – Festa di S. Antonio Abate
  Nei giorni di festa si potrà prendere parte alla celebrazione del du uri, alla tradizionale benedizione degli animali e alla processione del simulacro per le vie di Novara di Sicilia.

Carnevale - Sagra del Maiorchino
 Nei giorni di Carnevale si svolge il torneo dedicato al maiorchino, formaggio tipico locale.

Giugno – Festa del Pane
  La festa del pane si svolge a Novara di Sicilia la vigilia del giorno in cui si celebra il Corpus Domini. Per l’occasione si organizzano visite nei forni dove si potranno apprendere le fasi di lavorazione del pane.

Giugno – Festa della tosatura
  La festa della tosatura si svolge a San Marco di Novara di Sicilia con gli stand dei prodotti tipici locali e le degustazioni.

Luglio – Festa di San Basilio
 La festa di San Basilio si celebra il 24 luglio di ogni anno nell’omonima frazione di Novara di Sicilia.

Agosto – Festa di Maria SS. Assunta, patrona
La patrona viene celebrata nella cosiddetta Festa i Menzagustu quando per le vie del paese si svolgono la processione serale del simulacro dell’Assunta, che si protrae sino a notte fonda, e quelle dell’artistico percolo ligneo delle reliquie di San’Ugo Abate compatrono.

Settembre – Festa della Capra a forno
 La Sagra della capra a forno si svolge a San Marco di Novara di Sicilia in occasione della festa patronale in onore di Sant’Antonio Abate.

Ottobre – Festa della Nocciola
 Nell’antico borgo di Badiavecchia ogni anno ad ottobre si celebrano le nocciole con degustazioni e folklore.

Ottobre – Festa della castagna
Ad ottobre a Novara di Sicilia viene organizzata la Festa della castagna con le degustazioni di castagne al testo, al forno e bollite e di specialità come la pasta con il sugo di castagne.

Natale
Nei giorni di Natale nel piccolo borgo si svolgono numerosi eventi che comprendono i Mercatini natalizi, il concerto di Natale, spettacoli e degustazioni.

_________________________________

PRODOTTI TIPICI NOVARA DI SICILIA

  Novara di Sicilia è il paese del maiorchino, il tipico formaggio pecorino prodotto con latte crudo di pecora e latte di capra dal sapore forte e piccante, al quale è dedicato una sagra. Tra i prodotti tipici locali, oltre ai formaggi, e ai salumi, vanno annoverati il pane fatto in casa e le specialità dolciarie, come i cassatelli di pasta frolla ripieni di fichi secchi, miele, cannella, nocciole, i mustazzò, biscotti impastati con farina e miele, le paste di mandorla, la mostarda di fichi e le colombe pasquali. Caratteristico è anche il dito di Apostolo, dolce simile al cannolo con ripieno di ricotta e ricoperto di glassa, nera e bianca

_________________________________

COME ARRIVARE A NOVARA DI SICILIA

 Da Palermo: Autostrada A19 PA-CT e A20 PA-ME fino allo svincolo di Falcone. Proseguire sulla SS 113 in direzione di Messina sino a Terme Vigliatore. Girare a destra nel vecchio tracciato della SS 113 ed immettersi sulla SS 185 per Novara di Sicilia.

 Da Catania: Giungere a Giardini Naxos (Chianchitta), immettersi sulla SS 185 verso Francavilla di Sicilia e proseguire per Novara di Sicilia.

© Riproduzione riservata

 

Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Messina
  • Altitudine: 650 m. s.l.m.
  • Popolazione: 1.381
  • Prefisso: 0941
  • CAP: 98058
  • Abitanti: novaresi
  • Santo Patrono: Maria SS. Assunta
  • Festa: 15 agosto

Plugin 4

From:

Module 1

Scopri il territorio di Novara di Sicilia

Prodotti Tipici

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito

We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…