itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Alia

Alia Uno scorcio di Alia in provincia di Palermo

Da antico feudo a “Città giardino”, Alia mostra il suo fascino rurale

 Il borgo di Alia sorge sulle Madonie sud-occidentali, nei pressi del fiume Torto circondato da boschi e rigogliosa vegetazione, ed è conosciuto con l’appellativo di “Città giardino”. Le sue origini risalgono al 1617, quando Donna Francesca Cifuentes Imbarbara, vedova del marchese di Santa Croce e baronessa del feudo di “Lalia”, ottenne la licenza per popolarlo. Sorsero così le prime case, attorno alla Chiesa Madre e al Palazzo Baronale. L’edificio religioso, realizzato nel 1639 su una preesistente cappella del Crocifisso, per volontà di donna Francesca, è stato intitolato alla Madonna delle Grazie, patrona del paese. Il suo interno, in stile barocco, è decorato con stucchi e tele preziose e custodisce una statua della Vergine risalente alla seconda metà del ‘400 a cui la popolazione è molto devota.
Nel quartiere antico di Rapatello, di fronte alla Chiesa Madre si può ammirare il Palazzo Guccione, che si rifà allo stile liberty siciliano di Ernesto Basile. L’edificio fu fatto realizzare nel XIX secolo dai Guccione, facoltosa famiglia del paese, nello stesso luogo in cui un tempo vi era l’antico palazzo baronale dei Santa Croce, signori di Alia. Di sicuro interesse è anche la via dove nell’800 i Guccione, per collegare le case di loro proprietà e disporre di qualche vano in più, fecero realizzare dei caratteristici archi di collegamento. Lungo il corso Garibaldi, caratterizzato dai prospetti di bei palazzi con le balconate in ferro battuto, s’incontra la settecentesca Chiesa di Sant’Anna, col suo bel campanile cuspidato e decorato con maioliche variopinte. Poco più avanti, in corso Vittorio Emanuele, è possibile fare visita alla Chiesa di San Giuseppe, che custodisce una statua lignea finemente scolpita raffigurante il Santo, opera del Bagnasco. Il giro del paese può concludersi con la visita al Museo Etnoantropologico, che espone utensili ed attrezzi necessari alla lavorazione del ferro, del grano, alla cura del bestiame, alle creazioni artigianali, alla produzione dei prodotti caseari. Uno spaccato di vita rurale dei secoli scorsi.

Offerta Hotel Alia
Dormire ad Alia

Booking.com

_________________________________

COSA VEDERE VICINO ALIA

 Questo paesino della Sicilia nasconde un mistero archeologico ancora irrisolto. A pochi chilometri dal centro abitato sorgono le Grotte della Gurfa, un vero e proprio monumento di architettura rupestre, scavato lungo una parete di pietra arenaria rosata. Particolarmente suggestivo è il primo piano: si raggiunge dall’esterno attraverso una scaletta scavata nella roccia e si dispiega in  grotte e cunicoli illuminati da varchi aperti sulla parete rocciosa. L’origine di questo complesso è ancora da scoprire. Da un recente esame dei materiali incrostanti l'interno dei cunicoli, si è stimata la loro realizzazione attorno al IV-V millennio a.C.. Tesi che sarebbe avvalorata dalla compresenza sul sito di una necropoli datata all’età del rame. Altri studiosi hanno sostenuto, tuttavia, sulla base del rinvenimento sulla parete esterna di due iscrizioni fenicie, che gli ambienti del 1° piano siano stati realizzati da questo popolo. Altri ancora hanno datato l’opera all’epoca tardo-bizantina, se non addirittura al Medioevo.

_________________________________

FESTE E SAGRE ALIA

Carnevale
 Per la festa più allegra dell’anno ad Alia si organizzano feste e balli in maschera.

Marzo -  Festa di San Giuseppe
 Il 19 marzo si celebra San Giuseppe con la processione del simulacro per le vie del paese, accompagnato dalla banda musicale e dalle confraternite. In occasione della festa vi è l’usanza di organizzare il pranzo per i poveri, praticata ancora oggi da qualche famiglia per grazia ricevuta.

Luglio – Festa Santa Maria delle Grazie, patrona
 La festa patronale si svolge dal 30 giugno al 2 luglio con la processione del simulacro per le vie del paese e spettacoli musicali.

Settembre – Festa di Santa Rosalia
 Il 4 settembre di ogni anno ad Alia si celebra Santa Rosalia con la solenne processione e i giochi pirotecnici in piazza.

Settembre – Festa Maria SS. Addolorata
 Si svolge il 21 settembre con la processione del simulacro della Madonna Addolorata.

Ottobre – Sicilia Alleva
 La manifestazione dedicata al mondo zootecnico che si intreccia con la gastronomia e i prodotti dell’artigianato locale.
_________________________________

PRODOTTI TIPICI ALIA

  Il paese di Alia è noto per i suoi prodotti di artigianato, tra cui i tappeti e i tessuti ricamati a mano. Tra i dolci tipici aliesi vi sono le scattate di mandorla e cannella, i buccellati  e le sfinci. Ottimi anche i formaggi locali, come la ricotta e il primosale, e l’olio extravergine d’oliva del territorio.

_________________________________

COME ARRIVARE AD ALIA

  Da Palermo: SS 121 in direzione di Agrigento, uscita Alia

  Da Catania: Autostrada A19 PA-CT, uscita Tremonzelli. Proseguire su SP8 in direzione di Valledolmo e su SS 121 in direzione di Alia.

© Riproduzione riservata

 

Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Palermo
  • Altitudine: 726 m. s.l.m.
  • Popolazione: 3.788
  • Prefisso: 091
  • CAP: 90021
  • Abitanti: aliesi
  • Santo Patrono: Maria SS. delle Grazie
  • Festa: 2 luglio

Plugin 4

From:

Module 1

Scopri il territorio di Alia

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito

Utilizziamo Cookie solo per migliorare l'esperienza di navigazione sul sito. More details…