itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Cinisi

Cinisi Cinisi in provincia di Palermo

Comune di Cinisi, Palermo

Cinisi, il borgo in provincia di Palermo famoso per la “Tonnara dell’Orsa” e il Carnevale

Il territorio di Cinisi, grazie alla sua fertilità e alla felice posizione geografica, fu conteso fin dall’antichità. Nel Settecento il poeta dialettale Giovanni Meli ne tessé le lodi, magnificandone la ricchezza di mandorle, carrube, limoni e fichi. Qui battagliarono Romani e Cartaginesi e nel IX secolo l’avamposto fu conquistato dagli Arabi che fondarono il primo nucleo abitato lasciando molte tracce della loro presenza, soprattutto nella toponomastica. La stessa denominazione del borgo deriverebbe dall’arabo Cins, da cui Kinisia che significa “territorio appartenente alla Chiesa” e di Cinisi fa menzione anche il geografo arabo Idrisi, nel suo "Libro di Ruggero". Dopo la dominazione dei Normanni, troviamo tracce di Cinisi nel 1382, quando un certo giudice Fazio diede in concessione il territorio ai monaci benedettini di San Martino delle Scale, dopo essere stato colpito dalla vita semplice ed umile che questi conducevano. In cambio chiese loro di essere seppellito con l’abito monacale.

Cosa vedere a Cinisi

Il grande impulso alla crescita del borgo si ebbe solo alla fine del Seicento con la costruzione del monastero dei monaci benedettini e della Chiesa intitolata a Santa Fara, monaca di regola colombiana, protettrice dei cinisensi. L’edificio religioso custodisce tele e sculture di pregio, tra le quali il secentesco dipinto raffigurante il “Martirio di Santa Fara” e le statue di Sant’Anna e di San Benedetto di Girolamo Bagnasco. Due tele attribuite alle scuole dello Zoppo di Ganci e del Novelli si possono ammirare nella Chiesa delle Anime Sante risalente all’Ottocento, assieme ad un altare ligneo del XVI secolo proveniente dall'ex Chiesa di S. Caterina, una pregevole Madonna di Trapani e un dipinto raffigurante le Anime Sante. Tra le chiese del comune di Cinisi da visitare vi sono quella consacrata all'Ecce Homo che fu edificata sul luogo dove un tempo sorgeva un’edicola votiva meta di pellegrinaggi devozionali, che conserva la statua del Cristo Morto e l’Addolorata, della scuola del Bagnasco e la Chiesa di San Giovanni Battista con la cripta di San Benedetto, realizzata nel Settecento dai opera dei padri benedettini e della Confraternita del SS. Sacramento. Cinisi è soprattutto il paese natio di Peppino Impastato. Da non perdere la visita alla Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato simbolo della storia collettiva e della lotta contro la mafia.

Dove dormire a Cinisi
Bed and Breakfast Cinisi

Booking.com

_________________________________

Cosa vedere vicino Cinisi

Grazie alla laboriosità dei monaci il paese cominciò lentamente a svilupparsi e tra il XIV e il XVII secolo furono costruite tre torri per la difesa e il controllo della costa: Torre del Pozzillo, Torre dell'Orsa, Torre Mulinazzo. Ai monaci benedettini apparteneva anche la Tonnara dell’Orsa costruita nel XIV secolo sulla costa di Punta Raisi accanto all’omonima torre.
Il Santuario della Madonna del Rosario, detta “del Furi” fu realizzato nel luogo dove si trovava un antico casale arabo, sul cui muro era posta un’immagine della Vergine davanti alla quale i pastori erano soliti sostare per invocarne la protezione. Nel territorio di Cinisi ricade la spiaggia Magaggiari, famosa per i suoi fondali bassi e sabbiosi, che è attrezzata con stabilimenti balneari.

_________________________________

Feste e Sagre Cinisi

Carnevale
Il Carnevale di Cinisi è la festa più attesa dell’anno e ha come protagoniste le sfilate dei carri, delle scolaresche, delle macchiette e dei gruppi mascherati.

Marzo – Festa di San Giuseppe
La festa di San Giuseppe a Cinisi è particolarmente sentita da tutta la comunità che per l’occasione prende parte alla processione del simulacro che si conclude con i giochi d’artificio e la tradizionale vampata. Nei giorni della festa si potranno visitare le mense di San Giuseppe

Maggio – Festa della Madonna del Furi
L’ultima domenica di maggio viene celebrata la Madonna del Furi con il pellegrinaggio verso il santuario appena fuori dal paese dove viene celebrata la Santa Messa e la Sagra dei Virgineddi

Luglio – Festa Santa Fara, patrona
La festa patronale di Cinisi si svolge la prima domenica di luglio con la processione serale del simulacro di Santa Fara per le vie del paese. Fanno da cornice alle celebrazioni religiose spettacoli in piazza, mostre e folklore.

Natale
Nei giorni di Natale a Cinisi si potrà fare visita al presepe artistico semovente realizzato dalla famiglia Randazzo. Si tratta di un piccolo gioiello di artigianato che ha ricevuto numerosi riconoscimenti, dove la rappresentazione della Natività è ambientata tra i mestieri e le tradizioni di un tipico paese siciliano degli anni Cinquanta.

_________________________________

Prodotti Tipici Cinisi

Il territorio di Cinisi è coltivato a frutteti, agrumeti, a ulivi saraceni, carrube e frassini dai quali un tempo si ricavava la manna, ed è noto per la vacca cinisara, una razza bovina col manto nero il cui latte è utilizzato per produrre formaggi, tra cui il caciocavallo palermitano, lo scalone palermitano di cinisara, ed anche provole e ricotta. A Cinisi viene prodotto un ottimo olio extravergine d’oliva e miele. Da non perdere lo sfincione cinisense e i prodotti della pasticceria locale come i buonissimi buccellati che in questo paese alle porte di Palermo vengono preparati di ogni forma e dimensione.

_________________________________

Come arrivare a Cinisi

Da Palermo: Autostrada A29 PA-Mazara del Vallo, uscita svincolo di Cinisi.

© Riproduzione riservata

 

Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Palermo
  • Altitudine: 75 m. s.l.m.
  • Popolazione: 12.188
  • Prefisso: 091
  • CAP: 90045
  • Abitanti: Cinisani o Cinisensi
  • Santo Patrono: Santa Fara
  • Festa: Dal 3 al 5 Luglio
  • Sito ufficiale: Comune di Cinisi - www.comune.cinisi.pa.it

Module 1

Scopri il territorio di Cinisi

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito