itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Carini

Carini Carini e il suo castello

Carini, nota per la "baronessa" uccisa, resta sospesa tra leggenda e storia

  Un castello arabo-normanno che si erge sulla roccia, e una storia d’amore e di tradimento finita nel sangue. Questa è Carini, così descritta nel Medioevo dal geografo arabo Idrisi: “Qarinis, terra graziosa, bella e abbondante… Avvi una fortezza nuova, fabbricata sopra un colle che domina la terra”. Il castello, edificato dai Normanni sui resti di una precedente costruzione araba, conserva tra le sue mura il mistero della tragedia della baronessa di Carini, colta in flagrante assieme all’amante dal padre Cesare Lanza, barone di Trabia, e da questi uccisa il 4 dicembre 1563, con la probabile complicità del marito tradito, don Vincenzo La Grua Talamanca. Si narra che il fantasma di donna Laura Lanza si aggiri ancora senza pace nella fortezza e che nell’anniversario dell’assassinio il segno insanguinato della sua mano ricompaia come d’incanto sulle mura. Al di là della leggenda, curiosamente su una delle metope del torrione principale del castello è visibile l’impronta di una manina che punta proprio in direzione del luogo dove avvenne l’efferato duplice omicidio.
  Il paese si dispiega lungo ripide salite che conducono in Piazza Duomo, dove sorgono la Chiesa Madre intitolata a Maria SS. Assunta, l’annesso Oratorio della Compagnia del SS. Sacramento, adorno di stucchi di scuola serpottiana, e la chiesa dedicata a San Vito, patrono della città. Sopra una terrazza belvedere s’intravede il Castello, sovrastato dalla sua torre quadrangolare, attorno il quale è un susseguirsi di viuzze, vicoli e scalinate.
  Di chiese e monasteri il centro abitato è ricco: la Chiesa di San Vincenzo, lungo Corso Umberto I, adorna di stucchi, la Chiesa di Santa Maria degli Angeli e la secentesca Chiesa della Madonna degli Agonizzanti, dove putti, aquile e ghirlande di fiori e frutta incorniciano splendidi affreschi.

_________________________________

COSA VEDERE VICINO CARINI

  Questa è una terra dalle tradizioni antiche. Si pensa che la mitica città di Hyccara, citata da Tucidide, e forse fondata da Dedalo in memoria del figlio Icaro, sorgesse in località Carbolangeli. In contrada Ciachea si trova una necropoli preistorica con tombe a forno, e rinvenimenti che vanno dal paleolitico superiore all’Età del Bronzo sono stati scoperti all’interno delle grotte presenti sul territorio.
  Nella Grotta dei Puntali e in quella di Carbolangeli sono state istituite due riserve naturali e, in contrada Giaconia, sono stati rinvenuti diversi cunicoli sotterranei di una catacomba cristiana considerata tra le più importanti dell’isola. Nel territorio sono sorte diverse torri, alcune delle quali facevano parte di antichi bagli, come quella del Baglio Carini, altre invece a difesa delle coste, come la Torre Muzza, andata in rovina, conosciuta anche col nome di Torrazza.
_________________________________

FESTE E SAGRE CARINI

Pasqua
  Il Venerdì Santo si potrà assistere alla suggestiva processione dell’urna con il Cristo morto e della statua della Madonna Addolorata, portate a spalla dai Confratelli della congregazione.

Settembre – Festa del SS. Crocifisso, patrono
  Durante i festeggiamenti dedicati al Santissimo Crocifisso, si svolge la processione del simulacro che, portato per le vie del paese, fa rientro in serata nella chiesa Madre, seguito dal fragore dei giochi pirotecnici.
_________________________________

PRODOTTI TIPICI CARINI

Tra i prodotti tipici locali vi sono le carni, i salumi, i formaggi, i dolci e l’olio extravergine d’oliva.
_________________________________

COME ARRIVARE A CARINI

  Da Palermo: Autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo, uscita Carini.

© Riproduzione riservata

 

Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Palermo
  • Altitudine: 181 m. s.l.m.
  • Popolazione: 36.670
  • Prefisso: 091
  • CAP: 90044
  • Abitanti: carinesi
  • Santo Patrono: SS. Crocifisso
  • Festa: 14 settembre

Plugin 4

From:

Module 1

Scopri il territorio di Carini

Prodotti Tipici

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito

We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…