itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Ragusa

Ragusa Duomo di San Giorgio

Comune di Ragusa

Ragusa, la città dei tre ponti capitale del barocco siciliano

La città di Ragusa sorge sui Monti Iblei meridionali in un territorio solcato dalle acque del Fiume Irminio ed è un magnifico esempio del barocco siciliano. Le sue origini si perdono lontano nel tempo, come testimoniano gli insediamenti preistorici rinvenuti nel comprensorio. E’ qui che i Siculi fondarono l’antica Hybla Heraia. La città di Ragusa nei secoli fu abitata da Greci, Romani, Bizantini, Arabi Normanni, Svevi, Angioini e Aragonesi che hanno lasciato traccia del loro passaggio. La città attuale prese forma nel Settecento, subito dopo il terremoto del 1693, arricchendosi di splendide chiese e monumenti di fattura barocca che le hanno fatto guadagnare il prestigioso titolo di Patrimonio mondiale dell'umanità. Il nuovo centro urbano fu fondato sulla collina del Patro con il nome di Ragusa Superiore. Alla sua realizzazione presero parte i famosi architetti dell’epoca, tra cui Vaccarini, Ittar e Rosario Gagliardi che progettarono molte opere architettoniche tra le più belle di tutta la Sicilia. Ragusa Ibla invece si trova nella parte occidentale della città e conserva ancora l’impianto medievale di un tempo. I due grandi nuclei abitativi sono collegati tra loro da una pittoresca scalinata con oltre trecento gradini. Il comune di Ragusa oltre ad essere il capoluogo più a Sud d’Italia è noto ai più col nome di “Città dei Tre Ponti”, poiché la sua particolare conformazione nel tempo ha reso necessaria la costruzione di questo tipo di collegamenti che oggi rappresentano il simbolo della città. L’aggregato urbano si trova infatti adagiato su tre colline di differente quota, divise tra loro da vallate, in uno scenario naturale di gole e cave.

Ragusa cosa vedere: chiese e monumenti

Si potrebbe cominciare il tour di Ragusa con la visita alla città superiore e al suo monumento principale, la Cattedrale dedicata a San Giovanni Battista, stupenda costruzione in stile tardo barocco iniziata nei primi anni del Settecento. Sorge nell’omonima piazza tra palazzi storici di pregio. Nelle sue vicinanze si trovano il Palazzo Vescovile Schininà, il Palazzo Bertini, noto per i mascheroni posti a decoro del prospetto e il Palazzo Zacco, sede del Museo del Tempo Contadino. Percorrendo in discesa la scalinata che porta a Ibla, si potranno ammirare gli altri interessanti monumenti barocchi inseriti nel World Heritage List. Gradino dopo gradino si incontrano la Chiesa di Santa Maria delle Scale, la Chiesa di Santa Maria dell’Itria, il Palazzo Cosentini, il Palazzo della Cancelleria e la Chiesa del Purgatorio, una delle più antiche di Ragusa Ibla. Il percorso conduce al Duomo di San Giorgio che, con la sua maestosa facciata scenografica si affaccia sulla piazza a cui fanno da corona eleganti palazzi signorili. Alle sue spalle si erge il Palazzo La Rocca con i balconi sorretti da mensole in stile barocco. Da visitare è anche il Giardino Ibleo che racchiude la Chiesa di San Giacomo, la Chiesa dei Cappuccini e ciò che resta della Chiesa di San Giorgio Vecchio. Si tratta di un bel portale ad arco acuto in stile gotico-catalano dove è raffigurato San Giorgio a cavallo che uccide il drago.

Offerte Hotel Ragusa
Dove dormire a Ragusa

Booking.com

_________________________________

Visitare Ragusa e dintorni

La città di Ragusa ha un entroterra ricco di fascino e di storia che si spinge sino al mare. Il suo affaccio sul mar Mediterraneo è rappresentato dalla località balneare di Marina di Ragusa, celebre per la sua bella spiaggia sabbiosa. Il Castello di Donnafugata è una sontuosa villa nobiliare che sorge a poco più di dieci chilometri da Ragusa, all’interno di un parco monumentale ricco di vegetazione esotica dove vi è anche un labirinto in pietra. Sul territorio di Ragusa si trovano due importanti aree naturali protette, che offrono spunti per interessanti escursioni nel verde della lussureggiante vegetazione. Si tratta della Riserva naturale di Cava Randello che, tra la macchia mediterranea, conserva necropoli del sito archeologico dell’antica Kamarina, e la Riserva naturale Macchia Foresta del Fiume Irminio. Quest’ultima si protende sul Mediterraneo in un tratto di costa parecchio suggestivo, tra spiagge di sabbia e alte falesie che si tuffano nel mare. La costa ragusana è un susseguirsi di famose località di mare. Molto frequentata è la spiaggia Caucana che si trova nelle vicinanze di un'importante area archeologica con le vestigia di un'antica città portuale risalente alla colonizzazione greca.

_________________________________

Feste e Sagre Ragusa

Marzo – Festa di San Giuseppe
Il Patriarca San Giuseppe a Ragusa viene celebrato con la tradizionale processione del simulacro e diverse manifestazioni collaterali che comprendono sagre, degustazioni e spettacoli.

Settimana Santa
Nei giorni di Pasqua a Ragusa hanno luogo diverse manifestazioni religiose che coinvolgono soprattutto il centro di Ragusa Ibla. E’ dal Duomo di San Giorgio infatti che escono il Cristo Morto e l'Addolorata per la processione del Venerdì Santo.

Maggio – Festa di San Giorgio, patrono
La festa di San Giorgio a Ragusa si celebra l’ultima domenica di maggio e tra i momenti più significativi delle celebrazioni vi è la caratteristica “ballata del Santo” con i portatori che fanno muovere la statua di San Giorgio a cavallo come in una danza.

Maggio - Festa di Maria SS. della Medaglia
La seconda domenica di maggio vengono attribuiti solenni festeggiamenti a Maria Santissima della Medaglia Compatrona della città con la Messa Solenne nella Cattedrale di San Giovanni Battista e la processione dell’artistico simulacro.

Agosto – Festa di San Giovanni Battista, patrono
La festa patronale che celebra San Giovanni Battista si svolge il 29 agosto con la processione dell’Arca Santa che viene portata per le vie della città assieme al simulacro del Santo.

Natale
Il Natale a Ragusa è all’insegna della tradizione e della cultura. Il centro storico si veste a festa, i palazzi storici di Ragusa Ibla mettono in mostra i presepi artistici mentre le strade, le piazze e le chiese si animano con diverse manifestazioni culturali.

_________________________________

Prodotti Tipici Ragusa

Tra i prodotti tipici di Ragusa si annovera la gustosa scaccia, una sorta di focaccia con più strati di pasta preparata con salsa di pomodori e caciocavallo grattugiato o ripiena di altri condimenti che viene preparata secondo un’antica ricetta che si tramanda di generazione in generazione. La cucina ragusana è legata alla tradizione e molti dei suoi piatti si gustano soprattutto in occasione delle feste di Natale e di Pasqua. Tipici delle festività pasquali sono i turciniuna con le interiora di agnello, le impanate farcite con carne di agnello e i pastieri, piccoli involucri di pasta sfoglia ripieni di carne di pecora o di agnello e cotti al forno. Nelle campagne di Ragusa si producono ottimi formaggi, carni, olio e vino. Il formaggio Ragusano Dop, la provola ragusana e l’olio DOP Monti Iblei sono solo alcune delle eccellenze del territorio conosciute e apprezzate in tutto il mondo. Tra le specialità della gastronomia locale vi sono gli arancini ragusani e tra i dolci primeggiano i torroni, che qui prendono il nome di cubbaita e hanno lontane origini arabe, i mucatoli e le cassatelle con tuma e ricotta.

© Riproduzione riservata

Informazioni aggiuntive

  • Altitudine: 502 m. s.l.m.
  • Popolazione: 69.822
  • Prefisso: 0932
  • CAP: 92100
  • Abitanti: Ragusani
  • Santo Patrono: San Giovanni Battista e San Giorgio
  • Festa: 29 Agosto e ultima settimana di Maggio
  • Sito ufficiale: Comune di Ragusa - www.comune.ragusa.gov.it

Plugin 4

From:

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito