itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Avola

Avola Piazza Umberto I

Anima rinascimentale e stile liberty. Questa è Avola: città del buon vino

 Immaginate un castello-fortezza, edificato su un monte chiamato Aquilone, avente forma di un serpente alato. Quasi per terrorizzare anche da lontano chi avesse mire di conquista di quel territorio. Nell'Alto Medioevo questa era Avola (allora detta Abola), una città fortificata che dominava tutta la pianura sottostante, e il cui castello era strategico nello scacchiere di difesa degli Angioini. Poi nel gennaio del 1693 un violento terremoto spazzò via l’abitato e la comunità di Avola si trasferì a valle, in un’area pianeggiante che si adagia sul mar Jonio ed è “protetta, a settentrione - come ha scritto Teocrito di Giorgio -, da un molle braccio di colline che, grado grado, vanno a dissolversi giù per la pianura ubertosa di mandorli”.
Il principe Nicolò Pignatelli d’Aragona affidò ad Angelo Italia, architetto e gesuita, il compito di ideare un nuovo schema urbanistico. Costui, ispirandosi ai modelli rinascimentali, diede forma ad una città racchiusa all’interno di mura a circuito esagonale, con al centro una piazza ed una croce di strade che confluiscono in quattro piazze minori.
Chi giunge ad Avola non potrà fare a meno di ammirare lungo le strade gli edifici settecenteschi e in stile liberty, con pregiate decorazioni floreali nei prospetti. Numerose anche le chiese da visitare, custodi di opere di pregio. Splendida è la grande Piazza Umberto I, sulla quale prospettano la settecentesca Chiesa Madre, l’ex Palazzo Ducale con la torre dell’orologio, ed altre interessanti dimore pubbliche e private. Di un fascino particolare sono anche le altre piazze: Piazza Regina Elena, abbellita dalla Chiesa di S. Antonio Abate; Piazza Francesco Crispi, con la cinquecentesca Chiesa dei Cappuccini; Piazza Vittorio Veneto, con al centro la Fontana dei Leoni; Piazza Teatro, con la mole in stile neoclassico del Teatro comunale e la Chiesa di Santa Venera, patrona della città.

Prenota Hotel Avola
Offerta Bed and Breakfast Avola

Booking.com

_________________________________

COSA VEDERE VICINO AVOLA

 La Riserva Naturale Orientata Cavagrande del Cassibilesi estende nei territori di Avola, NotoSiracusa e comprende grotte, sorgenti d’acqua, laghetti e testimonianze archeologiche di notevole importanza. Vi sono infatti necropoli dell'età del Bronzo tardo e tracce di abitati rupestri bizantini. Un insediamento della stessa epoca si trova anche alle pendici del Monte d’Oro. In località Borgelluso è presente invece un insediamento greco ed ellenistico-romano e, a Punta Gallina, un abitato ed una necropoli di epoca greca. Sopra un altopiano, nei pressi di una profonda frattura della Cava Grande del Cassibile, vi sono i resti di Avola antica, che sorgeva sul sito della città sicula Hibla major ed esisteva già in età bizantina ed araba. Quassù, dove un tempo vi era l’antico convento dei Cappuccini, si trova un santuario nel quale si venera un’immagine della Madonna delle Grazie trovata nel luogo dove ora sorge una piccola cappella ricavata nella roccia.
_________________________________

FESTE E SAGRE AVOLA

Carnevale
  Durante le giornate del “Carnevale avolese” si potrà prendere parte alla sfilata delle maschere tipiche, dei carri allegorici, di quelli infiorati, dei gruppi mascherati e ad una singolare gara di poesie dialettali.

Settimana Santa
  Le celebrazioni della Settimana Santa, che prendono inizio la Domenica delle Palme, includono la processione della Spina Santa che si svolge il Venerdì Santo. La statua del Crocifisso deposta in un’urna di cristallo è portata in processione per le vie del centro assieme all’Addolorata, seguita dalla banda musicale e dai fedeli. La Domenica di Pasqua avviene l’incontro tra il Cristo Risorto e la Madonna.

Luglio – Festa della Madonna delle Grazie
  Il 2 luglio viene celebrata la festa della Madonna delle Grazie, con la venerazione da parte dei fedeli dell’immagine sacra conservata nell’eremo, ad Avola antica.

Luglio - Festa di Santa Venera, patrona
  Alla Santa, il cui culto fu introdotto ad Avola in epoca normanna, sono dedicati solenni festeggiamenti l’ultima domenica di luglio. In serata si potrà assistere all’uscita del simulacro di Santa Venera dalla chiesa, accolto dalla folla di fedeli in festa e dai fuochi d’artificio. Dopo aver percorso le vie del centro storico, il fercolo farà rientro nella Chiesa di Santa Venera. Il giorno successivo è il cosiddetto Lunedi di S. Venera, dedicato al concerto di musica in piazza.

Ottobre – Ottobre in Fest
  E’ una manifestazione enogastronomico dedicata al vino Nero d'Avola e alla mandorla.
_________________________________

PRODOTTI TIPICI AVOLA

  Ad Avola ha avuto origine la produzione del famoso vino Nero d’Avola. Tra i tanti prodotti tipici vi sono anche gli agrumi (limone femminello di Siracusa) le mandorle (varietà “pizzuta”) con le quali si preparano il latte di mandorle, le granite, i confetti, i torroni, i dolci, i biscotti e la frutta martorana. Da gustare gli ‘mpanati, focacce di forma rotonda ripiene con salsiccia e broccoli, o con patate e salsiccia, o con le verdure, l’anguilla, il tonno etc. Ottima anche l’nfagghiulata ri favi, focaccia farcita con fave e ricotta.
_________________________________

COME ARRIVARE AD AVOLA

  Da Catania: Autostrada A18 Siracusa-Gela, uscita Avola. Proseguire sulla SS 115.

© Riproduzione riservata

 

Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Siracusa
  • Altitudine: 40 m. s.l.m.
  • Popolazione: 31.344
  • Prefisso: 0931
  • CAP: 96012
  • Abitanti: avolesi
  • Santo Patrono: Santa Venera
  • Festa: ultima domenica di luglio

Plugin 4

From:

Module 1

Scopri il territorio di Avola

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito

Utilizziamo Cookie solo per migliorare l'esperienza di navigazione sul sito. More details…