itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Mazara del Vallo

Mazara del Vallo Piazza della Repubblica

Comune di Mazara del Vallo, Trapani

Mazara, la città più araba di Sicilia. Gioielli barocchi attorno alla casbah

Si potrebbe definire la città più islamica d’Italia. Il reticolo viario del centro storico, con il suo dedalo di vicoli e di cortili, è tipico delle medine arabe. I colori, i sapori e gli odori che qui si respirano ricordano quelli della casbah di Tunisi. Siamo a Mazara del Vallo, ridente cittadina della provincia di Trapani che si affaccia sul mare e si protende verso l’Africa. Mazara vanta il porto peschereccio più grande d’Italia e del Mediterraneo ed ospita la comunità magrebina più numerosa del nostro Paese, dedita soprattutto alla pesca. Il centro urbano del comune di Mazara del Vallo è cresciuto e si è articolato intorno al porto-canale che ancora oggi rappresenta il cuore della città. Fu inizialmente porto fenicio, poi colonia romana e conobbe il massimo splendore sotto gli Arabi e i Normanni, rimanendo capoluogo del Val di Mazara sino al 1827. Con l’avvento dei Normanni la città venne chiusa all’interno di una cinta muraria e difesa da un castello, e si arricchì di edifici religiosi, come la Chiesa di S. Nicolò Regale e la Chiesa di S. Maria delle Giummare.

Cosa vedere a Mazara del Vallo: Satiro Danzante

All’interno della città araba sono incastonati dei veri e propri gioielli barocchi: la chiesa gesuitica di Sant’Ignazio, la Chiesa di San Michele, la Chiesa di Santa Caterina e quella di San Francesco d’Assisi. Di fattura barocca ma di origini normanne è anche la Cattedrale di Mazara, fondata tra il 1088 e il 1093 per volere di Ruggero I sul sito dove sorgeva una moschea, che si affaccia nella magnifica Piazza della Repubblica, insieme al Palazzo Arcivescovile e al Seminario dei Chierici. Mazara del Vallo è anche la città del Satiro danzante, opera di inestimabile valore artistico ritrovata nelle acque del canale di Sicilia nel 1998 da un gruppo di pescatori. Il bronzo, risalente al IV secolo a. C. e attribuito allo scultore Prassitele, è stato esposto a Tokio e a Parigi, ed oggi è ospitato nell’ex Chiesa di Sant’Egidio.

Bed and Breakfast Mazara del Vallo
Prenota Hotel Mazara del Vallo

Booking.com


_________________________________

Cosa vedere vicino Mazara del Vallo

In contrada Miragliano si trova il Giardino dell’Emiro, un grande parco immerso nel verde, che si estende sulla riva destra del fiume Mazarò. Nei dintorni della città sono stati scoperti diversi insediamenti antichi, come quelli di contrada Roccazzo (eneolitico) e Roccazzello (neolitico) e i resti di ville romane di contrada Mirabile, e numerose necropoli: tombe paleocristiane in contrada Castedduzzo, dell’Età del Bronzo in contrada Malopasso, e dell’Età del Rame in località San Cusumano. La Riserva Naturale Integrale Lago Preola e Gorghi Tondi, che comprende il lago Preola, il lago Murana ed altri piccoli laghetti di origine carsica e i gorghi Basso, Medio e Alto, offre spunti per interessanti percorsi naturalistici. Nella riserva infatti, istituita nel 1991 per tutelare le bellezze naturali del luogo, vi sono due sentieri natura ed osservatori e vi stazionano molte specie di avifauna acquatica, soprattutto in primavera ed in autunno. Da visitare è anche la palude costiera di Capo Feto con le sue dune sabbiose e piccoli specchi d’acqua. Nelle campagne sorgono numerosi bagli, perlopiù abbandonati e in condizioni di degrado, alcuni dei quali sono provvisti di torri. Tra le spiagge vanno ricordate i lidi di San Vito e di Tonnarella e la zona balneare rocciosa di Quarara.
_________________________________

Feste e Sagre Mazara del Vallo

Luglio – Festa della Madonna del Paradiso, compatrona
Le celebrazioni in onore della Madonna del Paradiso si tengono nei primi 15 giorni del mese di luglio, durante i quali si potrà prendere parte a diverse processioni del simulacro della Madonna del Paradiso, portata da una chiesa all’altra del centro storico.

Agosto – Festa di San Vito, patrono
A Mazara si tiene una delle più caratteristiche feste patronali siciliane dell'estate, è dedicata a San Vito e risale al XVII secolo. I festeggiamenti durano 4 giorni, durante i quali si potrà assistere alla processione del simulacro del Santo portato sino alla Chiesa di San Vito in riva al mare, da dove poi verrà condotto in processione per le vie della città da un corteo di personaggi in costume d’epoca che rappresentano le scene di vita e del martirio del Santo. La festa religiosa si conclude con la processione a mare del simulacro e la sfilata della flotta peschereccia.
_________________________________

Prodotti Tipici Mazara del Vallo

In questo terre si producono vini, olio extra vergine d’oliva e pasta. A Mazara è d’obbligo gustare le specialità gastronomiche di pesce fresco appena pescato, e il cous cous, il tipico piatto di origine araba a base di semola cotta a vapore e condita col brodo di pesce. Ottimi i prodotti della pasticceria locale che si rifanno a quelli tipici della tradizione siciliana e tra i quali vi sono i mustazzoli, 'i sfinci di San Giuseppe e i dolcetti di pasta di mandorla, ripieni di conserva di zucca che per la loro particolare forma di palline, prendono il nome di muccunetti, e sono confezionati dalle suore del monastero benedettino secondo antiche ricette.
_________________________________

Come arrivare a Mazara del Vallo

Da Palermo: Autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo.

© Riproduzione riservata

Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Trapani
  • Altitudine: 8 m. s.l.m.
  • Popolazione: 50.594
  • Prefisso: 0923
  • CAP: 91026
  • Abitanti: Mazaresi
  • Santo Patrono: San Vito
  • Festa: Penultima Settimana di Agosto
  • Sito ufficiale: Comune di Mazara del Vallo - www.comune.mazaradelvallo.tp.it

Plugin 4

From:

Module 1

Scopri il territorio di Mazara del Vallo

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito