itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Paceco

Paceco La Chiesa Madre in Piazza Vittorio Emanuele

Comune di Paceco, Trapani

Paceco, un balcone sulle bianche saline e le isole Egadi sorto come borgo feudale 

Vi era un tempo in Sicilia un popolo nomade in cerca di una terra dove fissare la propria dimora. Dopo vari tentativi falliti, la trovò su una collina rocciosa che domina da vicino Trapani, le bianche saline e, al largo della costa, le isole Egadi. Un posto magnifico, tanto da far dire che ‘a pace cca si godi, in breve Paceca.
Dalla leggenda alla realtà. Sorto come borgo feudale, Paceco è diventato città nel 1607 per opera del principe Placido Fardella, che lo denominò così in atto d’amore verso la moglie Maria Pacheco, nipote del Vicerè di Sicilia dell’epoca. La scelta del sito non fu del tutto casuale: non distante da Monte San Giuliano e da Marsala, nei pressi delle saline, i solchi d’acqua presenti, il clima mite e la terra fertile hanno consentito la coltivazione di vigneti, uliveti e frumento e il sorgere di bagli e ville rurali. Dall’arabo bahah, il baglio è un caseggiato rurale caratterizzato dalla presenza di un cortile interno chiuso su tutti i lati dagli ambienti che vi si affacciano, realizzato per ospitare palmenti e torchi o per la lavorazione del sale.

Cosa vedere a Paceco

Il nucleo originario del comune di Paceco si sviluppa su una pianta ortogonale perfetta, che si dice sia stata tracciata dall’architetto gesuita padre R.P. Seballos, che aveva disegnato i piani  per i quartieri nuovi di Madrid. All’interno di questo reticolo viario, la Chiesa Madre consacrata al SS. Crocifisso, il castello signorile oggi scomparso, la vicina Chiesa del Porto Salvo e la chiesa e l’annesso convento di San Francesco di Paola, furono disposti su tre dei vertici di un quadrilatero ideale, con al centro la chiesa più antica intitolata alla Madonna del Rosario.

Offerte Hotel Paceco
Bed and Breakfast a Paceco

Booking.com

_________________________________

Cosa vedere vicino Paceco

Nella frazione di Nubia, di origini arabe, in un paesaggio unico, facente parte della Riserva Naturale Orientata Saline di Trapani e Paceco, sorge la torre a mare del XVI secolo, tra i mulini a vento, i cumuli di sale ricoperti con tegole di terracotta, canali e specchi d’acqua, a due passi dal Mulino Culcasi che ospita il Museo del sale.
_________________________________

Feste e Sagre Paceco

Novembre - Festa di Santa Caterina d’Alessandria, patrona
La sera del 25 novembre per le vie del paese si snoda una suggestiva processione del simulacro della Santa posto su un fercolo. Concludono la serata i tradizionali fuochi d’artificio.

Settembre - “Rosso Aglio Bianco Sale”
La sagra dell’aglio rosso e del sale di Paceco si svolge a Nubia all’interno del Museo del sale con visite guidate presso riserva naturale.
_________________________________

Prodotti Tipici Paceco

Il territorio di Paceco oltre che per il sale, che di recente ha ottenuto il riconoscimento dell'Indicazione Geografica Protetta, con la denominazione di “Sale marino di Trapani”, è famoso per l’aglio rosso di Nubia e il  melone cartucciaru di Paceco, di colore giallo che appartiene ai cosiddetti “meloni d’inverno”. Entrambi i prodotti sono da annoverarsi tra i presidi Slow Food siciliani. Nella frazione di Dattilo invece si confezionano degli ottimi dolci con la ricotta fresca, tra i quali i cannoli tra i più grandi dell’isola.
_________________________________

Come arrivare a Paceco

Da Palermo: Autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo in direzione di Trapani. Diramazione per Birgi nei pressi di Dattilo, uscita Marsala, proseguire su SS 115.

© Riproduzione riservata

Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Trapani
  • Altitudine: 36 m. s.l.m.
  • Popolazione: 11.537
  • Prefisso: 0923
  • CAP: 91027
  • Abitanti: Pacecoti
  • Santo Patrono: Santa Caterina d'Alessandria
  • Festa: 25 Novembre
  • Sito ufficiale: Comune di Paceco - www.comune.paceco.tp.it

Plugin 4

From:

Module 1

Scopri il territorio di Paceco

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito