itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

San Vito Lo Capo

San Vito Lo Capo San Vito Lo Capo in provincia di Trapani

San Vito Lo Capo, borgo marinaro sulla costa trapanese fra macchia mediterranea e spiagge dorate

 Anche in Sicilia c’è profumo di Tropici. Basta spingersi sulla costa trapanese e fare un tuffo nel mare verde-azzurro di San Vito Lo Capo, piccolo borgo marinaro noto per la sua spiaggia, una distesa di sabbia fine e dorata, così bella da sembrare un paradiso tropicale. Disteso su una piccola baia posta tra l’omonimo Capo e Punta Solanto, approdo sicuro di navigatori fenici, arabi, normanni e spagnoli, San Vito sorge alle falde del Monte Monaco, chiamato così per la sua forma particolare che ricorda un monaco in ginocchio con le mani giunte, anche se per alcuni rassomiglia di più ad una coppia di amanti che si baciano.
 Il paesaggio è un fervore di colori mediterranei: vicoli stretti e case basse e bianche, rallegrate da buganvillee ed ibiscus, a cui fa da scenario la distesa di sabbia lucente e il mare cristallino. Il piccolo centro viene “annunciato” dalla Cappella di Santa Crescenza, nutrice di San Vito, che la leggenda narra si sia trasformata in pietra proprio all’ingresso del paese, mentre l’antica borgata di Conturrana veniva seppellita da una frana. Il nucleo più antico conserva ancora intatta la sua impronta araba ed è caratterizzato dalla presenza del santuario intitolato a San Vito Martire, che qui trovò rifugio dopo essersi convertito al Cristianesimo. Sorto nel XV secolo come fortezza saracena, sulle rovine di una preesistente cappella, nel tempo ha subito numerosi interventi. Interessanti le torri sorte tra il XV e il XVI sec. in prossimità della costa, dai nomi particolari: Sceri, Isolidda, Impisu, Torrazzo e Roccazzo.

Offerta Hotel San Vito Lo Capo
Bed and Breakfast San Vito Lo Capo

Booking.com

_________________________________

COSA VEDERE VICINO SAN VITO LO CAPO

  Un itinerario da non perdere è quello che offre la Riserva Naturale Orientata dello Zingaro, che da San Vito Lo Capo si spinge sino a Scopello: sette chilometri di costa, chiamata dai greci e dai latini "Cetaria" per l’abbondanza dei tonni nel mare. Al suo interno si possono ammirare antiche testimonianze della presenza dell’uomo, come la Grotta dell’Uzzo che è uno dei più importanti siti della preistoria mediterranea, ed alcuni suggestivi insediamenti rurali. Tra questi vi sono il Baglio Cusenza, un tempo denominato "bagghiu di l'Acci", prendendo il nome dal vicino Monte Acci, e la Tonnarella dell’Uzzo che ospita il Museo delle attività marinare che, insieme al Museo naturalistico, al Museo della civiltà contadina e al Museo della manna, rende questo paesaggio di rara bellezza ancora più interessante. Uno spettacolo unico, con la macchia mediterranea che si fonde con i colori del mare attraverso sentieri percorribili solo a piedi, pareti rocciose a picco sulla costa, promontori e insenature sotto cui esplode la vita marina con lucentezze proprie dei mari tropicali.
_________________________________

FESTE E SAGRE SAN VITO LO CAPO

Maggio - Festival degli aquiloni
  Esibizione dei campioni di aquiloni acrobatici sulla spiaggia. A fare da cornice alla manifestazione spettacoli musicali e di intrattenimento. L'evento si ripete anche nel mese di Novembre.

Giugno -  Festa di San Vito, patrono
  Il 15 giugno il paese festeggia il suo patrono, la cui statua arriverà all’imbrunire dal mare, sopra una barca assieme ai precettori Modesto e Crescenza. Si potrà prendere parte anche ad una suggestiva processione notturna che si snoda per le vie del paese, accompagnata dalle preghiere dei fedeli.

Settembre -  “Tempu ri capuna
  A San Vito il pesce è di casa, soprattutto a settembre, mese in cui si potrà assistere alla manifestazione “Tempu ri capuna”, dedicata al pesce azzurro e in particolare al capone, occasione  per conoscere storie e leggende legate al mare ed assistere alle uscite dei pescatori.

Settembre - Cous Cous Fest
  Al Cous Cous Fest i visitatori avranno la possibilità gustare il cous cous preparato dagli chef di vari paesi del Mediterraneo, che si sfideranno in una gara.
_________________________________

PRODOTTI TIPICI SAN VITO LO CAPO

  A San Vito Lo Capo è d’obbligo gustare il cous cous, piatto di origine araba a base di semola cotta a vapore e condita con la zuppa di pesce fresco, 'i busiati (pasta fatta in casa) col pesto trapanese, i dolci locali e il gelato artigianale. Tra questi molto rinomato è il caldo freddo confezionato con una base di gelato alla quale viene aggiunto uno strato di pan di spagna imbevuto di liquore e ricoperto con una colata di cioccolata calda. Nei dintorni si produce dell’ottimo olio extra vergine d’oliva.
_________________________________

COME ARRIVARE A SAN VITO LO CAPO

  Da Palermo: Autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo, uscita Castellammare del Golfo. Immettersi sulla SS 187 e proseguire sino allo svincolo per Custonaci e San Vito Lo Capo. Continuare sulla SP 16.

© Riproduzione riservata

 

Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Trapani
  • Altitudine: 6 m. s.l.m.
  • Popolazione: 4.443
  • Prefisso: 0923
  • CAP: 91010
  • Abitanti: sanvitesi
  • Santo Patrono: S. Vito Martire
  • Festa: 15 giugno

Plugin 4

From:

Module 1

Scopri il territorio di San Vito Lo Capo

Prodotti Tipici

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito

We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…