itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Oliva minuta

Nelle campagne del messinese cresce un’oliva piccola dalla quale si ricava un olio molto delicato. E’ la cosiddetta oliva minuta, una cultivar rustica dalla drupe piccina, che quando è matura assume un colore nero corvino e che, nel territorio della Valle del Fitalia, ha trovato l’ambiente ideale per maturare e svilupparsi. Cresce infatti negli oliveti di Castell'Umberto e San Salvatore di Fitalia, ed è una delle più antiche olive coltivate della Sicilia. Ma è anche nota con il nome di “nasitana”, perché è presente nelle campagne di Naso, oppure “saracena”, poiché è anche coltivata a quote più basse, nella parte settentrionale dell’isola tra Patti e Capo d’Orlando, nella cosiddetta Costa saracena.

L'Oliva Minuta dei Nebrodi 

L’oliva minuta dei Nebrodi è una delle tre cultivar principali della Dop Valdemone, e rispetto ad altre piante di olivo, resiste meglio alle avversità climatiche, anche a quelle che si verificano alle quote più alte. Cresce nelle colline e nelle zone pedemontane fino agli 800 metri di altitudine, tra agrumi, noccioli e castagni, e predilige terreni calcarei, asciutti e ben drenati dove poter godere di un clima mite, con una forte insolazione e scarse precipitazioni, soprattutto in estate e nel periodo autunnale.
Le minute fruttificano a grappolo, maturano precocemente, pesano in media 3 grammi e, oltre ad essere ottime olive da tavola, da esse, nonostante le dimensioni ridotte, si ottiene un olio di qualità, caratterizzato da bassa acidità, con sentori fruttati e dal gusto armonico, tra l’amaro e il piccante.
L'oliva minuta dei  Nebrodi è uno dei presidi Slow Food dell’isola e di recente, con l’olio di oliva minuta, in collaborazione con la fondazione per la biodiversità onlus, è stata realizzata anche una linea lisciante di shampoo, grazie al suo potere elasticizzante ed addolcente. Le olive minute contengono vitamina E ed ortofenoli, che riducono il rischio di sviluppare cellule tumorali, e sono buone da gustare soprattutto se sono state conservate in salamoia in acqua e sale, con l’aggiunta di erbe aromatiche.

_________________________________

Raccolta oliva minuta

Le olive minute sono raccolte tra ottobre e novembre, direttamente dall’albero, per bacchiatura e disponendo sul terreno delle reti per evitare, nella caduta, il contatto con il terreno. Una volta raccolte sono stoccate e trasportate all’interno di contenitori fessurati in locali freschi e asciutti dove vengono lavorate entro le 24 ore dalla raccolta.

© Riproduzione riservata

Informazioni aggiuntive

  • Territorio:

     

    Provincia di Messina: Castell’Umberto, Ficarra, Naso, San Salvatore di Fitalia, Sinagra e Tortorici

  • Produzione: Tra Ottobre e Novembre
  • Riconoscimenti:

    Presidio Slow Food

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito