Piraino

Comune di Piraino, Messina

Piraino, il borgo in provincia di Messina al centro di un’antica leggenda popolare

Le torri sono spesso al centro di leggende popolari, per fatti di sangue, d’amore e di spada. Non fa eccezione la bella Torre delle Ciavole, detta anche delle Ciaule, nel borgo di Piraino, in provincia di Messina, che pare sia stata il talamo di due focosi amanti, il guardiano della struttura e la giovane affascinante principessa Maria la Bella, promessa in sposa ad un nobile di pari lignaggio, la quale risiedeva nella Torre di Brolo. I due comunicavano con il linguaggio degli specchi fra la terrazza delle Ciavole e l’alto balcone della Torre di Brolo. La liasion ebbe però un esito tragico. Si narra che, scoperta la tresca, scoppiò un violento scontro d’armi tra la gente di Brolo e quella di Gliaca, alla quale apparteneva il guardiano, che vide soccombenti questi ultimi e i poveri amanti furono sepolti vivi nella cisterna della torre. Il primo nucleo abitato di Piraino sorse nel VII secolo a.C., attorno alla chiesetta di S. Maria de Medio Augusto o “de Gratiae”, conosciuta come la Badia. Nell’anno 1101 il Gran Conte Ruggero il Normanno cacciò dalla Sicilia i Saraceni e donò al Monastero di S. Nicolò la Fico di Raccuja la chiesetta e i suoi possedimenti fino al fiume di Brolo. Nel Trecento il feudo appartenne alla nobile famiglia dei Lancia che lo ressero fino agli inizi del XVII secolo, quando divenne Baronia sotto i Denti che ottennero il titolo di Duca e la governarono per circa due secoli.

Dove dormire a Piraino
Bed and Breakfast Piraino



Booking.com

Cosa vedere a Piraino

In epoca medievale fu costruita una cittadella fortificata ed un’altra grande torre detta “saracena” o “torrazza”, che domina tuttora il centro abitato, tant’è che Piraino è chiamato “Il paese delle due torri”. La Chiesa Madre Santa Maria risale al Cinquecento ed è custode di preziose opere d’arte, tra cui una tela di Santa Rosalia attribuita alla figlia del pittore Pietro Novelli, detto il monrealese. Sotto la chiesa vi è una cripta con le mummie di sacerdoti e il “colatoio” utilizzato per inumare i cadaveri. Nei pressi di Piazza Matrice sorge quello che un tempo fu la residenza dei Lancia e dei duchi Denti. E’ il Palazzo Ducale di Piraino, lo s’incontra sulla via Roma e si contraddistingue per il suo bel portale, lo stemma dei Denti e la meridiana sulla facciata. Sulla stessa via si affacciano la seicentesca Chiesa della Madonna della Catena e la Chiesa del Rosario, che conserva un altare ligneo barocco, alla quale si accede da un elegante portale in pietra arenaria del 1600. Il Comune di Piraino è uno scrigno di veri e propri tesori d’arte. Uno dei monumenti più belli è il Convento di San Francesco dei minori osservanti, con tanto di chiostro con colonne e capitelli in arenaria scolpita, il cui interno è reso ancor più incantevole da festoni e puttini che richiamano l’arte del Serpotta e dalla statua della Madonna della Neve di Antonello Gagini. La Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria s’innalza sopra un’altura dalla quale si gode una splendida vista sulle isole Eolie. E’ questo il celebre Santuario del SS. Ecce Homo di Piraino, meta della devozione di tantissimi fedeli, completamente ornato con splendidi affreschi di cui uno riproduce l’immagine di Gesù che versa sangue dalla piaga del costato ed è posto a decoro del soffitto. Da non perdere la visita al Museo etno-antropologico, che racconta le tradizioni contadine pirainesi, e all’edificio religioso più antico del paese, la Chiesa della Badia, o Chiesa Santa Maria di mezz’ Agosto, per ammirare i suoi affreschi in stile bizantino.

_________________________________

Cosa vedere vicino Piraino

Nella frazione di Gliaca, sulla sporgenza di una roccia e protesa sul mar Tirreno, si erge la Torre delle Ciaule edificata fra il 1590 e il 1630 dal governo siciliano su progetto dell’architetto Camilliani. A Gliaca di Piraino si potrà fare visita al Museo Siciliano del viaggio, ospitato in quella che era l’antica stazione di posta della famiglia nobiliare dei Denti adibita alla sosta dei viaggiatori ed al cambio dei cavalli delle carrozze. La pittoresca borgata marinara nel periodo estivo si anima di turisti e vacanzieri che qui possono godere di una bella spiaggia. La località sorge lungo la cosiddetta Costa Saracena famosa per il suo splendido mare e con vista spettacolare sulle Isole Eolie.

_________________________________

Feste e Sagre Piraino

Febbraio – Festa Maria SS. di Lourdes
La Festa in onore di Maria SS. di Lourdes a Gliaca di Piraino si celebra l’11 febbraio in concomitanza con la giornata diocesana del malato. Il momento più bello è rappresentato dalla processione del simulacro della Madonna illuminata dalle fiaccole. Le celebrazioni si ripetono la prima domenica di agosto nella grande festa estiva con la processione-fiaccolata e lo spettacolo musicale in piazza.

Carnevale
A Carnevale a Gliaca di Piraino si svolge la tradizionale sfilata del Carnevale dell’Orso a cui partecipano carri e gruppi mascherati.

Marzo/Aprile – Festa di San Giuseppe, patrono
La festa patronale a Piraino celebra San Giuseppe e si svolge il martedì dopo la Pasqua con la processione del simulacro. La festa prende il nome di Martedì della Benedizione poiché in occasione della solennità vengono benedetti i campi e le campagne.

Agosto – Festa di San Rocco
Il 16 agosto, giorno della festa di San Rocco, a Piraino vengono portati in processione i simulacri di San Rocco, Santa Lucia, Sant’Antonio di Padova e Maria SS. della Trinità e le celebrazioni si concludono con la tradizionale maccarunata in piazza.

Ottobre – Festa SS. Ecce Homo
E’ la festa più attesa dai pirainesi, si tiene la seconda domenica di ottobre e celebra il SS. Ecce Homo. Nei giorni di festa per le vie del paese vengono portati in processione Gesù bambino, il SS. Ecce Homo e la Madonna del Rosario.

Natale
A Natale Piraino si trasforma in un Paese Presepe e per strade del borgo va in scena la sacra rappresentazione della Natività, interpretata da personaggi in costume d’epoca.

_________________________________

Prodotti Tipici Piraino

Da gustare a Piraino i piatti della cucina tradizionale i prodotti tipici, quali formaggi, salumi, miele, nocciole, mandorle ma anche l’olio e i vini che si producono nel territorio e la pasticceria siciliana.

_________________________________

Come arrivare a Piraino

Da Palermo: Autostrada A19 PA-CT e autostrada A20 PA-ME, uscita Brolo-Capo d’Orlando Est. Proseguire su SS 113 e su SP 140 e SP 141 seguendo le indicazioni per Piraino.

© Riproduzione riservata



Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Messina
  • Altitudine: 415 m. s.l.m.
  • Popolazione: 3.929
  • Prefisso: 0941
  • CAP: 98060
  • Abitanti: Pirainesi
  • Santo Patrono: San Giuseppe
  • Festa: I Martedì dopo Pasqua
  • Sito ufficiale: Comune di Piraino – www.comune.piraino.me.it
Prenota la Tua Vacanza
Booking.com
Scopri gli eventi della località
Ti potrebbero piacere questi eventi.
29 Dicembre 2019
“Piraino paese Presepe” è la manifestazione che nei giorni di Natale va in scena nel centro storico di Piraino, nel messinese, con la rappresentazione della Natività. Il Presepe vivente di Piraino paese Presepe Il Natale a Piraino ogni anno vede...
11 Ottobre 2020
La Festa del Santissimo Ecce Homo di Piraino si svolge nel mese ottobre ed è tra le più belle e partecipate del circondario. Sono molti i pirainesi emigrati che fanno ritorno al proprio paese per prendervi parte. La Festa del...
15 Febbraio 2020
Nei giorni di Carnevale a Piraino sfilano i carri allegorici e i gruppi in maschera e i sapori e il divertimento s’intrecciano in un clima di grande festa. Il Carnevale 2020 di Piraino Sfilate, maschere e degustazioni: sono questi gli...
Translate »
error: Contenuto Riservato.