itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Festa di Santa Barbara - Paternò

  La Festa di Santa Barbara a Paternò si celebra il 4 dicembre, giorno in cui viene ricordato il martirio della Santa. Il culto di Santa Barbara a Paternò risale al XIII secolo, introdotto in città dai Cavalieri dell’Ordine Teutonico. Si narra che in seguito alla peste che colpì l’isola nel 1576, gli abitanti dall’antico quartiere di Santa Barbara, decisero di condurre in processione presso la Chiesa di Sant’Antonio Abate, per l’occasione trasformata in lazzaretto, le reliquie di Santa Barbara. Grazie alle loro invocazioni la città fu liberata dall’epidemia di peste e l’evento venne interpretato come un miracolo della Santa.

La Festa di Santa Barbara a Paternò

  La festa di Santa Barbara di Paternò ha inizio un mese prima ed è annunciata con spari di bombe e sfilate di bande musicali per le vie cittadine. Il 3 dicembre si svolge la giornata del cereo, durante la quale le varette (cerei), che rappresentano le varie corporazioni cittadine, vengono portati nei vari rioni ed in serata sfilano assieme per il corso principale, sino alla Chiesa di Santa Barbara. I cerei risalgono al Settecento e sono delle vere e proprie opere d’arte in legno scolpito e indorato.
Il giorno successivo nella chiesa dedicata alla Santa Patrona le reliquie di Santa Barbara vengono esposte alla venerazione dei fedeli. A seguire viene celebrata la Santa Messa a cui prende parte il Corpo dei Vigili del Fuoco del quale Santa Barbara è Patrona. In serata, dopo la solenne celebrazione eucaristica, le reliquie vengono portate in processione per le vie della città, seguite dal clero e dalle autorità civili e militari e da tantissimi fedeli, fino a giungere presso la Chiesa di Santa Barbara, dove avviene la svelata del simulacro e la solenne benedizione con le reliquie.
Il giorno della Festa di Santa Barbara di buon mattino viene aperta la cameretta dove sono custoditi il simulacro e il busto reliquiario. Subito dopo si potrà prendere parte all’uscita del simulacro dalla chiesa, accolto sul sagrato dal lancio di volantini colorati e dallo sparo di mortaretti. Comincia così la processione del simulacro che posto sopra il fercolo e preceduto dalle varette, viene trascinato con delle lunghe corde dai devoti vestiti in abito bianco e con in testa un berretto nero. Lungo il suo percorso la processione compie diverse soste, tra cui una in piazza Vittorio Veneto, dove secondo la tradizione sarebbe avvenuto il miracolo del debellamento dell’epidemia di peste. La processione farà rientro in nella Chiesa di Santa Barbara solo in tarda notte. Le celebrazioni continuano il 5 dicembre, giorno del Pontificale e degli onori resi alla Santa da parte delle autorità civili e militari, e si concludono l’11 dicembre con l’“ottava della festa” e la benedizione della città.

© Riproduzione riservata

A breve pubblicheremo il programma 2018 della Festa di Santa Barbara di Paternò

  • Letto 1904 volte
  • Informazioni aggiuntive

    • Da: Martedì, 04 Dicembre 2018
    • A: Martedì, 04 Dicembre 2018
    • Dove: Centro storico - Paternò (CT)
    From:

    Visita la Sicilia

    Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

    Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito