itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Festa di Santa Venera - Acireale

  Nel mese di luglio Acireale festeggia la sua patrona, Santa Venera. Le celebrazioni religiose culminano nelle giornate del 25 e 26 luglio. Santa Venera nacque nel 100 d.C. vicino ad Acireale, da una famiglia di nobili cristiani. Venera, detta dai Romani Veneranda e dai Greci Parasceve, all’età di 20 anni cominciò a dedicarsi agli acesi e, dopo aver distribuito i suoi beni ai poveri, predicò il Vangelo spostandosi da un capo all'altro della Sicilia. Ad Avola, nel siracusano, si trova una grotta in cui la Santa visse, che per molti secoli è stata oggetto di culto.
La fama di Venera giunse anche in Basilicata, Puglia, in Calabria e nelle province di Roma dove diffuse la parola del Vangelo, sino a quando fu fatta arrestare dal prefetto Antonio, informato dei numerosi pagani che la ragazza riusciva a convertire alla fede cristiana. Durante i giorni trascorsi in carcere Venera fu sottoposta ad orribili torture, dalle quali però sarebbe uscita indenne. Il popolo alla vista di quei miracoli si convinse sempre di più della santità della missione di Venera ed anche lo stesso prefetto alla fine si convertì al cristianesimo. Secondo la tradizione Venera sarebbe morta nella Gallia Cisalpina, per opera del tiranno Asclepio, che la fece decapitare dopo averla sottoposta a diversi martìri. Ma c’è che dice che la Santa sia morta nella sua città natìa il 26 luglio del 143 d.C..

La Festa di Santa Venera di Acireale

 La mattina del 25 il busto della Santa viene traslato dalla Reale cappella all’altare maggiore della Basilica Cattedrale, e la sera si svolge una suggestiva processione. Il simulacro, posto sopra un fercolo argenteo, viene condotto dai devoti con addosso l'abito votivo, per il “giro esterno” del centro cittadino, e fa sosta davanti ad alcune chiese per brevi momenti di preghiera.
Il giorno successivo, invece, si potrà assistere alla consegna delle Chiavi della Città alla Santa Patrona, da parte del Sindaco. Alle 21 in punto comincia il “giro d’onore”, al quale prendono parte le autorità civili, religiose e militari. Lungo il percorso la vara è preceduta dagli uomini delle corporazioni di Arte e Mestieri che, portando in spalla enormi sculture legno (candelore), procedono ondeggiando (annacata) e danzando al ritmo della banda musicale. Sia l’uscita che l’entrata del fercolo dalla chiesa avviene di corsa, in mezzo ad una folla trepidante, accompagnata dallo scampanio festoso delle campane.

© Riproduzione riservata

A breve pubblicheremo il programma 2018 della Festa di Santa Venera di Acireale

  • Letto 2409 volte
  • Informazioni aggiuntive

    • Da: Mercoledì, 25 Luglio 2018
    • A: Giovedì, 26 Luglio 2018
    • Dove: Basilica Cattedrale - Acireale (CT)
    From:

    Visita la Sicilia

    Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

    Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito

    Utilizziamo Cookie solo per migliorare l'esperienza di navigazione sul sito. More details…