itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Cene di San Giuseppe - Salemi

  A Salemi i preparativi della festa cominciano circa un mese e mezzo prima del giorno di San Giuseppe con la preparazione del tradizionale pane da parte delle donne, con l’aiuto delle vicine di casa e delle amiche. Agli uomini spetta, invece, il compito di allestire la struttura dell’altare (originariamente in legno, oggi per lo più in ferro) con una forma di un tempio o di una chiesa. La struttura è successivamente ricoperta di alloro e bosso (murtidda) che hanno un significato propiziatorio. Alla stessa verranno appesi limoni ed arance, simbolo della sfericità della Terra, nonché di abbondanza, e ovviamente il pane.

Le Cene di Salemi

 La “Cena” (termine che ricorda “l’Ultima Cena”), è il banchetto che vede protagonisti 3 bambini che rappresentano la Sacra Famiglia, raramente i bambini sono 5 con l’aggiunta di Sant’Anna e San Gioacchino. L’origine del rito è da collegare agli inviti che le persone abbienti solevano fare ai bambini poveri come buona azione. La cena di San Giuseppe è costituita da un minimo di 19 ad un massimo di 101 pietanze tutte a base di verdure, frittate, legumi, pesci, frutta e dolci. Il pranzo si svolge a mezzogiorno, anche se la preparazione delle pietanze comincia il giorno precedente, dopo che il sacerdote ha benedetto i cibi e l’altare. Il padrone di casa lava le mani ai 3 bambini, in ricordo di  quando Gesù lavò i piedi agli apostoli: l’acqua utilizzata non viene mai buttata, ma utilizzata per annaffiare le piante. I bambini si siedono al tavolo e quello che rappresenta Gesù taglia una forma di pane benedetto secondo la tradizione, la fetta tagliata, più o meno grande, sarà simbolo della buona o cattiva annata. Allo scoppio del mortaretto comincia il banchetto e arriva così il primo piatto che consiste in una fetta di arancia, simbolo di abbondanza e auspicio di grazia e prosperità. Si susseguono così le varie portate, precedute tutte dal grido: "VIVA GESU’, GIUSEPPE E MARIA".
Durante le Cene di San Giuseppe di Salemi i bambini offriranno le pietanze ai presenti, che non potranno rifiutare, perché così facendo rifiuterebbero la grazia di Dio.  Il banchetto si conclude con gli spaghetti conditi con mollica, olio di oliva, zucchero, cannella e prezzemolo e un finocchio.

© Riproduzione riservata


A breve pubblicheremo il programma 2018 delle Cene di San Giuseppe di Salemi.

*Le fotografie sono state gentilmente concesse dal Sig. Angelo Sigismondo.

  • Letto 2742 volte
  • Informazioni aggiuntive

    • Da: Domenica, 11 Marzo 2018
    • A: Lunedì, 19 Marzo 2018
    • Dove: Centro storico - Salemi (TP)
    From:

    Visita la Sicilia

    Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

    Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito

    We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…