itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Santo Stefano Quisquina

Santo Stefano Quisquina Piazza Castello

Comune di Santo Stefano Quisquina, Agrigento

Santo Stefano Quisquina, paese scelto come rifugio da S. Rosalia

Il paese di Santo Stefano Quisquina appare adagiato su un lieve declivio alle pendici della Serra Quisquina, nei territori del Parco Regionale dei Monti Sicani, tra lussureggianti boschi, pascoli e fertili vallate di montagna. Prima di giungere sul posto è d’obbligo una tappa all’Eremo della Quisquina, eretto in onore di Santa Rosalia, patrona di Santo Stefano - oltre che di Palermo - figlia di Sinibaldi Conte de’ Marsi, signore di queste terre. Proprio qui, vuole la tradizione, a quasi mille metri di altezza, la Santa trovò rifugio in una grotta allorché giovinetta scappò da chi la voleva in sposa contro la propria volontà, avendo già scelto come sposo Gesù. Era il 1624 quando venne scoperta la grotta della Quisquina, sulle cui pareti è incisa un’epigrafe, nella quale la Santa rivelava di aver scelto quei luoghi come sua dimora. Ed è nei pressi della grotta che furono realizzati una piccola cappella e poi una chiesa, adorna di affreschi, tele e arredi sacri, oltre che un convento oggi adibito a museo.

Cosa vedere a Santo Stefano Quisquina: chiese e monumenti

Altrettanto suggestiva è la visita al comune di Santo Stefano Quisquina, dove la presenza di numerose fontane e abbeveratoi testimoniano la ricchezza di acqua nel territorio. Una fontana artistica risalente al Settecento si innalza in Piazza Castello a ridosso del Palazzo Baronale fatto edificare da Giuseppe Emanuele Ventimiglia nel 1745. Di notevole interesse sono anche la Chiesa Madre dedicata a S. Nicolò di Bari, con un bel portale in pietra con teste d’angeli e rami di olivo e, appena dietro, la Chiesa di San Francesco di Sales, una delle più antiche del paese.

_________________________________

Cosa vedere vicino Santo Stefano Quisquina

In questo territorio, tra le province di Palermo e di Agrigento, caratterizzato dalla presenza di numerosi laghi ed abitato da importanti specie faunistiche, di recente è stato istituito il Parco Regionale dei Monti Sicani, di cui assieme a Santo Stefano Quisquina fanno parte altri undici comuni. All'interno del parco, immerse fra fitti boschi di Leccio e Roverella, è possibile sostare in diverse grandi aree attrezzate con tavoli in pietra, fontane, punti cottura a legna. Merita una visita la Chiesa di San Calogero che sorge in cima all’omonimo monte e al suo interno custodisce tele ed un busto del Santo.

_________________________________

Feste e Sagre Santo Stefano Quisquina

Maggio - Sagra del Formaggio
La sagra del formaggio di Santo Stefano Quisquina si svolge nei giorni di maggio e ha in programma numerosi eventi all'insegna della gastronomia, della cultura e del folklore.

Giugno - Festa di Santa Rosalia, patrona
La Santuzza viene festeggiata la prima domenica di giugno con una processione per le vie del paese. Il busto argenteo con le reliquie della Santa, accompagnato dai fedeli a piedi e a cavallo, è portato in pellegrinaggio sino all’eremo della Quisquina per poi fare rientro alla Chiesa Madre, seguita da un lungo corteo in auto di fedeli.

Giugno - Festa di San Calogero
La sera del 17 e il 18 giugno vengono attribuiti solenni festeggiamenti a San Calogero, il cui simulacro è portato a spalla dai fedeli dalla Chiesa Madre sino alla chiesa al Santo dedicata, sul Monte San Calogero, dove ai fedeli vengono offerti pane benedetto, ricotta, patate bollite, uova sode e vino.

Ottobre - Fiera di Santo Stefano
Durante la fiera, oltre che degustare i formaggi locali e i prodotti del territorio, si potrà assistere alle loro antiche tecniche di lavorazione e ad interessanti visite guidate nei siti naturalistici.

_________________________________

Prodotti Tipici Santo Stefano Quisquina

In questo territorio si producono ottimi formaggi, come il pecorino siciliano DOP, il primosale, lo stagionato, le caciotte, il caciocavallo, la ricotta fresca, che si contraddistinguono per il particolare aroma, legato all’utilizzo dell’acqua di sorgente e alle antiche tecniche di lavorazione. Tra i tanti prodotti tipici vi sono anche l’olio, la carne, la salsiccia, il miele e i dolci con la ricotta.

_________________________________

Come arrivare a Santo Stefano Quisquina

Da Palermo: SS 121 e SS 189 (scorrimento veloce Palermo-Agrigento), uscita Lercara Friddi per immettersi sulla SS 188 sino al bivio per la SS 118. Seguire indicazioni per Santo Stefano Quisquina.
Da Agrigento: SS 118 per Raffadali, SP 17 sino a Santa Elisabetta, SP 19 sino ad Alessandria della Rocca, SS 118 sino a Santo Stefano Quisquina.

 

© Riproduzione riservata

Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Agrigento
  • Altitudine: 730 m. s.l.m.
  • Popolazione: 4.813
  • Prefisso: 0922
  • CAP: 92020
  • Abitanti: Stefanesi
  • Santo Patrono: Santa Rosalia
  • Festa: Prima Domenica di Giugno
  • Sito ufficiale: Comune S. Stefano Quisquina - www.comune.santostefanoquisquina.ag.it

Module 1

Scopri il territorio di Santo Stefano Quisquina

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito