itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Serradifalco

Serradifalco Il paese di Serradifalco

Comune di Serradifalco, Caltanissetta

A Serradifalco, là dove nidificavano i falchi, spazio ai capolavori artistici ed architettonici

Ci sono luoghi della Sicilia dove la magia della natura e dell’arte si mescolano felicemente. Come a Serradifalco, in provincia di Caltanissetta. Prima di entrare nel paese, si resta colpiti da alcune rocce dalle forme singolari, denominate “Serra del Falcone”, dove nidificavano numerosi falchi e alle quali, secondo una leggenda, il paese deve il suo nome. Il territorio di Serradifalco, situato alle pendici della Serra Cusatino, in mezzo alle colline tra i fiumi Platani e Salso, era ricco di giacimenti di zolfo e di sali potassici, e non a caso il comune ha assunto la titolarità di “paese delle miniere e delle tradizioni”. Le origini del paese risalgono al 1640, quando Maria Ventimiglia Sarzana ottenne la licentia populandi. Qualche anno dopo, sul sito di un vecchio casale, il barone Leonardo Lo Faso Pietrasanta, fece realizzare il suo palazzo, una chiesa e le prime case, richiamando coloni da Palermo, Caccamo e Termini.

Cosa vedere a Serradifalco

Oggi il vero tesoro del comune di Serradifalco è il centro storico con i capolavori artistici e architettonici. In fondo la Via Duca, dove sorgono uno di fronte all’altro il Palazzo Ducale e il Palazzo del Barone Piazza, s’incontra la Chiesa Madre, intitolata a San Leonardo Abate, patrono della città. Realizzata nel 1740, è in stile neoclassico con un’elegante facciata, ingentilita da lesene e capitelli. Proseguendo lungo la Via G. Lombardo ci s’imbatte nella Chiesa dell’Immacolata Concezione, che custodisce quattro grandi tele di Vito D’Anna. Merita una visita anche la Chiesa di San Francesco, nella piazza omonima, in stile barocco: arricchita da statue in granito e pietra, rappresenta la chiesa più antica del paese.
_________________________________

Cosa vedere vicino Serradifalco

Il paesaggio attorno è interessante e offre spunti naturalistici di rilievo, come la Riserva Naturale Orientata Lago Soprano, conosciuta anche con il nome di lago Cuba, per via delle affinità di scenari con i paesaggi caraibici, nelle cui acque sostano numerosi volatili durante le migrazioni. La miniera Bosco, nel territorio di San Cataldo, con la sua collina bianca formata dai residui della lavorazione del sale, costituisce la traccia evidente di un’attività che per oltre un secolo e mezzo ha costituito la principale fonte di reddito per i serradifalchesi. In contrada Grottadacqua sono state portate alla luce un insediamento abitativo risalente all’età protostorica e arcaica e tombe a camera e ad arcosolio del IV-V secolo d.C..
_________________________________

Feste e Sagre Serradifalco

Settimana Santa a Serradifalco
Le celebrazioni della Pasqua a Serradifalco culminano il Mercoledì Santo con la rappresentazione della Passione di Cristo e la Via Crucis che sono precedute dal tradizionale corteo storico dei personaggi in costume d'epoca romana che sfila per le vie del paese.

Agosto - Festa di San Leonardo Abate, patrono
La seconda domenica di agosto si svolge la festa dedicata al patrono, con appuntamenti culturali e musicali. La ricorrenza liturgica di San Leonardo Abate è il 6 novembre.

Settembre - Festa della Madonna Addolorata, compatrona
Nel mese di settembre viene celebrata la festa della Madonna Addolorata, protettrice dei minatori. Si potrà assistere ad una suggestiva processione del simulacro della Madonna sino alla piccola Cappella di Marici.
_________________________________

Prodotti Tipici Serradifalco

Sono tanti i prodotti della gastronomia locale, come i formaggi, la ricotta, il miele, le mandorle, i pistacchi e i dolci. Da gustare gli 'nciminati, speciali biscotti con sesamo, che vanno accompagnati con un bicchiere di buon vino locale.
_________________________________

Come arrivare a Serradifalco

Da Palermo: Autostrada A19 PA-CT, uscita Caltanissetta. Proseguire sulla SS 640 (scorrimento veloce Agrigento-Caltanissetta) in direzione di Agrigento, sino alla rotatoria per immettersi sulla SS 122 che conduce a San Cataldo. Da qui continuare in direzione di Serradifalco.
Da Agrigento: S.S. 640 (scorrimento veloce Agrigento-Caltanissetta) in direzione di Caltanissetta, uscita Canicattì Nord. Proseguire sulla S.S. 122 in direzione di Serradifalco.

© Riproduzione riservata

Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Caltanissetta
  • Altitudine: 504 m. s.l.m.
  • Popolazione: 6.188
  • Prefisso: 0934
  • CAP: 93010
  • Abitanti: Serradifalchesi
  • Santo Patrono: San Leonardo Abate di Noblac
  • Festa: II Domenica di Agosto
  • Sito ufficiale: Comune di Serradifalco - www.comune.serradifalco.cl.it

Plugin 4

From:

Module 1

Scopri il territorio di Serradifalco

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito