itzh-CNzh-TWenfrdeeljaptrues

Chiusa Sclafani

Chiusa Sclafani Il paese di Chiusa Sclafani

Comune di Chiusa Sclafani, Palermo

Chiusa Sclafani, cittadina di origine medievale che sorge nella splendida valle del fiume Sosio

Quanti paesi devono la propria storia alle famiglie nobili che nei secoli divennero proprietarie dei feudi e vi costruirono palazzi e chiese. È il caso del comune di Chiusa Sclafani, splendida cittadina di origine medievale adagiata su un pendio nella valle del fiume Sosio. Non è ancora chiaro se le sue origini si debbano far risalire alla necropoli di origine bizantina ritrovata a tre chilometri da qui. Di sicuro il primo nucleo abitato del paese si sviluppò a partire dal 1320, quando il Conte Matteo Sclafani diede nuovo impulso ai lavori di costruzione del castello sui ruderi del preesistente casale saraceno, che erano stati avviati dal padre.

Cosa vedere a Chiusa Sclafani

Chiusa Sclafani è il Paese dei ciliegi, tanto che i chiusesi vengono denominati “cirasara” dagli abitanti dei paesi vicini, ed in Primavera è molto suggestiva la visione del paesaggio della vallata che si colora del bianco della loro fioritura. Lo stesso storico Giuseppe Pitrè agli inizi del XX secolo nel descrivere la festa del SS. Crocifisso, che si svolge a Chiusa nei tre giorni successivi la Pentecoste, così scriveva “….nello stesso paese si coltivano delle ciliegie davvero saporite, che vengono mangiate nel periodo di festa”.
In paese meritano una visita la Chiesa Madre, dedicata a San Nicolò di Bari, nel cui interno sono custoditi dipinti del XVI e XVII secolo, il complesso della Badia delle benedettine, la Chiesa di Santa Maria Assunta con il suo bel portale barocco e la Chiesa di San Sebastiano, con il campanile a forma di cuspide, ricco all’interno di affreschi e di stucchi del grande artista siciliano Giacomo Serpotta.

_________________________________

Cosa vedere vicino Chiusa Sclafani

Nei dintorni di Chiusa Sclafani si potrà fare visita alla pittoresca borgata rurale di San Carlo, distante dal centro abitato poco più di una ddecina di chilometri, che nel mese di Novembre celebra la festa patronale con una suggestiva processione del simulacro di San Carlo Borromeo. Parte del territorio di Chiusa Sclafani ricade nel Parco dei Monti Sicani e, sui monti vicini al paese, si trovano i fossili più antichi di tutta l’isola.

_________________________________

Feste e Sagre Chiusa Sclafani

Marzo - Festa di San Giuseppe
La festa di San Giuseppe è molto sentita da tutta la comunità chiusese che nei giorni che precedono la solennità si dedica con passione a realizzare gli altari in onore del Patriarca. Si tratta delle tradizionali tavolate di San Giuseppe ricolme di piatti tipici della tradizione.

Maggio/Giugno - Festa del SS. Crocifisso
Nei tre giorni successivi alla Pentecoste viene celebrata la festa del SS. Crocifisso dalle origini molto antiche. Nella giornata di martedì la vara del Crocifisso è portata in processione assieme alle statue dei Santi provenienti da tutte le chiese del paese.

Giugno - Sagra delle ciliegie
Durante la sagra, negli stand allestiti in piazza Castello, si potranno degustare le ciliegie e gli altri prodotti tipici locali.

Agosto - Sagra delle pesche
Nella borgata di San Carlo nel mese di agosto si svolge la tradizionale sagra delle pesche, con la degustazione delle specialità realizzate con questo prelibato frutto, come il gelato e la marmellata.

Settembre - Sagra della ranza e sciura
Nel mese di settembre si svolge la sagra dedicata alla ranza e sciura, una pizza particolare dalle origini arabe, condita con maggiorana, cipolla e sarde salate.

Dicembre – Festa di San Nicola di Bari, patrono
Il Santo viene celebrato con la SS. Messa dopo la quale vengono distribuiti ai fedeli i panuzzi di San Nicola benedetti.

_________________________________

Prodotti Tipici Chiusa Sclafani

Tra le ciliegie che si producono a Chiusa, che hanno ottenuto il riconoscimento DOP, spicca la varietà “cappuccia”, dai frutti molto grossi di colore rosso scuro uniforme. Tra i prodotti tipici locali, oltre alle pesche, vi sono i dolci, i formaggi, l’olio e soprattutto la ranza e ciura, una sorta di pizza condita con maggiorana, cipolla e sarde salate.

_________________________________

Come arrivare a Chiusa Sclafani

Da Palermo: SS 624 Palermo-Sciacca, uscita per Sambuca di Sicilia – Lago Arancio su SS 188. Proseguire in direzione di Sambuca di Sicilia, Giuliana e Chiusa Sclafani.
Da Agrigento: SS 115 Sud Occidentale Sicula, uscita per Sambuca di Sicilia. Immettersi su SS 624 (strada statale Palermo-Sciacca) sino al bivio per Sambuca di Sicilia e proseguire su SS 188 in direzione di quest'ultima, Giuliana e Chiusa Sclafani.

© Riproduzione riservata

Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Palermo
  • Altitudine: 658 m. s.l.m.
  • Popolazione: 2.933
  • Prefisso: 091
  • CAP: 90033
  • Abitanti: Chiusesi
  • Santo Patrono: San Nicola di Bari
  • Festa: 6 Dicembre
  • Sito ufficiale: Comune di Chiusa Sclafani - www.comune.chiusasclafani.pa.it

Plugin 4

From:

Module 1

Scopri il territorio di Chiusa Sclafani

Visita la Sicilia

Su VivaSicilia trovi tutte le informazioni utili per visitare l'isola più bella d'Europa, sia che il tuo viaggio duri settimane che pochi giorni. Trovi riferimenti utili per la tua vacanza in Sicilia, come ad esempio le attrazioni turistiche, i siti e i monumenti più importanti.

Se non sai da dove cominciare, puoi visitare la sezione Vacanze in Sicilia: qui trovi delle guide utili e degli spunti per iniziare il tuo viaggio, tra bellissime spiagge, località, hotel dove dormire e ristoranti per degustare i piatti tipici siciliani. Mappa del Sito