Carnevale Acquedolcese – Acquedolci

Il Carnevale è la manifestazione più importante che si svolge nel piccolo paese nebroideo di Acquedolci ed ha alle spalle una lunga tradizione. Le origini del Carnevale acquedolcese si devono ricercare agli inizi del secolo scorso, epoca in cui gli abitanti della Marina vecchia, il nucleo più antico del paese, dove sorgono i ruderi del vecchio castello, nei giorni della festa erano soliti bardare a festa dei carretti trainati da cavalli sanfratellani, sui quali individui in costume da Arlecchino, Balanzone e Pulcinella, o con una semplice maschera di cartapesta, armati di chitarre e mandolini improvvisavano canti e balli. Erano gli anni Venti e a quel tempo il paese di San Fratello fu danneggiato da una frana che costrinse la popolazione locale a trasferirsi nel borgo della Marina vecchia e quì, come risposta alla calamità appena accaduta, diede sfogo alla propria creatività con la realizzazione di questa manifestazione allegra e spensierata.
E così nei giorni di Carnevale, per le strade del piccolo borgo sfilavano i carretti siciliani con i cavalli impennacchiati ed abbelliti con stoffe variopinte, e i presenti venivano invitati a ballare sotto una pioggia di confetti profumati.

Il Carnevale di Acquedolci è il Carnevale dei Nebrodi

Da allora, quello che è conosciuto anche come il Carnevale dei Nebrodi, rappresenta un grande evento di socializzazione che coinvolge un po’ tutta la comunità, benché nel tempo molte situazioni sono cambiate. Nei decenni successivi infatti, per festeggiare in allegria il Carnevale si organizzarono solo veglioni, feste da ballo e sfilate con premiazione di mascherine, mentre per vedere sfilare i primi carri di cartapesta si dovrà attendere il 1969, anno in cui furono allestiti alcuni piccoli carri che diedero vita al moderno Carnevale Acquedolcese che, nel 1998, fu definito il “terzo Carnevale di Sicilia”, dopo quello di Acireale e Sciacca. All’epoca un gruppo di artigiani carristi si recarono ad Acireale per perfezionare le tecniche di lavorazione della cartapesta. Nei primi anni del Duemila venne pure istituita la maschera ufficiale del carnevale acquedolcese, che è quella di Doroteo, un personaggio vestito con una tunica verde, che reca tra le mani una mascherina ed uno scettro, rappresentato da una canna da zucchero, raffigurato anche nello stemma cittadino, con sullo sfondo il campanile della chiesa Madre e le torri cilindriche del castello Cupane.
Ogni anno durante il Carnevale di Acquedolci variopinti carri allegorici in cartapesta, realizzati dalle maestranze locali, sfilano per il Corso Italia e la via Ricca Salerno, assieme ai gruppi mascherati, tra decine di migliaia di gente in festa e al termine della sfilata il carro più bello viene premiato da una giuria popolare con il premio Doroteo.

© Riproduzione riservata



A breve pubblicheremo il Programma 2020 Carnevale di Acquedolci

Event Details
  • Days
    Hours
    Min
    Sec
  • Start Date
    20 Febbraio 2020 00:00
  • End Date
    25 Febbraio 2020 21:00
Prenota la Tua vacanza in Sicilia
Booking.com
Translate »
error: Contenuto Riservato.