Festa di Santa Fara – Cinisi

La Festa di Santa Fara a Cinisi è un evento profondamente radicato nella cultura e nella tradizione del piccolo paese siciliano, celebrato con grande fervore la prima domenica di luglio. Questa festività coincide con il periodo estivo, momento in cui molti emigrati ritornano in paese per le vacanze, contribuendo a creare un’atmosfera di gioiosa riunione.

La Festa Patronale di Cinisi

Santa Fara, conosciuta originariamente come Burgondofara, fu una figura cristiana di spicco del VII secolo, fondatrice e prima badessa dell’Abbazia di Faremoutiers in Francia. La sua vita prese una svolta religiosa sin dalla nascita, quando fu benedetta e votata a Dio dal santo irlandese Colombano, allora abate di Luxeuil. Dopo la sua morte nel 675, Fara fu sepolta nell’abbazia che aveva fondato e, a quarant’anni dalla sua scomparsa, le sue reliquie furono traslate in un ricco reliquiario per essere venerate pubblicamente. La Santa è ricordata per i miracoli attribuiti a lei, inclusa la guarigione di una monaca cieca, che hanno diffuso e rafforzato la sua devozione nel tempo.
A Cinisi il culto di Santa Fara fu promosso dai monaci benedettini di San Martino delle Scale di Monreale. Nel 1622, quando gli abitanti non riuscivano a decidere a quale santo dedicare la nuova chiesa da costruire, inserirono vari nomi in un’urna e sorteggiarono il loro patrono; il nome estratto fu quello di Santa Fara. Alla Santa è quindi dedicata la chiesa principale di Cinisi, la cui costruzione iniziò nel 1676 e fu completata solo nel 1860, ma la sua consacrazione avvenne il 20 ottobre del 1711. Prima dell’edificazione di questa chiesa i cittadini di Cinisi per partecipare ai sacramenti dovevano recarsi a Carini.
La Festa Patronale di Cinisi culmina la domenica con la celebrazione della Messa Solenne al tramonto, seguita dalla processione del simulacro di Santa Fara. Quest’ultimo, posto su una magnifica vara settecentesca, viene solennemente trasportato attraverso le vie del paese, creando un momento di profonda spiritualità e partecipazione comunitaria. Il percorso della processione termina nella Chiesa Madre di Santa Fara, situata nella piazza Vittorio Emanuele Orlando, dove al suo arrivo si dà il via a uno spettacolo pirotecnico accompagnato da musica, illuminando il cielo e le emozioni dei presenti.
Durante i giorni di festa, Cinisi si anima ulteriormente con eventi e spettacoli musicali che coinvolgono sia gli abitanti locali sia i visitatori, rendendo la Festa di Santa Fara anche un’occasione di intrattenimento.

© Riproduzione riservata



A breve pubblicheremo il Programma 2024 della Festa Patronale di Cinisi

Translate »
error: Contenuto Riservato.