Festival Medievale – Montelepre

Il Festival Medievale di Montelepre offre un tuffo affascinante nel passato grazie alla maestosa rievocazione storica curata dall’associazione culturale “I Ventimiglia”. Questo evento celebra in particolare la storia del casato dei Ventimiglia e la loro storica Torre, con un grande corteo che vede la partecipazione di decine e decine di figuranti in magnifici costumi d’epoca confezionati artigianalmente. Il festival è un vero spettacolo a cielo aperto che valorizza le radici culturali, storiche e folkloristiche di Montelepre.

Il Festival Medievale di Montelepre

Il Festival Medievale di Montelepre, che si tiene ogni giugno, è un appuntamento immancabile che celebra la ricca storia locale con un’imponente rievocazione storica organizzata dall’Associazione culturale “Ventimiglia”. Questo evento vede il corteo storico multi epocale dei Ventimiglia come fulcro delle celebrazioni, arricchito dalla Scacchiera Vivente e dall’elezione della baronessa di Montelepre 2024. Durante il grande corteo storico dei Ventimiglia Multi epocale, le strade del paese si animano con esibizioni di giullari di corte, falconieri, musici, tamburi, trombe e sbandieratori, che insieme creano un’atmosfera di festa medievale autentica e coinvolgente.
L’Associazione Ventimiglia, nasce nel 2022 dall’idea di Zenap Chaudry, si è data l’obiettivo di narrare la storia della Torre Ventimiglia, l’edificio architettonico più antico di Montelepre, attraverso autentiche rievocazioni in costumi d’epoca. Questo sito storico, acquisito nel 1429 dalla Cattedrale di Monreale sotto la guida dell’Arcivescovo Giovanni Ventimiglia, ha visto succedersi nel tempo numerosi esponenti della nobiltà siciliana. Con la trasformazione del villaggio in comune nel 1812 e il cambio di nome in Montelepre, la storia locale è divenuta ancora più intricata e affascinante.
Attraverso il suo Festival Medievale, l’associazione celebra questi importanti eventi storici ed offre anche ai visitatori e ai residenti l’opportunità di immergersi completamente nella storia vivente del luogo, facendo rivivere l’epoca medievale con una ricchezza di dettagli ed una fedeltà storica che arricchiscono l’esperienza culturale di tutti i partecipanti.

Il Castello di Montelepre, conosciuto anche come “Torre Ventimiglia”, rappresenta uno dei monumenti storici più significativi del paese. Completato nel 1435, questo imponente edificio è stato un punto di riferimento fondamentale per la comunità che si è sviluppata attorno ad esso. Eretto su una collina, il castello domina l’intero paese con i suoi 24 metri di altezza, simbolo della storica grandezza di Montelepre.
Il Festival Medievale di Montelepre riporta in vita figure storiche come il vescovo di Monreale, Giovanni Ventimiglia, e il suo casato nobiliare che possedeva il feudo di Munchilebbi. La Torre Ventimiglia, costruita per volontà di Giovanni con l’approvazione di Re Alfonso V di Aragona, detto il Magnanimo, serviva a consolidare la giurisdizione vescovile su un’area strategicamente importante, al confine tra la feudalità laica e il regio demanio. Questo fortilizio non solo rappresentava un potere politico e religioso, ma anche un fulcro culturale per l’epoca.
Durante il corteo storico, i membri dell’associazione “I Ventimiglia” indossano costumi d’epoca artigianalmente confezionati, trasformando le vie di Montelepre in un palcoscenico all’aperto dove storia e cultura si fondono in un’unica, appassionante celebrazione. Questo evento non solo mette in luce le radici storiche di Montelepre ma arricchisce anche la vita culturale del paese, portando alla luce aspetti folkloristici, letterari, storici ed antropologici della tradizione locale.
Tra i personaggi storici rappresentati spiccano figure di rilievo come Maria di Castiglia del casato di Trastámara, moglie di Re Alfonso V, la Badessa Maria De Alaymo, Isabella Ventimiglia, cugina dell’arcivescovo di Monreale e Ludovico Vernagallo, famigerato per il suo ruolo nell’assassinio di Laura Lanza di Trabia, Baronessa di Carini, uccisa dal padre per adulterio. Questi personaggi animano la narrazione storica ed arricchiscono il tessuto culturale di Montelepre, offrendo ai visitatori e ai residenti un’esperienza coinvolgente e formativa. Ludovico Vernagallo, noto come l’amante della Baronessa di Carini, fu un tempo feudatario del territorio di Montelepre. La tragica storia del suo amore con Laura Lanza, oggi ispira il concorso della baronessa di Montelepre 2024. Durante il concorso, le candidate sfileranno in abiti d’epoca, simbolo della grazia, della cultura e della sapienza femminile, con la vincitrice che riceverà le chiavi della città dal Sindaco di Montelepre.
Il 24 giugno si celebra con la Scacchiera Vivente, un evento che drammatizza il conflitto storico tra il Re Alfonso d’Aragona V e l’Arcivescovo Giovanni Ventimiglia. Gli scacchi, originari dell’India del VI secolo d.C. e arrivati in Europa attorno all’anno 1000 probabilmente tramite gli Arabi, divennero popolari in tutto il continente, acquisendo nel XV secolo in Italia e in Spagna una forma vicina a quella moderna. I partecipanti, vestiti con abiti d’epoca, si trasformano in pezzi viventi di una partita a scacchi giocata in grande stile.
A Montelepre il Festival Medievale non è solo un’occasione per rievocare il passato, ma anche per vivere un’esperienza immersiva tra figuranti che attraversano le vie del centro in costume, trasformando la cittadina in un palcoscenico storico dove si alternano danze, esibizioni di sbandieratori, tamburi, trombe e narrazioni che arricchiscono l’atmosfera. Al grande corteo storico, che esce dalla chiesa Maria SS. del Rosario per attraversare le vie del centro, partecipano molti gruppi storici provenienti da tutta la Sicilia, che si uniscono ai Ventimiglia per celebrare e onorare la ricca storia medievale dell’isola, rendendo il Festival Medievale di Montelepre un evento imperdibile per appassionati di storia, cultura e tradizioni popolari siciliane.

© Riproduzione riservata



Programma 2024 Festival Medievale di Montelepre

Translate »
error: Contenuto Riservato.