Cassatelle Siciliane

Le cassatelle sono dolci tipici trapanesi composti da un involucro di pasta, simile ad un grande raviolo, farcito con ricotta e gocce di cioccolato. Sino a qualche tempo fa le cassatelle si consumavano soprattutto nel periodo di Pasqua, oggi invece ogni occasione è buona per gustare questa specialità un po’ in tutta l’isola. Una curiosità riguarda il paese di Castelvetrano, dove è usanza il giorno del fidanzamento che le fidanzate portino in dono questi ravioli dolci alle suocere, forse per rendere meno amaro il distacco del figlio.

Ricetta delle Cassatelle siciliane

In dialetto siciliano le cassatelle prendono il nome di cassateddi, anche se ad esempio nella zona del marsalese sono conosciute come cappidruzzi. Il termine cassatella potrebbe trarre in inganno e fare venire in mente la famosa cassata, ma con quest’ultima non ha nulla in comune, se non fosse per la ricotta tra i propri ingredienti. Le farciture delle cassatelle sono le più varie e dipendono dalla zona in cui vengono preparate. Nel palermitano infarciscono con una crema di ceci, zucchero, cannella, cioccolato e zuccata o capello d’angelo, e c’è pure chi alla crema di ceci aggiunge quella di fagioli. E’ il caso del piccolo comune di Trappeto, che alla sua specialità dedica pure una sagra. In provincia di Enna si trovano invece ripiene di cacao e mandorle tritate, farina di ceci, zucchero e scorza di limone, come le cassatelle di Agira, rigorosamente cotte al forno, la cui ricetta si tramanda da generazioni.
Vi proponiamo la ricetta classica della cassatella fritta con il ripieno di crema di ricotta, tipica del trapanese.

© Riproduzione riservata





_________________________________

Preparazione delle Cassatelle trapanesi

In una ciotola passare al setaccio la ricotta e amalgamarla allo zucchero, aggiungere le gocce di cioccolato e la buccia di limone grattugiata e riponete in frigo. Nel frattempo preparare la pasta setacciando la farina. Aggiungervi lo strutto, lo zucchero, la scorza grattugiata di limone, la vanillina ed impastare con l’aggiunta di un bicchiere di vino bianco, fino ad ottenere una pasta omogenea e liscia. Avvolgerla con la pellicola e metterla in frigorifero a riposare.
Stendere l’impasto con un mattarello fino ad ottenere una sfoglia sottile e ricavarvi dei dischetti. Porre al centro del dischetto una cucchiaiata di ricotta e ripiegarlo su se stesso, in modo da formare una mezzaluna. Rifinire i bordi del raviolo con una rotella dentellata da pasticcere. Friggere in abbondante olio caldo, fino a quando non saranno dorati. Disporli su carta assorbente in modo che perdano l’olio in eccesso e spolverare con lo zucchero a velo e la cannella. Sarebbe opportuno gustare le cassatelle tiepide, tuttavia sono buone anche fredde.

_________________________________

Ingredienti:

Per circa 30 cassatelle

per la pasta:
– 500 gr di farina
– 100 grammi di strutto
– 1 cucchiaino di zucchero
– 1 bicchiere vino bianco
– Scorza di limone grattugiata
– 1 bustina vanillina
– Olio per friggere
– Zucchero a velo q.b.
– Cannella in polvere q.b.

per il ripieno:
– 800 gr di ricotta
– 300 gr di zucchero
– Gocce di cioccolato
– Scorza di limone

Prenota la Tua Vacanza
Booking.com
Translate »
error: Contenuto Riservato.