Cazzilli Palermitani

I cazzilli costituiscono un altro dei classici cibi da strada palermitani. Nonostante il loro nome piuttosto folkloristico, i cazzili altro non sono che polpette di patate (crocchè) fritte in abbondante olio caldo.

Ricetta dei Cazzilli palermitani

Questa prelibatezza si trova soprattutto nelle friggitorie del palermitano, o meglio ancora presso i venditori ambulanti, e si accompagnano alle panelle, ai panini ca’ meusa, allo sfincione e ad altre bontà della gastronomia siciliana. In alcune zone dell’isola c’è chi, prima di friggerli, passa i cazzilli palermitani negli albumi sbattuti e nel pangrattato, per evitare che si sfaldino durante la cottura. I cazzilli si servono ben caldi in mezzo ad un panino, e sono ottimi se si gustano assieme alle panelle. A Montelepre, in provincia di Palermo, nel mese di giugno, per la festa patronale in onore del Santissimo Crocifisso, si svolge il “Festival del cibo da strada”, occasione per degustare anche i cazzilli.

© Riproduzione riservata





_________________________________

Preparazione dei cazzilli

Lessare le patate, scolarle, pelarle e passarle nello schiacciapatate. Aggiungere al purea ottenuto il prezzemolo, sale e pepe e la maizena e amalgamare bene. Prelevare poco alla volta il composto e formare delle piccole crocchette ovali. Friggere i cazzilli nell’olio ben caldo e farli dorare per bene. Sgocciolarli, disporli su carta assorbente, per eliminare l’unto in eccesso, e servirli caldi.

_________________________________

Ingredienti:

per 4 persone

– 1 kg di patate
– 1 ciuffo di prezzemolo
– 3 cucchiai di maizena
-Olio di semi per friggere
– Sale e pepe q.b.

Prenota la Tua Vacanza
Booking.com
Translate »
error: Contenuto Riservato.