Ustica

Comune di Ustica, Palermo

Una “perla nera” immersa nel mare, terra del mito e di tesori antichi

C’è chi dice che, guardandola dal cielo o da lontano, assomigli ad una tartaruga addormentata sulle onde del mare, per i rilievi e le colline che le fanno assumere una forma concava, come il guscio della testuggine. C’è chi la definisce la “perla nera” del Mediterraneo perché, essendo di origine vulcanica, il colore dominante è quello della lava. Di sicuro Ustica, il cui nome deriva da ustum (bruciato) è una delle isole più belle della Sicilia.
Quel che colpisce, avvicinandosi all’isola, è la sequenza incredibile di anfratti, cale e calette scolpite dal mare, che si susseguono lungo la costa. E non si può fare a meno di parlare delle grotte, le cui pareti variopinte si stagliano nelle acque: Grotta Azzurra, Grotta Pastizza, Grotta delle Barche, per citarne alcune. Qui nel 1984, è stata fondata l’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche subacquee e nel 1986 è stata istituita la prima riserva marina. L’Isola di Ustica è famosa anche per essere stata utilizzata come luogo di detenzione e di confino. Il regime fascista vi rinchiuse vari oppositori politici come Carlo e Nello Rosselli, Ferruccio Parri e Antonio Gramsci che, loro malgrado, furono tra i primi ad ammirare le bellezze dell’isola.
Dominata nei secoli da Fenici, Greci, Cartaginesi e Romani, furono però i Borboni nel 1759 a colonizzare il territorio, edificando la fortezza che si trova in cima al Capo Falconara, la Torre di Santa Maria e la Torre dello Spalmatore, per difenderla dalle scorrerie dei corsari. Il centro abitato si caratterizza per i variegati ibiscus che decorano le scalinate e per i variopinti murales sui prospetti delle case. In Piazza Umberto I si potrà fare visita alla Chiesa Madre e, all’interno delle Case Carabozzello “Fosso”, al Museo archeologico intitolato a padre Carmelo Seminara da Ganci.

Hotel in Offerta ad Ustica
Dove dormire a Ustica
Booking.com

_________________________________

Cosa vedere a Ustica

Identificata nell’antichità come la mitica terra delle sirene, che con il loro canto inducevano gli incauti naviganti a schiantarsi contro le rocce, Ustica è stata abitata sin dal neolitico, come dimostrano i frammenti di ceramica del V-VI sec a.C. rinvenuti in località Spalmatore. Da non perdere la visita alla Riserva Naturale Orientata Isola di Ustica e al villaggio preistorico situato in contrada Tramontana, risalente all’Età del Bronzo, la cui necropoli si trova nei pressi della Cala del Camposanto. Sulla rocca della Falconiera è stato portato alla luce un insediamento ellenistico-romano e, nel versante occidentale, una necropoli paleocristiana con tombe a fossa scavate nella roccia. La spiaggia più bella di Ustica si trova a Cala Sidoti.

_________________________________

Feste e Sagre Ustica

Settimana Santa
I riti della Settimana Santa cominciano la Domenica delle Palme con la benedizione dei rami d’olivo e delle palme e continuano il Giovedì Santo con la rappresentazione dell’Ultima Cena e, il venerdì, con la processione per le vie del paese del Cristo Morto, degli Apostoli e della statua dell’Addolorata. Le celebrazioni si concludono la Domenica di Pasqua con l’Incontro tra l’Addolorata e il Cristo Risorto.

Maggio – Festa Stella Maris
Durante la festa, che si svolge l’ultima domenica di maggio, si tiene una suggestiva processione in barca della Madonna dei pescatori, e si potrà prendere parte alla degustazione di pesce fritto.

Agosto – Festa di San Bartolomeo, patrono
Il 24 agosto di ogni anno viene festeggiato il patrono dell’isola di Ustica. La festa religiosa si accompagna a momenti di spettacolo, musiche e canti e si conclude con gli immancabili giochi pirotecnici.

_________________________________

Prodotti Tipici Ustica

Il prodotto di pregio di Ustica è la lenticchia, che qui cresce piccolissima. E’ uno dei presidi Slow Food della Sicilia e la sua “spagliatura” (pulizia) fino a qualche anno fa veniva effettuata con metodi antichi.

_________________________________

Come arrivare a Ustica

Da Palermo partono i traghetti e gli aliscafi.

© Riproduzione riservata



Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Palermo
  • Altitudine: 49 m. s.l.m.
  • Popolazione: 1.318
  • Prefisso: 091
  • CAP: 90010
  • Abitanti: Usticesi
  • Santo Patrono: San Bartolomeo
  • Festa: 24 Agosto
  • Sito ufficiale: Comune di Ustica – www.comune.ustica.pa.it
Località Limitrofe
Prenota la Tua Vacanza
Booking.com
Translate »
error: Contenuto Riservato.