Festa dell’Immacolata – Fiumefreddo di Sicilia

La Festa della Madonna Immacolata di Fiumefreddo di Sicilia dell’ultima domenica di luglio, nella ricorrenza della dedicazione della Chiesa Madre. La devozione alla Madonna Immacolata e il miracolo del ritrovamento dell’acqua. Le celebrazioni religiose del giorno di festa e la solennità dell’8 dicembre.

La Festa della Madonna Immacolata di Fiumefreddo

Quella in onore alla Madonna dell’Immacolata a Fiumefreddo è una delle feste religiose più belle e partecipate da tutta la comunità, e si svolge l’ultima domenica di luglio nella chiesa a Lei dedicata. E’ questo l’edificio religioso principale della cittadina di Fiumefreddo e la sua realizzazione risale al 1862, anno in cui iniziarono i lavori. La chiesa Madre infatti fu completata solo 15 anni dopo e aperta al culto nel luglio del 1877. La devozione all’Immacolata dei fiumefreddesi risale a quegli anni ed è legata ad un evento miracoloso che riguardò un intervento della Vergine nel ritrovamento dell’acqua da parte di un tal Francesco De Maria che a quel tempo si mise alla ricerca di acque sorgive da utilizzare per l’irrigazione dei campi. Si racconta che l’uomo dopo vari tentativi andati a vuoto, stesse per abbandonare le ricerche, ma in sogno gli apparve la Madonna Immacolata che lo incitò ad andare avanti. Fu così che il De Maria trovò l’acqua e per ringraziare la Vergine, fece dono alla nuova chiesa di una statua della Madonna Immacolata che la comunità volle portare in processione sul luogo delle sorgenti, a Feudogrande. Un altro intervento dell’Immacolata si manifestò solo qualche anno dopo, quando a causa di un forte temporale, l’ingrossamento delle acque del torrente minacciò gli operai che stavano lavorando alla galleria delle acque sotterranee trovate. In quell’occasione la popolazione rivolse le sue preghiere all’Immacolata e le acque deviarono il loro percorso. Sul luogo del miracolo tempo dopo fu posta una lapide commemorativa a perenne memoria. Sul prospetto della Chiesa Madre, in corrispondenza dell’ingresso principale, si trova un bassorilievo del maestro Turi Azzolina in ricordo dei due miracoli attribuiti all’Immacolata, a cui è dedicata anche una cappella della navata sud della chiesa, decorata con i meravigliosi affreschi del pittore Primo Panciroli che raffigurano il dogma dell’Immacolata. Nel 1977, primo centenario dell’apertura al culto della Chiesa, una statua in vetroresina di Maria SS. Immacolata, copia di quella venerata all’interno della chiesa, fu posta in cima al campanile alto trentasei metri.
Le celebrazioni in onore dell’Immacolata a Fiumefreddo sono anticipate dal triduo di preparazione alla festa e culminano l’ultima domenica di luglio, giorno in cui alle 12 in punto si omaggia la statua sopra il campanile e, nel pomeriggio, al termine del Solenne Pontificale, si svolge la processione con l’artistico fercolo che dalla Chiesa Madre si muove lungo il tradizionale percorso. I festeggiamenti si concludono solo in tarda serata, con i fuochi d’artificio e il rientro in chiesa e la chiusura della cappella al canto delle Litanie lauretane.

Festa dell’Immacolata di Fiumefreddo di dicembre

Le celebrazioni si ripetono nella festa dell’Immacolata dell’8 dicembre con il tradizionale omaggio floreale alla statua posta in cima al campanile e la processione pomeridiana del venerato simulacro della Madonna dell’Immacolata di Fiumefreddo, che vede la partecipazione di tantissimi fedeli assieme alle autorità e alla banda musicale, e attraversa le vie del centro per raggiungere la piazza, dove viene accolta con lo spettacolo dei fuochi d’artificio.

© Riproduzione riservata



Programma 2021 Festa dell’Immacolata di Fiumefreddo di Sicilia

Event Details
Prenota la Tua vacanza in Sicilia
Booking.com
Translate »
error: Contenuto Riservato.