Festa dell’Immacolata in Sicilia

Ogni anno per l’8 dicembre ricorre la festa dell’Immacolata che in Sicilia viene celebrata con molta devozione ed entusiasmo attraverso le sue tradizioni tipiche. Questa ricorrenza ha origini cattoliche e nasce nel 1854 quando il papa Pio IX proclamò il dogma dell’Immacolata Concezione della Vergine Maria, sancendo la sua immunità dal peccato originale. La devozione per la Vergine Maria in Sicilia ha origini lontane e si fanno risalire all’VIII secolo, nel periodo della dominazione bizantina, ritenuta responsabile della diffusione popolare della devozione nei confronti della Madonna. In particolare per il popolo palermitano questo culto si è rafforzato quando scoppiò la peste nel XVII secolo. La popolazione, infatti, tormentata dall’epidemia affidò le proprie preghiere alla Vergine Maria e alla patrona del capoluogo, Santa Rosalia. Oggi, l’arrivo dell’8 dicembre, viene associato all’inizio delle festività natalizie; infatti la tradizione prevede che durante questa giornata si prepari il presepe e l’albero di Natale fissando così l’inizio del periodo festivo. Inoltre per l’usanza siciliana i festeggiamenti iniziano già dalla sera della vigilia, durante la quale si celebrano diverse processioni serali in onore dell’Immacolata e si dà inizio alle feste in famiglia con grandi tavole imbandite di cibo. Ma l’8 dicembre è anche l’occasione per organizzare un piacevole ponte dell’immacolata Sicilia e fare visita ai suoi borghi più belli.

Feste in Sicilia per l’8 dicembre

Durante i giorni festivi sono tante le feste e gli eventi organizzati in tutta l’isola che diventano un’ottima occasione per cercare sul web per il ponte dell’immacolata offerte Sicilia. Le sagre in sicilia per l’immacolata permettono a tutti di conoscere e vivere le tradizioni tipiche del luogo e di calarsi nel clima festivo del Natale. Tra le feste in Sicilia per l’8 dicembre di carattere religioso spiccano la festa dell’Immacolata a Noto e la suggestiva processione della marunnuzza ru triunfu di Ciminna. Quest’ultima si svolge alle prime luci dell’alba, tra una fiaccolata di torce e vampe accese lungo il percoso. Nel capoluogo siciliano, è tipico durante la sera del 7 dicembre intraprendere l’itinerario delle chiese del centro storico in cui è possibile trovare la figura della Vergine Maria. Tra gli eventi Sicilia Immacolata parecchio suggestivi si annoverano i presepi viventi, che durano per tutto il periodo di dicembre e tra quelli più importanti troviamo il presepe vivente di Torretta, in provincia di Palermo e quello di Custonaci, nel trapanese. Per l’immacolata in Sicilia vengono organizzati anche delle fiere natalizie, come il famoso Mercatino di Natale a Messina in piazza Cairoli, o il villaggio natalizio di Erice, con le sue casette di legno addobbate a festa, dove è possibile trovare anche prodotti tipici del luogo e vivere a pieno l’atmosfera natalizia.



Booking.com

Vigilia dell’Immacolata ricette

L’Immacolata in Sicilia, come d’altronde tutte le feste, prevede anche una specifica tradizione culinaria per la preparazione della cena in famiglia per il giorno della vigilia e per il successivo pranzo dell’8 dicembre. Per la vigilia dell’Immacolata le ricette più tipiche sono quelle che riguardano lo sfincione palermitano, una specie di focaccia condita con salsa di pomodoro acciughe caciocavallo e cipolla, e la muffoletta, ovvero una pagnotta morbida aromatizzata con semi di finocchio e condita con ricotta o caciocavallo. Per il pranzo immacolata in Sicilia l’usanza vuole che questo si concluda in bellezza con uno dei dolci tipici della tradizione, gustando quindi la sfince, una frittella dolce spolverata di zucchero, e il celebre buccellato palermitano fatto di pasta frolla e farcito di fichi secchi, mandorle, pistacchio e di ogni ben di Dio.

© Riproduzione riservata

Prenota la Tua Vacanza
Booking.com
Translate »
error: Contenuto Riservato.