Piano Cervi sulle Madonie

Se state pensando di intraprendere una tranquilla passeggiata nel bel mezzo di uno dei boschi più belli dell’isola, il consiglio che ci sentiamo di dare è quello di pianificare la vostra prossima escursione a Piano Cervi sulle Madonie, famoso per la sua bella faggeta, la più a sud d’Europa. Il Parco delle Madonie offre una gran varietà di specie vegetali tra cui uccelli, mammiferi ed ospita più della metà delle specie di invertebrati siciliane, ed è situato sulla costa settentrionale dell’Isola. Piano Cervi prende il nome dalla presenza dei cervi che anticamente sostavano in prossimità di un piccolo specchio d’acqua che prende il nome di Lago di Piano Cervi. Al posto dei cervi oggi possiamo trovare numerosi daini, che si avvistano molto facilmente da lontano, passeggiando lungo il sentiero che si inoltra nella faggeta.



Booking.com

Area attrezzata di Piano Cervi

L’area di Piano Cervi è sempre visitabile e in ogni diversa stagione è possibile vedere come la natura cambi continuamente i suoi colori: dai toni più caldi dell’Autunno a quelli più vivaci della Primavera, passando ai colori più freddi dell’Inverno, dove è possibile trovare il percorso ricoperto da un manto di neve soffice per una bella ciaspolata. Il sentiero per raggiungere il luogo è percorribile abbastanza facilmente, per questo è consigliato a chiunque abbia la voglia di intraprendere una tranquilla passeggiata nei boschi. Se state cercando l’area attrezzata di Piano Cervi che aggiunga una maggiore comodità alla vostra escursione naturalistica, non esiste una vera e propria zona fornita di tavole e panche, ma si potranno effettuare delle pause pranzo sui prati adiacenti il sentiero o nel meraviglioso contesto naturale di Valle della Giumenta. Come abbiamo visto, si tratta infatti di un percorso alla portata di tutti, anche per le famiglie con bambini a seguito, che si divertiranno a passeggiare all’interno del parco.

Come arrivare a Piano Cervi

Se vi state chiedendo come arrivare a Piano Cervi, sappiate che la strada è abbastanza semplice: il percorso infatti si trova all’interno del Parco delle Madonie, raggiungibile senza alcuna difficoltà tramite l’autostrada. Successivamente bisognerà portarsi presso la località di Portella Colla a circa 1430 metri s.l.m., dove inizia appunto il percorso, tramite la strada provinciale 119 da Polizzi Generosa oppure, in alternativa, salendo da Collesano e percorrendo la strada provinciale 54 per Piano Zucchi e Piano Battaglia. Raggiunto il bivio di Portella Colla di Isnello, si dovrà posteggiare l’auto per poi proseguire a piedi. A fianco della strada provinciale è presente un percorso sterrato con apposita segnaletica che riporta la scritta Sentiero Italia N°11. Il percorso inizierà oltrepassato il cancello. Si tratta di un sentiero tranquillamente percorribile, per cui la scarpinata si può godere come se fosse una semplice passeggiata. Sarà però necessario vestirsi comodi e calzare scarpe adeguate, delle sneakers o scarponi da trekking e, in base alla stagione, è consigliabile indossare un abbigliamento più o meno pesante, visto che ci troviamo a circa 1400-1600 metri sopra il livello del mare. Il sentiero vi condurrà alla scoperta del piccolo Lago di Piano Cervi che sorge a 1504 m s.l.m., continuando il percorso sarà possibile visitare Valle della Giumenta e, poco prima, imbattersi in un suggestivo pagliaio realizzato dai pastori con pietre e ginestre raccolte nel territorio, affascinante per l’aspetto retrò e per il suo mimetizzarsi con l’ambiente naturalistico circostante.

© Riproduzione riservata

Prenota la Tua Vacanza
Booking.com
Translate »
error: Contenuto Riservato.