Settimana Santa – Cattolica Eraclea

La Settimana Santa di Cattolica Eraclea è una delle manifestazioni religiose più sentite e seguite da tutta la comunità, ha inizio la Domenica delle Palme e culmina il gioco di Pasqua con il tradizionale Incontro tra Gesù risorto e la Madonna. I riti di Pasqua a Cattolica Eraclea, le processioni del Giovedì e Venerdì Santo.

La Settimana Santa di Cattolica Eraclea

Le celebrazioni di Pasqua a Cattolica Eraclea cominciano la domenica delle Palme con la tradizionale benedizione dei ramoscelli d’ulivo e delle palme e la processione in chiesa dove si celebra la Santa Messa. I riti proseguono per tutta la settimana tra momenti religiosi intensi e particolarmente suggestivi. Nel pomeriggio del Giovedì Santo, al termine della Messa in Coena Domini, i fedeli in processione e intonando canti religiosi, accompagnano il simulacro dell’Addolorata per le chiese del paese. L’Addolorata è portata a spalla dalle donne della confraternita e visita tutte le chiese, per l’occasione adorne con piante e vasi contenenti grano fatto germogliare al buio, i lavureddu, e posti ai piedi dell’altare. Al suo ingresso nelle chiese, l’Addolorata viene accolta con i canti in dialetto, i cosiddetti lamenti.
II Venerdì Santo è il giorno della crocefissione di Gesù sul colle San Calogero, dove si trova il suggestivo Calvario di Cattolica Eraclea con le sue 14 cappellette della Via Crucis in pietra bianca, in uno scenario molto simile allo storico Golgota fuori le mura di Gerusalemme dove Gesù venne crocifisso. La processione con l’urna con il Cristo morto e con il simulacro della Madonna Addolorata raggiunge il colle di San Calogero dove a mezzogiorno avviene la Crocifissione: il Cristo morto viene crocifisso sulla Croce da due sacerdoti, e ai piedi della croce viene sistemata la Madonna Addolorata. Nel lungo percorso verso il calvario, l’urna e l’Addolorata sono accompagnati dalla confraternita delle Cappe, i cui membri indossano una tunica ed un cappuccio di colore bianco e una mantellina di diverso colore, secondo la parrocchia di appartenenza. Le funzioni sono rese ancor più suggestive dai lamenti, le strofe corali funebri di quattro versi di antica tradizione, e dai canti intonati dai fedeli. Al calar della sera, allo spuntare della prima stella, la puddrara, il Cristo morto viene deposto dalla croce, sistemato all’interno della sua urna, per essere portato a spalla dalle Cappe assieme all’Addolorata in processione per le vie del paese, accompagnati dalla banda musicale che intona il canto tradizionale “Ah! Si, versate lacrime”.
Il sabato sera in chiesa si celebra la solenne veglia pasquale della resurrezione in attesa del giorno successivo. La Settimana Santa a Cattolica Eraclea culmina il pomeriggio della domenica di Pasqua, quando in piazza Roma va in scena il tradizionale “Incontro” tra il Cristo Risorto e la Madonna. La statua di San Michele corre per tre volte consecutive verso la Madonna per annunciare la risurrezione del figlio Gesù Cristo. La madre di Gesù all’inizio tentenna, ma alla terza richiesta lascia cadere il mantello nero e si scopre un manto fiorato e si china a baciare i piedi del Figlio, tra il suono a festa delle campane e gli applausi di tutti i presenti.

© Riproduzione riservata



Programma 2021 Settimana Santa di Cattolica Eraclea

Event Details
Prenota la Tua vacanza in Sicilia
Booking.com
Translate »
error: Contenuto Riservato.