Villalba

Comune di Villalba, Caltanissetta

Il paese delle lenticchie e del pomodoro siccagnu

Villalba è un piccolo paese del nisseno, le cui origini risalgono al XVIII secolo, la cui fondazione si deve a don Nicolò Palmeri Calatafo, che la volle edificare nell’antico casale di Micciché. Era infatti il 1751 quando il nobile acquistò il fondo da Domenico Corvino Caccamo, barone di Villanova, assieme ad una masseria risalente all’epoca araba e, ottenuto dal viceré il permesso di popolarlo, nel giro di pochi anni cominciò a chiamare i contadini dei paesi vicini per coltivare le terre. Nel 1763 furono infatti realizzate le prime abitazioni e il nobile diede al paese il nome di Villalba, in onore dei suoi antenati Sanchez de Villalba, di origine spagnola. La masseria è ancora oggi esistente ed è chiamata dalle gente del posto la Robba. Per molto tempo, costituì il fulcro dell’economia del feudo di Miccichè e di quelli limitrofi. Dal balcone del casale il barone riusciva a tenere d’occhio le sue tenute e a controllare il lavoro dei braccianti. Qui furono preparate alcune fasi dei moti rivoluzionari del 1820, nel 1862 la famiglia Palmeri ospitò Giuseppe Garibaldi e vi trascorse alcuni anni della sua vita il termitano Michele Palmeri, scrittore, patriota, marchese di Villalba e amico di Stendhal, Rossini, Bellini e dello scrittore e drammaturgo francese Alexandre Dumas padre.

Cosa vedere a Villalba

La masseria condizionò pure la disposizione planimetrica del paese che, con le sue strade rette e perpendicolari tra di loro, si dispose ai piedi della collina sulla quale sorgeva la tipica costruzione. Sul finire del Settecento, per volere del barone Placido Palmeri, fu innalzata la Chiesa della Concezione, seconda chiesa Madre del paese, essendo stata realizzata in sostituzione di una chiesetta che sorgeva nella parte più antica del paese, il cui spazio ben presto si mostrò insufficiente per accogliere la popolazione che nel frattempo era aumentata. Tuttavia anche la Concezione rimase chiesa Madre fino al 1828, anno in cui fu aperta al culto la Chiesa di San Giuseppe, realizzata grazie ai fondi del governo politico della città, il Decuriorato, e al contributo economico e manovale della popolazione. Affiancata da un bel campanile, al suo interno custodisce una pregevole statua lignea di San Giuseppe, patrono di Villalba, realizzata da Filippo Quattrocchi, scultore di Gangi, che fra il Settecento e l’Ottocento fu autore di numerose opere, destinate a molti paesi della Sicilia. Davanti alla chiesa sorge la piazza di Villalba nella quale confluisce il corso principale, chiuso in fondo dalla cappella di Santa Maria del Soccorso. Ai margini del paese si possono ammirare altre cappelle votive, meta di pellegrinaggi e processioni, come quelle intitolate al SS. Crocifisso o a San Giuseppe, testimonianza ininterrotta nei secoli di una religiosità profonda e sentita in tutta la comunità. In cima ad una piccola collina, si scorge il Calvario che si anima in occasione della processione del Venerdì Santo.
_________________________________

Cosa vedere vicino Villalba

Villalba è un piccolo paese del nisseno, di poco più di milleseicento anime, che sorge al confine delle tre province di Palermo, Agrigento e Caltanissetta, tra distese di grano e rilievi calcarei dalle caratteristiche forme, che prendono il nome di Serre di Villalba, un costone roccioso di alture frastagliate che raggiunge l’apice nel Cozzo Pirtusiddu. A Pizzo Lauro è invece legata la trovatura più famosa di Villalba. Narra la leggenda che chi riuscirà a scalare la parete di questa roccia di notte, diventerà l’uomo più ricco e felice del mondo. Sulla strada che da Villalba conduce a Caltanissetta si trova il Santuario del SS. Cocifisso Castel Belice meta di pellegrinaggi di tantissimi fedeli che qui vengono a pregare un Crocifisso ligneo realizzato nel 1638 da frate Innocenzo da Petralia.
_________________________________

Feste e Sagre Villalba

Marzo – Festa di San Giuseppe, patrono
La festa di San Giuseppe a Villalba si celebra il il 19 marzo e la domenica successiva al ferragosto, giorni in cui vengono benedette le tradizionali Tavole dei vecchierelli e il simulacro del Santo Patrono viene portato in processione per le vie del paese.

Settimana Santa
II riti della Settimana Santa a Villalba hanno inizio la Domenica delle Palme con la processione e la benedizione delle palme, continuano il Giovedì Santo con la Tavola dell’Ultima Cena allestita nella piazza e culminano il Venerdì Santo con la processione dell’Addolorata, la salita al Calvario e la deposizione di Gesù dalla Croce.

Giugno – Festa di San Calogero
Il 18 giugno e l’ultima domenica di agosto si celebra San Calogero con la celebrazione eucaristica e la benedizione dei pani.

Agosto – Sagra del pomodoro e della lenticchia
La sagra del pomodoro siccagno e della lenticchia si svolgono ad agosto nei giorni della festa patronale, con gli spettacoli di intrattenimento e la degustazione dei prodotti tipici.

Dicembre – Festa dell’Immacolata
Il giorno dell’Immacolata a Villalba si porta in processione per le vie del centro il bel simulacro della Vergine Maria Immacolata e la sera vengono accesi l’albero di Natale ed il Presepe allestiti nella piazza del paese e si gustano le tradizionali guastedde.

Dicembre – Festa di Santa Lucia
Il giono della festa di Santa Lucia a Villalba si può assistere al tradizionale incontro tra l’Immacolata e Santa Lucia e alla processione per le vie dei Santi.

Natale
Nelle festività di Natale a Villalba vengono allestiti i mercatini natalizi, pe le vie del paese sfilano i zampognari, si organizzano spettacoli di intrattenimento e degustazioni di prodotti tipici e presso la Robba va in scena il Presepe vivente.

_________________________________

Prodotti Tipici Villalba

Villalba è noto per essere il paese del pomodoro siccagnu e delle lenticchie, entrambi presidi Slow Food. Tra i prodotti tipici si annoverano anche i formaggi, l’olio e le prelibatezze della pasticceria locale.
_________________________________

Come arrivare a Villalba

Da Palermo: Autostrada A19 PA-CT, uscita Resuttano. Proseguire su SP 19 in direzione di Resuttano e da qui su SP 121 fino a Villalba.

© Riproduzione riservata



Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Caltanissetta
  • Altitudine: 620 m. s.l.m.
  • Popolazione: 1.679
  • Prefisso: 0934
  • CAP: 93010
  • Abitanti: Villalbesi
  • Santo Patrono: San Giuseppe
  • Festa: I Domenica dopo Ferragosto
  • Sito ufficiale: Comune di Villalba – www.comune.villalba.cl.it
Prenota la Tua Vacanza
Booking.com
Scopri gli eventi della località
Ti potrebbero piacere questi eventi.
22 Agosto 2021
La Festa di San Giuseppe a Villalba, il tradizionale scampanio di San Giuseppe, le celebrazioni religiose, la distribuzione del pane, la benedizione delle Tavole dei Vecchierelli e la processione del Santo Patrono per le vie del paese. La Festa di...
23 Agosto 2020
Nel mese di agosto il paese di Villalba celebra i prodotti di punta della sua economia dedicandogli due sagre. Il piccolo borgo che sorge nel cuore della Sicilia, al confine delle province di Palermo, Agrigento e Caltanissetta, è conosciuto per...
Translate »
error: Contenuto Riservato.