Castrofilippo

Comune di Castrofilippo, Agrigento

Castrofilippo, il borgo dell’agrigentino che deve il suo nome al Re di Spagna Filippo II

Un territorio ricco di storia, passato in mano a Greci, Romani ed Arabi che, in cima ad un monte, costruirono persino una fortezza. Era l’antico castello al-Minshàr, di cui narra anche Idrisi, il geografo arabo alla corte di Ruggero, espugnato nell’anno Mille dai Normanni e sulle cui ceneri venne fondato un casale. Trascorsero i secoli e quel feudo fu elevato al rango di Baronia e, nel 1584, il nobile Stefano Monreale, originario della Francia, vi gettò le fondamenta per un nuovo centro. Per esso il barone scelse il nome di Castrofilippo, in onore del re di Spagna Filippo II e, come sito, una collina fertile e ricca di acqua.
Nella parte alta dell’abitato sorgeva il palazzo baronale, con al centro un grande cortile. Poco più in basso vi era la fontana “dei canali” che forniva l’acqua al paese. Dalla residenza di famiglia dei Monreale si dipartiva la strata di lu cassaru che portava alle abitazioni dei contadini. E’ questo il cosiddetto quartiere Cannatone, con le strade strette e i vicoletti di impronta araba. Di fronte al palazzo baronale, che diverrà ducale con il Visconte Cicala, primo duca di Castrofilippo, vi era invece una piccola chiesa dedicata a Santa Lucia, poi scomparsa.

Cosa vedere a Castrofilippo

Alle porte del paese s’incrociano un’edicola votiva con un’antica pittura raffigurante la Madonna col Cristo morto, ed una roccia con la statua della Vergine, posta lì per proteggere gli emigranti durante il loro lungo viaggio. Questo luogo è conosciuto dalla gente del posto con il nome di Petralonga. Nella piazzetta dedicata a don Vincenzo Savatteri, sorge la Chiesa del Sacro Cuore, voluta agli inizi del secolo scorso proprio dallo stesso parroco. L’edificio presenta una semplice facciata, ma si fa notare per la grande statua del Sacro Cuore di Gesù che spicca sopra il campanile. Al suo interno, tra le tante opere si possono ammirare il gruppo scultoreo raffigurante il Sacro Cuore di Gesù dinanzi a Santa Margherita Maria Alacoque, la statua della Madonna delle Grazie e quella di Sant’Onofrio Re di Persia.
Al duca Maurizio Monreale si deve la costruzione nel 1635 della Chiesa Madre di Castrofilippo consacrata a Maria SS.del Rosario, che fu ingrandita due secoli dopo. La chiesa nel tempo si arricchì di stucchi in oro zecchino, tele pregiate, affreschi del pittore Salvatore Racalbuto e numerose statue, tra cui quella di San Taddeo, ritenuta miracolosa, la Madonna del Rosario, titolare della chiesa, realizzata nel 1885 dallo scultore Calogero Cardella, ed altre sculture, alcune delle quali di probabile scuola gaginesca. Il suo capolavoro è però il pregevole Crocifisso scolpito su ebano, risalente al 1635, che rappresenta una delle statue più antiche del paese e fa bella mostra di sé nella cappella laterale. Da visitare a Castrofilippo è il Santuario di Sant’Antonio Abate patrono del paese, per ammirare gli affreschi dell’altare maggiore e della volta e le statue lignee realizzate da Obletter di Ortisei. Sull’altare maggiore spicca il bel simulacro del Santo Patrono. Molto più antica è la Chiesa di Sant’Agnese che conserva una pregevole statua dell’Addolorata del 1886. Un simulacro della Madonna Addolorata di epoca più recente, assieme a due statue del Cristo morto, si trova nel Calvario di Castrofilippo che fa da scenografia alle celebrazioni del Venerdì Santo. La scalinata della memoria di via Brodolini è invece dedicata a tutte le vittime di mafia.

_________________________________

Cosa vedere vicino Castrofilippo

Nei dintorni di Castrofilippo sono state rinvenute resti di una colonia greco-romana, tra cui una piccola necropoli con tombe scavate nella roccia. Ma in questo territorio i primi insediamenti risalgono alla preistoria. Un percorso naturalistico parecchio suggestivo è quello che porta alla scoperta dei mulini ad acqua, i cui ruderi si trovano ancora oggi nelle campagne di Castrofilippo. Si tratta di costruzioni risalenti al XVII secolo, ma utilizzate sino ai primi decenni dello scorso secolo, che sorgono sulle sponde del fiume Bigini e dalla gente del posto sono denominati mulinu di jusu, mulinu d’immiezzu e mulinu di susu.

_________________________________

Feste e Sagre Castrofilippo

Carnevale
Nei giorni di Carnevale a Castrofilippo per le vie del centro sfilano i carri allegorici e i gruppi in maschera e si organizzano spettacoli musicali. Il Carnevale castrofilippese la sera del martedì grasso premia i carri e le maschere più belle.

Marzo – Festa di San Giuseppe
Per la festa di San Giuseppe a Castrofilippo sul sagrato della Chiesa Madre si organizza la tradizionale Tavolata di li Vicchiarieddri e si porta in processione il simulacro del Patriarca. Al termine della processione in piazza si svolge la Minisciata di San Giuseppe con la degustazione della minestra preparata con gli ingredienti della tradizione.

Pasqua
I riti della settimana Santa a Castrofilippo hanno in programma, il Giovedì Santo, al termine della messa in Coena Domini in chiesa Madre, la visita nelle chiese ai tradizionali Altari della reposizione, il Venerdì Santo la processione mattutina con le statue di Gesù Nazareno, della Madonna Addolorata e San Giovanni e, nel pomeriggio la processione del Cristo verso il Calvario, i riti della crocifissione e la tradizionale scinnenza. In serata vengono portati in processione per le vie del centro storico l’urna del Cristo morto, con le statue della Madonna Addolorata e San Giovanni. Nei giorni di Pasqua a Castrofilippo per tradizione si preparano i panaredda, ossia dei cestini realizzati con un impasto di farina e acqua che racchiudono un uovo sodo e uova artisticamente decorate con gli stessi ingredienti, a cui viene dedicata una mostra.

Giugno – Festa di Sant’Antonio Abate, patrono
A giugno si celebra Sant’Antonio Patrono di Castrofilippo portando in processione per le vie del centro il miracoloso simulacro. La mattina in piazza il parroco benedice il pane, gli animali e i mezzi agricoli, riti che si ripeteranno in occasione della festa liturgica del 17 gennaio, giorno in cui si svolge un corteo con i prodotti della terra e nel tardo pomeriggio si celebra la Messa.

Agosto – Festa della Madonna del Rosario
La Festa della Madonna del Rosario a Castrofilippo viene celebrata la prima domenica di agosto, quando la sera, al termine della Messa Solenne, si porta in processione il simulacro conservato nella Chiesa Madre. I festeggiamenti si concludono con i tradizionali fuochi d’artificio e hanno in programma la “Cena sotto le stelle” dedicata alla Madonna del Rosario con lo Street Food e le specialità gastronomiche.

Agosto – Cuddiruni Fest
Il Cuddiruni Fest di Castrofilippo è la sagra che celebra il prodotto tipico castrofilippese tra intrattenimento in piazza, musica, mostre e naturalmente la degustazione della prelibatezza della sua gastronomia, la pizza condita con pomodoro, aglio, olive, acciughe e pecorino.

Agosto – Sagra della Cipolla
La Sagra della Cipolla a Castrofilippo è diventato uno degli appuntamenti imperdibili del cartellone estivo. Protagonista assoluta della sagra è la cipolla paglina presidio Slow Food, che per l’occasione si potrà gustare in tantissime pietanze.

Natale
Nei giorni di Natale a Castrofilippo si svolge la tradizionale novena in dialetto siciliano per le vie cittadine, va in scena il presepe vivente nella Villa comunale, sfilano gli zampognari e vengono organizzati spettacoli, mostre ed eventi.

_________________________________

Prodotti Tipici Castrofilippo

I prodotti tipici di Castrofilippo riguardano l’uva Italia, le pesche, la cipolla paglina, l’aglio, ma anche i vini, l’olio extravergine d’oliva e i formaggi locali e le tante e variegate specialità dolciarie e gastronomiche.

_________________________________

Come arrivare a Castrofilippo

Da Palermo: SS121 e SS189 per Agrigento, uscita Caltanissetta – Canicattì. Proseguire su SP3 sino all’incrocio con la SS640 in direzione di Racalmuto e di Castrofilippo.

© Riproduzione riservata



Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Agrigento
  • Altitudine: 470 m. s.l.m.
  • Popolazione: 3.036
  • Prefisso: 0922
  • CAP: 92020
  • Abitanti: Castrofilippesi
  • Santo Patrono: Sant’Antonio Abate
  • Festa: Ultima Domenica di Giugno
  • Sito ufficiale: Comune di Castrofilippo – www.comune.castrofilippo.ag.it
Prenota la Tua Vacanza
Booking.com
Scopri gli eventi della località
Ti potrebbero piacere questi eventi.
27 Giugno 2021
La festa di Sant’Antonio a Castrofilippo, il giro dei tamburi e della banda musicale, la benedizione dei mezzi agricoli, del pane e degli animali, la Messa Solenne e la processione del simulacro. Le origini della festa patronale di Castrofilippo e...
9 Agosto 2019
La Sagra della cipolla di Castrofilippo costituisce l’evento principale dell’estate del piccolo centro agricolo agrigentino e rappresenta un momento di riscoperta delle antiche tradizioni. La cipolla è il prodotto tipico dell’economia locale e nel territorio viene coltivata da secoli, tant’è...
Translate »
error: Contenuto Riservato.