Marianopoli

Comune di Marianopoli, Caltanissetta

Il paese del nisseno di origini greco-illiriche e devoto a San Prospero

Il borgo di Marianopoli deve la sua fondazione al Barone Giuseppe figlio di Onofrio Lombardo Trigona Barone Della Scala che nel 1741, ottenne l’autorizzazione richiesta nel 1726 dal padre al Re di Spagna, dello “jus populandi” sul feudo Manchi di Bilici, e dieci anni dopo riuscì nel suo intento di trasferirvi una colonia greco-illirica dal Montenegro. Il paese venne così chiamato Mariænopolis per le sue origini greche e in onore alla Vergine. Il territorio in cui sorge il paesino è abitato però da ben più lungo tempo, come attestano i reperti preistorici portati alla luce su Monte Castellazzo, nell’abitato di Balate e nella necropoli di Valle Oscura e conservati nel Museo archeologico di Marianopoli ospitato nel Palazzo della Cultura “Sikania” in Viale Regione Siciliana.

Cosa vedere a Marianopoli

L’attuale centro abitato di Marianopoli, d’impronta settecentesca, ha un impianto ortogonale, con isolati rettangolari ed una piazza principale, da cui si scorge il campanile della Chiesa Madre intitolata a San Prospero Martire e a Maria SS. Addolorata. Al suo interno si possono ammirare tele e affreschi e statue di santi, tra cui i simulacri di San Prospero, dell’Annunciazione, del palermitano Vincenzo Genovese, e di San Giuseppe. Un statua del Santo patriarca è custodita pure nella Chiesa di San Giuseppe, realizzata nel 1892 con il contributo degli abitanti, e voluta dai baroni Francesco e Ludovico Landolina Paternò di Rigilifi, che si stabilirono in paese nella metà del XIX secolo. La sua volta è impreziosita da un affresco che raffigura lo “Sposalizio della Vergine”, fedele riproduzione dell’opera di Raffaello. Da visitare a Marianopoli è anche il Museo etnografico della civiltà contadina dove si trovano esposti utensili di uso domestico e attrezzi da lavoro, quali aratri e macchine agricole, che raccontano la storia di un passato perduto.
_________________________________

Cosa vedere vicino Marianopoli

I reperti più antichi rinvenuti sul territorio appartengono alla necropoli greco-indigena di contrada Vallescura dove gli scavi archeologici nel 2001 hanno portato alla luce resti di capanne, ceramiche e di pasti rituali associati ad un cromlech, monumento megalitico costituito di pietre infitte nel suolo a forma di cerchio risalente al 1900 a.C., e agli insediamenti indigeni rinvenuti sul Monte Castellazzo. Secondo Adolf Holm, che nel suo libro “Storia della Sicilia nell’antichità” cita come fonti Diodoro Siculo e Polibio, in cima a questa rocca sorgeva infatti il centro ellenizzato di Mytistraton, raso al suolo dai Romani nel II secolo a.C., per poi risorgere sotto i Bizantini, che lo riportarono al suo antico splendore e lo rinominarono Mestrato. Meta di pellegrinaggio è il Santuario SS. Crocifisso di Castel Belice, che sorge a 489 metri di altezza, sul territorio di Petralia Sottana e poco distante dal paese. Al suo interno si trova custodito un crocifisso ligneo, opera di Innocenzo da Petralia, ritenuto miracoloso e oggetto di venerazione, le cui origini sembrano legate ad una leggenda. Si racconta che sia stato realizzato da un pastore che però non riuscì a scolpire il viso del Cristo. Addormentatosi, una volta sveglio trovò il crocifisso completato, con il volto intenso e bellissimo. Una visita merita anche la Riserva Naturale Integrale Lago Sfondato, che racchiude un’area di notevole interesse naturalistico e geologico. La riserva ricade nel territorio del Comune di Caltanissetta, ma dista pochi chilometri da Marianopoli, ad est del Monte Mimiani, ad una quota di circa 370 metri s.l.m..
_________________________________

Feste e Sagre Marianopoli

Carnevale
Il Carnevale a Marianopoli si festeggia con la sfilata in maschera per le vie del paese, le serate danzanti e con la premiazione dei gruppi e delle maschere più belle.

Marzo – Festa di San Giuseppe
La festa di San Giuseppe a Marianopoli di marzo viene celebrata con la processione del simulacro per le vie del paese e l’allestimento di una lunga Tavolata di San Giuseppe in Via Roma, ai piedi della Chiesa Madre. Il Patriarca è festeggiato anche il 13 di agosto nella grande festa estiva.

Settimana Santa
I riti della Settimana Santa di Marianopoli si caratterizzano per i canti polivocali eseguiti dai lamentatori che il Giovedì Santo prendono parte alla processione dell’Addolorata e San Giovanni e la sera del Venerdì Santo accompagnano la Sacra Urna con il Cristo Morto al Calvario. La Domenica di Pasqua in piazza Garibaldi avviene l’incontro tra il Cristo Risorto e la Madonna.

Maggio – Festa del SS. Crocifisso
Il 3 maggio di ogni anno nel santuario di Castel Belica si rende omaggio al “Signuri di Bilici”, con la celebrazione della Santa Messa, la processione e la benedizione di campi.

Agosto – Festa di San Prospero, patrono
La festa patronale di Marianopoli si tiene la prima domenica di Agosto e celebra San Prospero, portando in processione il suo simulacro e le reliquie, accompagnati dal corteo dei Santi. Le celebrazioni religiose sono completate da un ricco programma estivo di eventi e di iniziative collaterali, che vedono anche lo svolgimento della tradizionale Cena Bianca manchese, con balli, giochi e momenti di convivialità.

Dicembre – Festa di Santa Lucia
Il giorno di Santa Lucia a Marianopoli viene benedetta la cuccìa e nel pomeriggio viene celebrata la Santa Messa nella Parrocchia di San Prospero. La vigilia, dopo il vespro in onore della Santa, si svolge la processione.

Natale
Per le festività natalizie a Marianopoli si organizzano numerosi eventi, tra cui il concerto di Natale in chiesa Madre, la visita di Babbo Natale nelle scuole, i Mercatini di Natale e la Sagra della ricotta in Piazza Garibaldi, con la degustazione di prodotti tipici della tradizione culinaria manchese.

_________________________________

Prodotti Tipici Marianopoli

Tra i prodotti tipici di Marianopoli vi sono le prelibatezze della gastronomia e della pasticceria. Da gustare i cavateddi ccu li mazzareddi, un tipo di verdura selvatica molto profumata che cresce nelle campagne attorno e le stigliole confezionate con le interiora di agnello da latte, formaggio pecorino e le cipollette locali. Ottimi i formaggi, i dolci della tradizione locale, come i pupi cu l’ova, tipici delle festività pasquali e la ricotta che si produce in paese, con la quale si preparano le cassatelle con la tipica forma di una mezzaluna.
_________________________________

Come arrivare a Marianopoli

Da Palermo: Autostrada A19 PA-CT, uscita Resuttano. Proseguire su SP 19 in direzione di Resuttano e continuare fino all’incrocio con la SS 121 seguendo le indicazioni per Marianopoli.

© Riproduzione riservata



Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Caltanissetta
  • Altitudine: 720 m. s.l.m.
  • Popolazione: 1.951
  • Prefisso: 0934
  • CAP: 93010
  • Abitanti: Marianopolitani o manchisi
  • Santo Patrono: San Prospero
  • Festa: I Domenica di Agosto
  • Sito ufficiale: Comune di Marianopoli – www.comune.marianopoli.cl.it
Prenota la Tua Vacanza
Booking.com
Scopri gli eventi della località
Ti potrebbero piacere questi eventi.
3 Maggio 2021
La festa del Santissimo Crocifisso di Castel Belice nei pressi di Marianopoli, il pellegrinaggio al santuario, la fiaccolata alla grotta del pastorello, le funzioni religiose, la processione del SS. Crocifisso e la benedizione dei campi. La Festa del Crocifisso di...
13 Agosto 2021
La festa di San Giuseppe di Marianopoli, la traslazione del simulacro alla Chiesa Madre, la benedizione della Tavolata di San Giuseppe e la processione serale per le vie del paese. La festa di Agosto. La festa di San Giuseppe di...
1 Agosto 2021
La festa di San Prospero a Marianopoli, la novena, la raccolta delle offerte per le vie del paese, la celebrazione della Messa Solenne in Chiesa Madre e la processione del simulacro con le reliquie e il corteo dei Santi. Il...
Translate »
error: Contenuto Riservato.