Sciara

Comune di Sciara, Palermo

Il paese alle pendici di Monte San Calogero che sorge su un territorio antichissimo e vanta due chiese dedicate a Sant’Anna

Il suo nome, in greco e in arabo, significa bosco. Sciara, piccolo paese del palermitano, sorge infatti in un territorio ricco di vegetazione e di acqua, abitato fin dalla preistoria. L’attuale centro ha origini molto più recenti e la sua storia parte ufficialmente il 13 novembre del 1671, quando il re di Spagna Carlo II investì il barone Filippo Notarbartolo Cipolla, rampollo di un’importante famiglia aristocratica siciliana, del titolo di Principe di Sciara, e nell’ottobre del 1680 gli concesse la facoltà di popolare il territorio “infra decennio”. A quel tempo erano già presenti un casale in contrada Stanze e una chiesa intitolata a Sant’Isidoro. Il nobile Notarbartolo Cipolla fece costruire il castello come residenza principale, che ancora oggi sovrasta il centro abitato, e l’1 aprile del 1681 iniziò la costruzione della chiesa principale intitolandola a Sant’Anna, in onore della moglie Anna Sandoval dei Principi di Castelreale, attorno alla quale si sviluppò il nuovo centro abitato. La chiesa fu demolita nel 1926 per lasciare il posto ad una costruzione ancora più grande.

Cosa vedere a Sciara

La Chiesa di Sant’Anna venne realizzata negli anni ’30 sullo stesso sito del vecchio edificio seicentesco, ma ebbe una vicenda travagliata, essendo stata costruita su un terreno instabile. Fu consacrata nel giugno del 1934, per poi essere chiusa per problemi di instabilità strutturale intorno al 1968. Era infatti l’8 marzo 1986, quando fu aperta al culto una seconda chiesa, consacrata sotto il titolo di Sant’Anna dal Cardinale Salvatore Pappalardo. Al suo interno si possono ammirare un altare bronzeo ed il crocifisso realizzati da Arnaldo Pomodoro e due pannelli in ceramica raffiguranti la Crocifissione e la Resurrezione di Ernesto Treccani. La Chiesa di Sant’Anna più antica si eleva imponente sulla piazza principale del paese e presenta un prospetto con le guglie dei campanili di stile goticheggiante. E’ stata riaperta al culto nel maggio 2008 e da sempre rappresenta il simbolo del paese di Sciara. Al suo interno conserva diverse opere di pregio, tra cui un dipinto raffigurante Sant’Anna con accanto la Madonna fanciulla, una tela del Cristo Risorto con ai piedi la Maddalena, un fonte battesimale dello scultore Civiletti ed un ostensorio d’argento cesellato dell’Ottocento. Nel Museo Archeologico delle Tradizioni di Sciara si trovano esposti utensili e attrezzature usati in passato per coltivare la terra. Una sala è dedicata a Francesca Serio, madre del sindacalista socialista Salvatore Carnevale ucciso a Sciara nel 1955 per mano mafiosa, e prima donna a denunciare apertamente la mafia. Vi sono sono esposte foto e articoli di stampa che la ricordano assieme al figlio Turi Carnevale.
_________________________________

Cosa vedere vicino Sciara

Che il sito di Sciara sia stato abitato sin da epoche remote lo testimoniano i resti di mura megalitiche e di un dolmen di grande interesse archeologico, risalenti al V-VI secolo a.C., sotto il monte Castellaccio nel sito archeologico di Mura Pregne. In quest’area felix baciata dalla natura, che Vito Amico nel suo Lexicon topographicum Siculum descrive “abbonda in selve ed in boschi”, si avvicendarono Sicani, Elimi, Fenici, Cartaginesi, Greci, Romani ed Arabi. In località Bevaio dei Greci è stata portata alla luce una necropoli greca, i cui reperti sono custoditi nell’antiquarium di Hìmera. Sulle pendici est di monte San Calogero, nelle vicinanze dell’insediamento indigeno, sorgeva il casale fortificato di Brucato, fondato al tempo degli Arabi, cinto da mura e dove si possono ammirare i ruderi della chiesa detta di “Sant’Elia”. In contrada Sonatore si trova la Chiesa dell’Addolorata dove nel mese di Settembre si celebra la Santa Messa della Madonna Addolorata. Il territorio di Sciara ricade nella Riserva Naturale di Monte San Calogero, un sito naturalistico che si affaccia sul golfo di Termini Imerese che offre spunti per escursioni, trekking e passeggiate in mezzo alla natura.

_________________________________

Feste e Sagre Sciara

Epifania
Nel giorno dell’Epifania a Sciara, dopo la celebrazione eucaristica, si svolge la processione del bambinello e va in scena la rappresentazione vivente della natività di Gesù.

Febbraio – Festa di Sant’Agata
Il 5 febbraio di ogni anno a Sciara si celebra Sant’Agata con la Santa Messa Solenne e la benedizione dei pani votivi di Sant’Agata

Carnevale
Le giornate di Carnevale a Sciara sono animate da feste con musica e balli, dalla sfilata dei gruppi in maschera assieme ai carri di Carnevale a cui prendono parte anche le maschere di Carciofina e Broccolino, le mascotte del Carnevale sciarese.

Marzo – Festa di San Giuseppe
La festa di San Giuseppe a Sciara è annunciata la mattina presto dall’alborata e dal giro dei tamburinai. Le celebrazioni religiose della giornata includono la Santa Messa con la benedizione del pane di San Giuseppe e nel pomeriggio la Messa Solenne e la processione del simulacro del Patriarca, al termine della quale in chiesa vengono distribuiti i pani benedetti di San Giuseppe.

Settimana Santa
I riti della Settimana Santa a Sciara si aprono con la benedizione delle palme e la celebrazione della Santa Messa nella piazza del paese della Domenica delle Palme e proseguono nei giorni successivi. La sera del Venerdì Santo per le vie storiche del paese si svolge la suggestiva processione che accompagna il Cristo Morto e l’Addolorata. Le celebrazioni culminano la Domenica di Pasqua con la tradizionale processione del Cristo Risorto che termina in Chiesa Madre dove si celebrerà la Messa Solenne.

Luglio – Street Food Fest
E’ la festa del cibo di strada, la kermesse gastronomica dell’estate sciarese dedicata alle specialità culinarie della tradizione siciliana, alla musica e al divertimento.

Luglio – Festa di Sant’Anna
La festa di Sant’Anna a Sciara di luglio celebra la titolare della Parrocchia con il triduo in preparazione alla festa, la celebrazione della Messa e la processione del simulacro di Sant’Anna per le vie del centro. In programma vi sono anche il giro dei tamburini, spettacoli e gli immancabili fuochi d’artificio.

Agosto – Festa del SS. Crocifisso, patrono
La festa patronale di Sciara cade la prima domenica di agosto ed è in onore del SS. Crocifisso, eletto patrono alla fine dell’Ottocento. Il giorno della festa, al calar della sera, al termine della celebrazione della Messa Solenne, alla quale prendono parte anche le autorità e le deputazioni, il SS. Crocifisso viene portato in processione.

Settembre – Festa di Sant’Eligio
L’ultima domenica di settembre si celebra la festa di Sant’Eligio, e a Sciara si svolge la processione storica a cavallo per le vie del paese con l’antico bassorilievo che raffigura il miracolo del Santo protettore degli armenti, ed il tradizionale Palio.

Dicembre – Festa dell’Immacolata
La festa di Maria SS. Immacolata compatrona di Sciara dell’8 dicembre ha inizio alle prime luci dell’alba con il suono a festa delle campane e il giro della banda musicale, a cui seguono la processione storica di Maria SS. Immacolata con i fedeli disposti su due file che illuminano il percorso con le fiaccole accese e la Santa Messa dell’Aurora. Il pomeriggio, dopo la celebrazione della Messa Solenne si svolge la processione del simulacro che vede la partecipazione di tutta la comunità.

_________________________________

Prodotti Tipici Sciara

L’economia di Sciara è basata sull’agricoltura e sulla coltivazione di uliveti, agrumeti e soprattutto di carciofeti, la varietà spinoso palermitano. I carciofi di Sciara sono utilizzati per la preparazione di molte pietanze caratteristiche, tra cui i carciofi a viddanedda, ma anche per le conserve sott’olio e aceto. Da non perdere le specialità dolciarie della tradizione, come le sfìnce di San Giuseppe ed i cannoli con crema di ricotta.

_________________________________

Come arrivare a Sciara

Da Palermo: Autostrada A19 Palermo-Catania, uscita Agglomerato industriale di Termini Imerese. Proseguire su SS. 113 seguendo le indicazioni per il bivio di Sciara e su SP 21.

© Riproduzione riservata



Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Palermo
  • Altitudine: 210 m. s.l.m.
  • Popolazione: 2.790
  • Prefisso: 091
  • CAP: 90020
  • Abitanti: Sciaresi
  • Santo Patrono: SS. Crocifisso
  • Festa: I Domenica di Agosto
  • Sito ufficiale: Comune di Sciara – www.comune.sciara.pa.it
Prenota la Tua Vacanza
Booking.com
Scopri gli eventi della località
Ti potrebbero piacere questi eventi.
8 Agosto 2021
La festa patronale di Sciara in onore del SS. Crocifisso, il triduo solenne, le celebrazioni religiose, il giro della banda musicale, l’omaggio floreale, la Santa Messa e la processione per le vie del paese. La Festa patronale di Sciara La...
27 Settembre 2019
La Festa e la Cavalcata di Sant’Eligio di Sciara con la processione a cavallo dell’antico bassorilievo del miracolo del Santo protettore degli armenti, la gimkana equestre, la mostra equina, la celebrazione eucaristica in Chiesa Madre ed il Gran galà equestre....
21 Luglio 2019
A Sciara è tempo di Street Food Fest l’evento che celebra il cibo da strada tipicamente siciliano tra musica, spettacoli, visite guidate, cooking show e degustazioni. Street Food Fest Sciara Per il terzo anno consecutivo a Sciara, nel palermitano, torna...
Translate »
error: Contenuto Riservato.