Ventimiglia di Sicilia

Comune di Ventimiglia di Sicilia, Palermo

Ventimiglia di Sicilia, il borgo del feudo di Calamigna fondato da una nobildonna

Ventimiglia di Sicilia, piccolo borgo di origine seicentesca dell’entroterra palermitano, è uno dei pochi comuni siciliani che possano vantare di essere stati fondati da un’esponente del gentil sesso. La donna in questione è Beatrice Ventimiglia, figlia di Giovanni primo Principe di Castelbuono Marchese di Geraci e Barone di Ciminna. Il destino di Beatrice, fu pianificato dal padre fin dalla sua fanciullezza. Il principe Giovanni Ventimiglia combinò le nozze della piccola Beatrice con Girolamo II Del Carretto, conte di Racalmuto. I Del Carretto, contrari a quell’unione per la giovane età dei due sposi, presentarono ricorso al re Filippo II e al Papa Paolo V. Ma il Pontefice concesse la dispensa, con la seguente motivazione: “se la malizia suple la edad, pueda casarse el Conde” (se la malizia supera l’età, può sposare il conte), e così nel 1610 le nozze  furono celebrate. Rimasta vedova a 24 anni, la nobildonna maturò con orgoglio e determinazione l’idea di fondare un centro abitato nel feudo Calamigna che le era stato ceduto dal padre. L’occasione buona arrivò nel 1627. Il 7 maggio Beatrice ricevette il titolo di principessa di Ventimiglia e l’11 settembre ottenne la licentia populandi, con il permesso di dare il nome Vigintimilia al nuovo borgo. Per dedicarsi a questa missione, la principessa si trasferì lì da Palermo, innalzando un ampio palazzotto detto castrum, dove stabilì la sua residenza, e di cui oggi rimangono poche tracce.

Cosa vedere a Ventimiglia di Sicilia

Il primo edificio ad essere costruito fu però la chiesa Madre dedicata all’Immacolata Concezione, patrona del paese, la cui fondazione risale al 1628. La Chiesa Madre di Ventimiglia di Sicilia è affiancata dall’Oratorio del SS. Sacramento e dall’Oratorio del SS. Rosario e al suo interno è abbellita con statue e tele di pregio, tra cui una attribuita al pittore Vito D’Anna che raffigura la Madonna degli Agonizzanti, e tre tavolette di Antonello Crescenzio detto il Panormita, frammenti di una predella di un polittico o di una pala d’altare raffiguranti Cristo con la croce e i 12 apostoli, e il simulacro che raffigura la Madonna del Rosario con S. Domenico e S. Caterina, realizzato nel Seicento, a cui i ventimigliesi sono particolarmente devoti. La Chiesa di San Vito Martire è l’antica cappella privata del Palazzo Ventimiglia, e tra le sue tante opere artistiche conserva una statua del santo titolare ed un prezioso Crocifisso ligneo. Fontane in pietra, cappelle ed edicole votive caratterizzano le stradine del paese. La Chiesa di Sant’Antonio del collegio di Maria, in origine fu dedicata alle Anime Sante del Purgatorio. Al suo interno si trova un dipinto seicentesco con il Martirio di San Lorenzo, assieme all’artistica statua settecentesca dell’Addolorata, cui è rivolta grande devozione da parte della comunità. Una pregevole tela con l’Addolorata attribuita al francescano P. Pasquale Sarullo si trova conservata presso la Chiesa di San Nicolò. Da visitare è anche il Museo della Montagna che valorizza il patrimonio ambientale, culturale e rurale del territorio montano ventimigliese.
_________________________________

Cosa vedere vicino Ventimiglia di Sicilia

In epoche più remote sul territorio di Ventimiglia si stabilirono Bizantini e Arabi, come dimostrano i resti di un castello e di un villaggio ed i reperti archeologici rinvenuti in contrada Castellaccio. Da vedere a Ventimiglia di Sicilia è anche la piccola Chiesa della Madre della Grazia o della Madonna della Rocca che sorge appena fuori dal centro abitato. La chiesetta è meta di pellegrinaggi di fede e si racconta che fu costruita sul luogo in cui fu ritrovato il dipinto che raffigura a Matri Razia, e al quale è legato un evento prodigioso. Alla Madonna della Grazia vengono attribuiti solenni festeggiamenti nel mese di agosto di ogni anno, giorni in cui nella piccola chiesa di campagna viene portata in processione la venerata immagine. Anche la piccola Chiesa du Signuruzzu asciatu (Signore Ritrovato) di contrada Castiddazzu fu edificata sul luogo di un ritrovamento prodigioso da parte di una capretta, che riguardò alcune ostie rubate dalla Chiesa Madre. Si racconta che l’autore del furto scappò in America e i suoi familiari vennero marchiati con l’ingiuria infamante di “Arruobba Signuri”. La chiesetta risale al 1852 e ogni anno a maggio fa da sfondo alla festa “U Signuruzzu Asciatu” che, in ricordo di quell’avvenimento, vede i fedeli accompagnare in processione le sacre Specie dalla campagna al centro abitato. Il paese di Ventimiglia sorge alle falde di Monte Cane, in un territorio ricco di grotte e in un meraviglioso contesto naturalistico che comprende una delle riserve più interessanti dell’isola. E’ la Riserva naturale di Pizzo Cane, Pizzo Trigna e Grotta Mazzamuto meta per gli amanti del trekking, che si affaccia sul mar Tirreno, il cui ingresso si trova nei pressi del centro abitato.

_________________________________

Feste e Sagre Ventimiglia di Sicilia

Marzo – Festa di San Giuseppe
La festa di San Giuseppe a Ventimiglia di Sicilia si celebra portando in processione il simulacro al termine della solenne celebrazione eucaristica e con la degustazione in piazza delle sfince. La sera della vigilia in alcune zone del paese vengono accesi i tradizionali vampi.

Settimana Santa
I riti della Settimana Santa hanno inizio la Domenica delle Palme con la benedizione delle palme e dei rami d’ulivo ed il corteo rievocativo dell’ingresso di Gesù a Gerusalemme, e proseguono nei giorni successivi. Tra i momenti più suggestivi vi sono la visita agli altari addobbati nelle chiese del Giovedi Santo, la “chiamata” dei confrati dell’Addolorata all’alba del Venerdi Santo, a cui segue il giro per i sepolcri con l’intonazione del canto “u chianto di Maria” in lingua dialettale, la Via Crucis di mezzogiorno con la crocifissione e nel pomeriggio la scinnuta e la deposizione del Cristo morto che in serata viene portato in processione assieme all’Addolorata intonando lo Stabat Mater.

Maggio – Festa d’ U Signuruzzu Asciato
Le celebrazioni si svolgono la prima Domenica di Maggio presso la chiesetta campestre du castiddazzu.

Maggio – Festa del Crocifisso
La festa del Crocifisso di Ventimiglia di Sicilia viene celebrata la terza Domenica di Maggio, con la messa solenne e la processione serale del simulacro, che viene condotto per le vie del paese su un prezioso fercolo a baldacchino.

Agosto – Festa di Maria SS. Madre della Grazia
La festa in onore della Madonna della Grazia si svolge dall’1 al 16 agosto, giorni in cui si susseguono le funzioni religiose che culminano con la solenne processione del prezioso dipinto.

Agosto – I sapori del Feudo di Calamigna
La manifestazione enogastronomica promuove le eccellenze dei prodotti tipici locali con eventi di interesse storico e naturalistico e la degustazione di salsiccia, olio e vino.

Ottobre – Festa della Madonna del Rosario, patrona
La prima domenica di Ottobre si tiene la festa patronale di Ventimiglia di Sicilia con la processione del simulacro portato a spalla dai devoti. In questi giorni festivi si organizzano spettacoli e momenti d’intrattenimento in piazza e la tradizionale fiera degli attrezzi agricoli.

_________________________________

Prodotti Tipici Ventimiglia di Sicilia

Il paese basa la sua economia sull’agricoltura e l’allevamento. Le campagne attorno sono coltivate ad ulivi, viti, grano e agrumi. Tra i prodottti tipici di Ventimiglia si annoverano i formaggi, le carni e l’olio che si producono nel territorio. Molto apprezzati sono anche i fichi d’India di Calamigna, a cui è stata persino dedicata una sagra, e le mandorle con le quali si preparano i dolci tipici della tradizione locale, come i sursameli con la glassa di zucchero bianca, i raffielini con i granelli di pistacchio, le paste di mandorla e il buccellato di mandorle e fichi.
_________________________________

Come arrivare a Ventimiglia di Sicilia

Da Palermo: SS 121 uscita per Baucina. Proseguire su SP 6 per Baucina e Ventimiglia di Sicilia.

© Riproduzione riservata



Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Palermo
  • Altitudine: 540 m. s.l.m.
  • Popolazione: 2.033
  • Prefisso: 091
  • CAP: 90020
  • Abitanti: Ventimigliesi
  • Santo Patrono: Maria SS. del Rosario
  • Festa: I Domenica di Ottobre
  • Sito ufficiale: Comune di Ventimiglia di Sicilia – www.comune.ventimigliadisicilia.pa.gov.it
Prenota la Tua Vacanza
Booking.com
Scopri gli eventi della località
Ti potrebbero piacere questi eventi.
14 Agosto 2021
La Festa della Madonna della Grazia di Ventimiglia di Sicilia, la quindicina, l’alborata, il giro dei tamburi per le vie del paese, la Messa al Santuario, la solenne processione e gli spettacoli musicali. La Festa di Maria SS. Madre della...
11 Agosto 2019
I Sapori del Feudo di Calamigna di Ventimiglia di Sicilia è una manifestazione enogastronomica dedicata alla promozione delle eccellenze del territorio che per l’occasione vengono coniugate con diversi eventi di interesse storico e naturalistico. I Sapori del Feudo di Calamigna...
3 Ottobre 2021
La Festa della Madonna del Rosario di Ventimiglia di Sicilia, le funzioni religiose e la processione del simulacro di Maria SS. Regina del Rosario. La fiera degli attrezzi agricoli, la fiera dei prodotti tipici e il Gran Galà equestre. Una...
Translate »
error: Contenuto Riservato.