Baucina

Comune di Baucina, Palermo

Il borgo devoto a Santa Fortunata fondato attorno ad una chiesetta di campagna

In Sicilia sono diversi i borghi fondati nel Seicento. Uno dei più caratteristici è Baucina, nel palermitano. Il toponimo è di origini incerte, mentre è ben noto il fondatore, don Mariano Migliaccio Conti, marchese di Montemaggiore, che l’8 luglio 1624 ottenne la “licentia populandi”, ossia il permesso di fabbricazione. Il primo insediamento rurale di Baucina prese forma nel feudo di San Marco, appartenente ai conti Filangeri di San Marco d’Alunzio, dove cominciarono a sorgere alcune abitazioni attorno ad una chiesetta di campagna. Nel 1524 il territorio era amministrato dal nobile Antonio Ventimiglia di Ciminna, la cui figlia andò in sposa a Mariano Migliaccio, padre ed omonimo del fondatore di Baucina. Il feudo di Baucina appena due anni dopo dalla sua fondazione fu elevato a principato dal re Filippo IV di Spagna, che concesse al Migliaccio il titolo di Principe.

Cosa vedere a Baucina

Il nobile fece così realizzare la Chiesa Madre di Baucina dedicata a Santa Rosalia il 10 dicembre 1626, che negli anni a seguire fu ricostruita dal barone Francesco Calderone. L’edificio all’interno è arricchito da stucchi e marmi e da numerose statue ed altari, alcuni dei quali realizzati dal Bagnasco, e conserva un pregevole Crocifisso dello scultore gangitano Filippo Quattrocchi, risalente alla seconda metà del Settecento. Tra le opere d’arte custodite nella Chiesa della Madonna del Lume, di particolare pregio sono la statua lignea dell’Addolorata ed una pala d’altare raffigurante Maria SS. del Lume, risalente alla prima metà del Settecento. Nell’edificio di culto, annesso al Collegio di Maria, si venerano le sacre spoglie di Santa Fortunata, compatrona del paese, che si trovano custodite all’interno di una preziosa urna. Passeggiando per le vie e le piazze del paese si ammirano delle caratteristiche salite a gradoni, come quella di largo Giovanni XXIII, su cui si affaccia l’ex chiesetta della Concezione, conosciuta come “Immacolata”, al centro della quale si innalza un bassorilievo bronzeo raffigurante Santa Fortunata. Una cappella dedicata alla Santa si trova nella villa comunale assieme al gruppo bronzeo monumentale dei Caduti in Guerra. Il nucleo più antico di Baucina è costituito dal quartiere del Capo o Testa dell’Acqua, che si trova nella parte alta dell’abitato e il cui nome richiama la presenza di sorgenti d’acqua. Da qui è possibile raggiungere la chiesetta di Santa Croce, alle falde di monte Falcone, sorta sul luogo dove vi era una piccola “tribunedda” fatta costruire da un tale del posto spinto, secondo la tradizione, da una visione notturna. Da visitare a Baucina il Museo Archeologico per ammirare gli innumerevoli reperti rinvenuti su tutto il territorio e dai suoi siti archeologici, nonché le rocce e i fossili delle formazioni geologiche più importanti di tutta l’area.

_________________________________

Cosa vedere vicino Baucina

La chiesa più antica fu costruita nel ‘500 dal nobile Don Antonio Ventimiglia ed è consacrata al Patrono di Baucina San Marco. Sorge nell’omonima contrada, appena fuori dal paese, e conserva la statua raffigurante l’Evangelista Marco. Tutto il territorio attorno è stato abitato fin dai tempi più remoti, come dimostra l’area archeologica di Monte Falcone e Monte Carrozza, due rilievi di modesta entità a sud e ad est dell’abitato. In contrada Montalbano sono stati rinvenuti manufatti in selce e in ossidiana di Pantelleria e frammenti di ceramica risalenti al Neolitico. La necropoli con tombe a grotticella artificiale e alla cappuccina, portata alla luce sul versante meridionale di Monte Falcone, attesta invece la presenza in loco di una cittadella fortificata. Nel VI sec. a.C., sui monti Falcone e Carrozza, dai quali un tempo si riusciva a controllare il territorio circostante e le vie di comunicazione che dalla costa si spingevano nell’entroterra dell’isola, si stanziarono popolazioni sicane che ebbero contatti con le colonie di Himera e di Solunto. Della necropoli fa parte una grande tomba a grotticella che, per la sua monumentalità, costituisce un esemplare unico nel suo genere. Vi si accede da un ingresso costituito da pilastri e architrave in gesso, dopo aver percorso un corridoio scavato nella roccia. La parte montuosa del territorio ricade nella Riserva Naturale Orientata di Pizzo Cane, Pizzo Trigna e Grotta Mazzamuto. Per gli amanti del trekking e delle passeggiate naturalistiche è nato il percorso “Attraverso la natura” che parte da Baucina e si spinge per cinque chilometri sino alla Suvarita con le sue querce da sughero, ed è perfetto per andare alla scoperta del meraviglioso paesaggio circostante che abbraccia le montagne ed il mare.

_________________________________

Feste e Sagre Baucina

Carnevale
Il carnevale di Baucina si svolge con la tradizionale sfilata in costume per le vie del paese e le serate in maschera.

Marzo – Festa di San Giuseppe
La festa di San Giuseppe a Baucina si celebra con la Messa solenne, alla quale prende parte la Sacra Famiglia, al termine della quale si svolge la funzione della Tavolata di San Giuseppe con la fuga in Egitto e la volata degli Angeli. La sera del giorno di festa il simulacro viene portato in processione per le vie del paese. I festeggiamenti includono la Sagra della sfincia di San Giuseppe, mostre e momenti di intrattenimento, e l’evento gastronomico BauCibus con i prodotti tipici locali.

Settimana Santa
Le celebrazioni pasquali hanno inizio il Venerdì di Quaresima con la Via Crucis cittadina per le vie del paese e continuano la Domenica con la benedizione delle palme. La sera del Giovedì Santo si svolge il pellegrinaggio fra le chiese del paese portando in processione la Croce con le nenie notturne della tradizione pasquale baucinese. Altri riti suggestivi della Settimana Santa di Baucina si svolgono il Venerdì Santo, quando il Cristo morto viene portato in corteo al Calvario e, in serata, inizia la processione che lo accompagnerà assieme a Maria SS. Addolorata per le vie del paese.

Aprile – Festa di San Marco Evangelista, patrono
La festa patronale di Baucina si celebra il 25 aprile ed è in onore di San Marco Evangelista, il cui simulacro la sera viene portato in processione per le vie principali del paese, per poi fare ritorno alla chiesa di San Marco. Nei giorni di festa vengono organizzati la Fiera degli attrezzi agricoli e il Festival del Gusto di Baucina con la degustazione dei prodotti tipici e gli spettacoli.

Maggio – Festa del Santissimo Crocifisso
La seconda domenica di maggio si celebra il Santissimo Crocifisso con il corteo equestre, la furriata di li torci, la processione e la volata degli Angeli. Nei giorni dei festeggiamenti non mancano la sagra dei prodotti tipici e gli spettacoli.

Agosto – Festa del Grano
La festa del grano di Baucina dell’ultima domenica di agosto è l’evento rievocativo delle tradizioni agresti del territorio. In occasione della sagra si svolge Baucina Street Food per la promozione e la valorizzazione dei prodotti tipici locali.

Settembre – Festa di Santa Fortunata
La seconda domenica di settembre a Baucina è la festa di Santa Fortunata compatrona del paese ed ha luogo la processione dell’urna con le reliquie della Santa, preceduta dal corteo dei figuranti in costume d’epoca.

Dicembre – Festa dell’Immacolata
La notte tra il 7 e l’8 dicembre il simulacro ra’ mmaculatedda viene portato in processione per le vie del paese accompagnato dalle fiaccole di bura con la partecipazione della banda musicale a cui segue la Santa Messa dell’Aurora. Tradizionale vampa del capo.
_________________________________

Prodotti Tipici Baucina

L’economia territoriale si basa sull’agricoltura e l’allevamento. Le campagne attorno sono coltivate a uliveti, vigneti, mandorleti e cereali. Tra prodotti tipici di Baucina vi sono le carni e lasalsiccia locale, l’olio, i formaggi, la ricotta, il cuddiruni bianco o rosso, il cuddiruneddu fritto, i buccellati, i dolci alle mandorle e le tante specialità dolciarie tipiche delle feste.
_________________________________

Come arrivare a Baucina

Da Palermo: SS 121 uscita per Baucina. Proseguire su SP 6 seguendo indicazioni per Baucina.

© Riproduzione riservata



Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Palermo
  • Altitudine: 550 m. s.l.m.
  • Popolazione: 2.002
  • Prefisso: 091
  • CAP: 90020
  • Abitanti: Baucinesi
  • Santo Patrono: San Marco
  • Festa: 25 Aprile
  • Sito ufficiale: Comune di Baucina – www.comune.baucina.pa.it
Prenota la Tua Vacanza
Booking.com
Scopri gli eventi della località
Ti potrebbero piacere questi eventi.
11 Settembre 2021
La seconda domenica di settembre a Baucina si svolgono le celebrazioni in onore della Patrona Santa Fortunata con una suggestiva processione delle Reliquie all’interno di un’artistica vara portata a spalla per il paese e il corteo di figuranti in costume....
25 Aprile 2021
La Festa di San Marco a Baucina con la novena, la discesa del simulacro dal suo altare, il pellegrinaggio verso la chiesa Madre, le funzioni religiose, la solenne processione con la Volata degli angeli e i giochi della tradizione popolare....
25 Agosto 2019
La Sagra del Grano di Baucina, la rievocazione della pisata e della spagghiata, i laboratori dimostrativi dove apprendere le tecniche di preparazione del pane e della pasta ed i mestieri di un tempo, gli spettacoli e l’intrattenimento. Baucinas Aires e...
8 Dicembre 2020
Il Presepe di Baucina nasce nella metà degli anni Sessanta e da allora nei giorni di Natale riceve l’apprezzamento di sempre più numerosi visitatori di ogni età. Il Presepe Meccanico di Baucina Il Presepe meccanico di Baucina è un capolavoro...
30 Maggio 2021
La Festa del SS. Crocifisso a Baucina si svolge con la furriata di li torci tra cavalieri ed amazzoni, la solenne processione del SS. Crocifisso, la volata degli Angeli e la tradizionale Sagra dei prodotti tipici. La Festa del SS....
Translate »
error: Contenuto Riservato.