Alessandria della Rocca

Comune di Alessandria della Rocca, Agrigento

Alessandria della Rocca, il borgo di “li quattru cantuneri” devoto alla Madonna della Rocca

All’epoca in cui le incursioni dei saraceni insanguinavano le città siciliane, gli abitanti di Alessandria, un borgo agrigentino sui monti Sicani, nascosero una piccola e preziosa statua marmorea della Vergine col Bambino in contrada Rocca Ncravaccata, al fine di sottrarla alla furia dei pirati musulmani. La tradizione narra che la statua sia stata ritrovata fra il 1620 e il 1625, quando in tutta l’isola imperversava la peste, grazie alle indicazioni di una ragazza cieca alla quale apparve la Madonna. Quel rinvenimento dovette sembrare un evento miracoloso, tant’è che la statua fu portata in processione per le vie del paese e Alessandria si vide liberata dal terribile morbo. A tal proposito Rocco Pirri nel suo libro Sicilia sacra scrisse: «Imago colitur S. Maria della Rocca divinitus inventa et miraculis clarissima…» si venera un’immagine di S. Maria della Rocca trovata prodigiosamente e famosissima per i miracoli
La fondazione di Alessandria della Rocca risale al 1570 ad opera di Don Carlo Blasco Barresi, dell’omonima famiglia che signoreggiò in queste terre dal 1542 al 1788, alla quale si deve la realizzazione delle principali chiese del paese, grazie soprattutto alla baronessa Elisabetta Barresi.

Cosa vedere ad Alessandria della Rocca

L’impianto urbano dell’attuale borgo si caratterizza per la croce di strade che prende forma dall’incrocio tra corso Umberto I e via Roma, dando vita a quelli che i lisciandrisi chiamano “li quattru cantuneri”, attorno ai quali si svilupparono i principali quartieri.
Percorrendo in salita la via Roma s’incontra la Chiesa Madre Santa Maria del Pilar, che fu realizzata sulla struttura di una chiesetta risalente al XVII secolo intitolata a San Nicolò di Bari. Al suo interno custodisce opere pregevoli, tra le quali due tele dell’artista Lorenzo Panepinto di Santo Stefano Quisquina raffiguranti il ritrovamento del simulacro della Madonna della Rocca. Poco più avanti s’innalza la Chiesa del Carmine con un elegante portale preceduto da una scalinata e sovrastato da una nicchia con la statua della Madonna del Monte Carmelo col Bambino e San Domenico genuflesso e dallo stemma della famiglia Barresi, che la fecero realizzare sul finire del ‘500. Le sue due cappelle sono abbellite con gli stucchi di Giacomo Serpotta. Decorazioni barocche presenta anche la secentesca Chiesa del Crocifisso dove si trova conservata una tela dell’Ottocento raffigurante il Purgatorio dell’alessandrino Carmelo De Simone. Molto antica è  la Chiesa di San Giovanni in cui si trova custodito il simulacro del Santo titolare portato in processione nel mese di giugno di ogni anno. La Chiesa del Convento si contraddistingue per l’interessante affresco del Seicento, che raffigura l’antica Alessandria della Pietra con le sue principali chiese, la grande tela che raffigura l’Immacolata Concezione e il bel chiostro con colonne doriche e volte a crociera. Tesori di un borgo tutto da scoprire.

_________________________________

Cosa vedere vicino Alessandria della Rocca

Dal Seicento ogni ultima domenica di agosto si celebra la festa di SS. Maria della Rocca, alla quale è dedicato un santuario che sorge ad un chilometro dal centro abitato, in cima ad una collina. E’ il Santuario della Madonna della Rocca al cui interno si possono ammirare l’antico simulacro della Vergine ed affreschi che raffigurano la storia del miracoloso ritrovamento. In suo onore nel 1862 venne modificato pure il nome del paese in Alessandria della Rocca, poiché in principio era denominato Alessandria della Pietra per la vicinanza al castello di Pietra d’Amico. Quest’ultimo fu costruito sulle sponde del lago di Magazzolo, chiamato anche lago Castello, a difesa delle incursioni dei Saraceni ed è di probabili origini bizantine . Il territorio di Alessandria della Rocca si caratterizza per la presenza di necropoli e vestigia di insediamenti risalenti ad epoche preistoriche, come la necropoli a grotticelle che sorge in un rilievo di contrada Chinesi, che la gente del posto chiama montagna di li gruttiddri, e quelle rinvenute in contrada Lurdicheddra.

_________________________________

Feste e Sagre Alessandria della Rocca

Marzo – Festa di San Giuseppe
In occasione della Festa di San Giuseppe ad Alessandria della Rocca come in tanti altri comuni siciliani, per tradizione si approntano gli altari ricolmi di pietanze e del pane tipico della festa. La sera del giorno solenne per le vie del centro abitato viene portato in processione il simulacro del Patriarca San Giuseppe.

Giugno – Festa di San Giovanni Battista
La Festa di San Giovanni Battista ad Alessandria della Rocca ha origini antiche ed è preceuta dalla novena con la recita del Rosario e la Santa Messa. Il giorno della vigilia in via San Giovanni viene allestito un altare con fiori e simboli liturgici e la sera del 24 giugno si svolge la processione del simulacro.

Agosto – Festa della Madonna della Rocca, patrona
Quella in onore della Madonna della Rocca è la festa più cara agli alessandrini e ha luogo nel mese di agosto di tutti gli anni nel santuario appena fuori dal paese.

Novembre – Rassegna di musica corale sacra
La Rassegna di musica corale sacra ad Alessandria è organizzata dal Coro polifonico “Cantores Dei” e vi prendono parte corali ed artisti da tutta la Sicilia.

Dicembre – Festa dell’Immacolata
L’8 dicembre ad Alessandria della Rocca si svolge la tradizionale processione che accompagna la statua della Madonna per le vie del paese.

_________________________________

Prodotti Tipici Alessandria della Rocca

Tra i tanti prodotti tipici di Alessandria della Rocca vi sono i formaggi e l’olio extravergine d’oliva che si producono in tutto il territorio e le mandorle con le quali si confezionano molte delle prelibatezze della pasticceria locale, come i cuddrureddri i famosi ncannellati dalle origini remote.

_________________________________

Come arrivare ad Alessandria della Rocca

Da Palermo: SS 121 e SS 189 (scorrimento veloce Palermo-Agrigento) uscita Lercara Friddi. Proseguire su SS 188 per Santo Stefano Quisquina e Alessandria della Rocca.

© Riproduzione riservata



Informazioni aggiuntive

  • Provincia: Agrigento
  • Altitudine: 533 m. s.l.m.
  • Popolazione: 3.050
  • Prefisso: 0922
  • CAP: 92010
  • Abitanti: Alessandrini
  • Santo Patrono: Madonna della Rocca
  • Festa: Ultima Domenica di Agosto
  • Sito ufficiale: Comune di Alessandria della Rocca – www.comune.alessandriadellarocca.ag.it
Scopri gli eventi della località
Ti potrebbero piacere questi eventi.
28 Agosto 2020
La Festa della Madonna della Rocca celebra la patrona di Alessandria il venerdì che precede l’ultima domenica di agosto, giorno in cui si svolge il tradizionale pellegrinaggio verso il Santuario della Madonna della Rocca. La Fiera alla Pietà. La Festa...
17 Luglio 2015
Ad Alessandria della Rocca, nell’agrigentino, il 17 e il 18 luglio 2015, si svolgerà la nuova edizione di VinHalykos, la manifestazione che farà conoscere ai suoi visitatori le attività produttive eno-gastronomiche locali. VinHalykos di Alessandria della Rocca VinHalykos ha come...
Translate »
error: Contenuto Riservato.