Festa di Gesù Nazareno – San Giovanni Gemini

La Festa di Gesù Nazareno di San Giovanni Gemini affonda le origini nel passato. Fu celebrata per la prima volta nel lontano 1677. A quell’epoca risale il ritrovamento da parte di alcuni contadini, della statua lignea di Gesù Nazareno nei pressi della contrada Puzzillo, dove oggi si trova il pozzo di Gesù Nazareno, che da lì venne trasportata per mezzo di buoi sino al paese per essere esposta nella Chiesa Madre. In realtà la statua di Gesù Nazareno venne commissionata nel 1649 dall’allora primo arciprete di San Giovanni. Il Nazareno è una statua lignea di colore scuro, di autore sconosciuto, attorno alla quale successivamente furono collocate le statue di San Giovanni Evangelista, Maria Maddalena e della Vergine Addolorata.
La devozione a Gesù Nazareno è molto sentita dai sangiovannesi, ma anche dai tantissimi fedeli che accorrono dai paesi vicini per assistere alle celebrazioni. Questa devozione si esprime nelle invocazioni di aiuto e di grazia che culminano nel “viaggio a piedi scalzi” per grazia ricevuta, con la suggestiva processione dei ceri che si svolge la domenica mattina. Dall’origine, e per due secoli e mezzo, la festa veniva celebrata il sabato e la domenica sino a quando la famiglia Napoli, nell’Ottocento acquistò una croce e la festa si arricchì di altri due giorni. La Santa Croce, alta 2,60 metri e larga 1,50 metri, è realizzata in rame con fusione argentea, presenta dei terminali a trifoglio artisticamente lavorati ed è resa ancor più bella dalle figure di Santi in rilievo.

La Festa di Gesù Nazareno 2020 a San Giovanni Gemini

La particolarità della festa di Gesù Nazareno di San Giovanni Gemini è il Carro Trionfale, ossia una torre alta 21 metri, in cima alla quale viene posta la croce per essere portata in processione. Si tratta di una struttura risalente alla seconda metà dell’Ottocento, costituita da vari settori rettangolari, sovrapposti ed addobbati con stoffe di vari colori, angeli di cartapesta e bandiere colorate, ed il cui approntamento tiene impegnata la popolazione durante tutto il mese di maggio.
Il Venerdì che precede la festa, di mattina presto, avviene ‘a mmurdurata di l’assi du timuni, che consiste nel legare con delle corde le due travi laterali a quelle centrali, che fungeranno da timone. Un altro momento caratteristico della Festa di Gesù Nazareno di San Giovanni Gemini si svolge il Sabato pomeriggio e prende il nome di ‘a vistuta di li vua, e riguarda l’addobbo dei buoi che precedono il carro, con velluti ricamati, fili di seta e ghirlande di carta. E’ inevitabile lasciarsi coinvolgere dalle emozioni che accompagnano le processioni della Santa Croce che, la sera di Venerdì, dalla Chiesa di Santa Lucia viene portata alla Chiesa Madre, per poi farvi ritorno il Lunedì successivo, giorno conclusivo dei festeggiamenti. Nelle serate di Sabato e Domenica invece si potrà prendere parte alle tradizionali scinnuta e acchianata del carro che, al ritmo delle bande musicali, procederà lungo il corso principale, trainato dai fedeli stretti alla corda mastra lunga 80 metri, mentre bandierine colorate svolazzeranno al vento.
La Festa di Gesù Nazareno 2020 a San Giovanni Gemini culmina Domenica 14 Giugno.

© Riproduzione riservata



A breve pubblicheremo il Programma 2020 Festa di Gesù Nazareno di San Giovanni Gemini

Event Details
  • Days
    Hours
    Min
    Sec
  • Start Date
    10 Giugno 2020 00:00
  • End Date
    15 Giugno 2020 21:00

Dormire a San Giovanni Gemini
Bed and Breakfast San Giovanni Gemini
Booking.com

Prenota la Tua vacanza in Sicilia
Booking.com
Translate »
error: Contenuto Riservato.