Festa di San Giuseppe – Pietraperzia

Per la Festa di San Giuseppe a Pietraperzia va in scena l’episodio evangelico della fuga in Egitto, una rappresentazione ricca di fascino che ogni anno richiama molti turisti. L’episodio, narrato in forma di dialogo, fu rappresentato a Pietraperzia per la prima volta durante la festa di San Giuseppe del 1924 da attori di Barrafranca. Le origini di questa tradizione risalgono infatti alla seconda meta del 1700, epoca in cui l’abate barrese Giuseppe Nicolò Baldassarre Russo decise di mettere in versi l’episodio evangelico della fuga in Egitto.

La Festa di San Giuseppe 2020 di Pietraperzia

In occasione della Festa di San Giuseppe di Pietraperzia viene rappresentato l’arrivo dei componenti della Sacra Famiglia, con la Madonna in groppa ad un asinello, preceduti dall’Angelo, e il momento in cui i soldati d’Erode, raffigurati da tre personaggi in costume, annunciano a Giuseppe che hanno avuto l’ordine di uccidere Gesù. Ma interviene l’Angelo che con la sua esclamazione “Deh, fermate la barbara mano!” li dissuade dal farlo, e agli ufficiali di Erode non rimane che chiedere perdono e ritirarsi nelle proprie case. A quel punto la Sacra famiglia potrà accedere alla gran tavola imbandita per consumare le pietanze preparate per l’occasione.
Per la Festa di San Giuseppe di Pietraperzia, oltre alla sagra dei Soldati di Erode, vi è infatti la tradizione di celebrare il Santo con una grande tavolata ricolma con le pietanze tipiche della tradizione, preparate dagli abitanti. Le celebrazioni si chiudono nel pomeriggio con la processione per le vie del paese.

© Riproduzione riservata

07.03.2020: La festa di San Giuseppe di Pietraperzia è stata rinviata a data da destinarsi



 

Translate »
error: Contenuto Riservato.